Test Medicina Cattolica: cosa succede dopo il 6 aprile. Tasse e scadenze 2017

Di Marta Ferrucci.

Date, scadenze e scorrimento della graduatoria dopo la pubblicazione dei risultati venerdì 6 aprile. Scopri le tasse da pagare per la pre-immatricolazione

TEST MEDICINA CATTOLICA 2017: LA PRE-IMMATRICOLAZIONE

Test Medicina Cattolica 2017: prossime scadenze
Test Medicina Cattolica 2017: prossime scadenze — Fonte: istock

Oggi giovedì 6 aprile l’Università Cattolica ha pubblicato la lista dei candidati ammessi alla facoltà di Medicina e Odontoiatria che avranno tempo fino al 20 aprile per effettuare la pre-immatricolazione attraverso il pagamento di 2000€, ovvero la 1° rata delle tasse universitarie.

Molti candidati, pur avendo fatto il test alla Cattolica per avere una possibilità in più di entrare a Medicina, puntano in realtà ad un più economico ateneo statale. La tassa di 2.000€, tuttavia, è dovuta da tutti coloro che vogliono “fermare” il posto presso la Cattolica e chi non completerà la procedura di pre-immatricolazione nei tempi indicati dal bando, non sarà rimborsato. Che significa? Che se il 5 settembre, giorno del test di medicina presso gli atenei statali, si passa anche questo e si decide di iscriversi all’università pubblica, l’importo della pre-immatricolazione pagato alla Cattolica deve considerarsi perso. E’ previsto il rimborso dell’intero importo solo qualora non si dovesse superare l’esame di maturità.

TEST MEDICINA CATTOLICA: SCORRIMENTO E IMMATRICOLAZIONE

Chi non è entrato subito, dal 2 maggio ha ancora la possibilità di piazzarsi in graduatoria in seguito allo scorrimento dei posti lasciati liberi dai candidati rinunciatari. Infine, chi riesce ad entrare, dovrà completare la procedura di immatricolazione tra il 3 ed il 28 luglio. Maggiori informazioni sono disponibili nel bando.

Test Medicina e numero chiuso: iscriviti al gruppo su FB e resta aggiornato