Test Medicina 2015: ecco cos’è la violazione dell’anonimato

Di Valeria Roscioni.

Test Medicina: in tanti parlano di ricorso e di violazione dell’anonimato durante i quiz. Cerchiamo di capire quali sono i casi a cui prestare attenzione

TEST MEDICINA 2015. Come ogni anno, anche nel 2015, poco dopo la conclusione del Test di Medicina è spuntata fuori la questione ricorsi. Questa volta al centro di segnalazioni e polemiche ci sono due questioni che sembrano quasi contrastare tra loro: la violazione dell’anonimato e la mancata verifica dei documenti di identità delle aspiranti matricole. Sembra quasi che una cosa contraddica l’altra, ma non è così. Cerchiamo di spiegarci: nel corso dello svolgimento del Test di Medicina la commissione ha l’obbligo di verificare che ogni candidato sia effettivamente chi dice di essere e che svolga effettivamente il suo quiz senza nessun tipo di aiuto ma, d’altro canto, è tenuta a non essere in grado in alcun modo di associare il suddetto candidato alla propria prova d’accesso.

Test Medicina 2015, occhio ai risultati

RICORSO TEST MEDICINA 2015: LA VIOLAZIONE DELL’ANONIMATO. Questo significa che prima della prova d’accesso e in caso di allontanamento dall’aula per andare in bagno i commissari devono tassativamente richiedere la carta d’identità ai candidati onde evitare che qualcuno svolga il test di Medicina di un altro. Le cose cambiano, però, nel momento in cui il candidato (ormai identificato senza ombra di dubbio) inizia rispondere alle domande del quiz perché a partire da questa fase la commissione non deve essere in nessun modo in grado di capire quale sia il suo compito. Se questo avviene significa che l’anonimato è stato rispettato e che il test di Medicina si è svolto correttamente perché i commissari non sono in grado di abbinare il nome dei candidati al proprio codice segreto. Ecco i casi in cui, invece, questo non accade:

- I candidati sono invitati a lasciare sul banco il proprio documento di identità nel corso dello svolgimento del Test di Medicina o ad indossare un adesivo che in qualche modo li rende riconoscibili.

- I candidati sono invitati a lasciare sul banco l’adesivo con il proprio codice identificativo.

- Le prove svolte non vengono imbustate in modo corretto o la compilazione del foglio anagrafe non avviene in modo corretto.

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a leggere la guida qui sotto:

Non perdere neanche una novità, iscriviti al gruppo Facebook Test di medicina 2015 e numero chiuso