Risultati Test medicina 2015: emergono dubbi sulle correzioni

Di Chiara Casalin.

Test medicina 2015: dopo la pubblicazione dei risultati su Universitaly gli studenti segnalano dubbi sulle correzioni delle risposte ed errori con le schede anagrafiche

RISULTATI TEST MEDICINA 2015 – Sembra non esserci pace, purtroppo, per i candidati che hanno svolto il test di medicina 2015. Con la pubblicazione dei risultati del test sul portale di Universitaly sono emerse infatti alcune segnalazioni riguardo alla correzione delle risposte e le schede anagrafiche. Sul gruppo Facebook “Test medicina e numero chiuso”, più di qualcuno ha dichiarato di ritrovare segnate sul test delle risposte che non aveva dato, oppure di essere sicurissimo di aver dato delle risposte diverse da quelle che trova sulla prova. C’è poi anche chi si è ritrovato con la scheda anagrafica di un altro candidato!

Focus: Test medicina 2015: come funziona la graduatoria

TEST MEDICINA 2015, RISULTATI – Per quanto riguarda la correzione delle risposte, un esempio è quello di Y. che scrive: “Com'è possibile che io mi ritrovi punti in meno se non ho nemmeno risposto ad alcune domande? È possibile che qualcuno mi abbia segnato qualcosa? Perché io sono sicurissima di non aver risposto ad alcune che mi sono segnate in rosso. A qualcuno è capitato?” e dai commenti ricevuti si può capire che non è l’unico candidato ad aver questo dubbio.
Altri esempi sono quelli di S. che racconta: “A me danno come non risposte 4 domande a cui sono certa di aver risposto...”, e di R. che dice: “Voglio fare le mie congratulazioni a chi è entrato, a chi ha raggiunto il punteggio previsto per entrare eccetera. Purtroppo mi ero calcolata un punteggio e me ne trovo un altro, bah non so.”

Test medicina 2015 e risultati: aggiornamenti sui riscorsi

TEST MEDICINA 2015, CORREZIONE DELLE RISPOSTE - Insomma, la pubblicazione dei risultati del test di Medicina su Universitaly ha fatto emergere anche quest’anno molti dubbi e perplessità tra i candidati. Già, perché purtroppo non è una novità: anche l’anno scorso, infatti, erano emerse molte segnalazioni sulla correzione delle risposte, e diversi candidati che avevano riscontrato delle anomalie hanno finito per presentare ricorso.