Ammissione test Medicina 2014: tutto su ricorso e sentenza del Tar

Di Valeria Roscioni.

Immatricolazioni in sovrannumero e appello al Tar: l’avvocato Michele Bonetti parla dell’ammissione al test di medicina e del ricorso per il numero chiuso

AMMISSIONE TEST MEDICINA 2014: RICORSO E SENTENZA DEL TAR. Cosa sta succedendo di preciso? Cosa comportano la sentenza del Tar e le immatricolazioni in sovrannumero? Come funziona il ricorso collettivo? L’ammissione a Medicina sta diventando una vera e propria giungla dopo le irregolarità verificatesi nel corso del test d’ingresso e il recente sviluppo del ricorso al Tar inoltrato dall’Udu. Noi di Studenti.it abbiamo chiesto informazioni direttamente alla fonte: l’avvocato Michele Bonetti legale dell’Unione degli universitari. Ecco cosa ci ha spiegato e come ha chiarito i dubbi degli aspiranti medici.

Per non avere dubbi: Ricorso test medicina: cosa significa immatricolazione in sovrannumero o con riserva?

Ultime novità: Test medicina: il ricorso straordinario gratuito

TEST MEDICINA ILLEGITTIMO: LA SENTENZA DEL TAR.
Studenti: Che cosa è successo il 17 luglio, data in cui hanno accolto i ricorso dell’UDU? Da dove parte questa vittoria?
Bonetti: "La vittoria del 17 luglio ha sancito l’ammissione sovrannumeraria ai nostri ricorrenti. Per comprendere la vittoria del 17 luglio, bisognerebbe dare un’occhiata alla storia della battaglia contro il numero chiuso targata esclusivamente UDU che parte dal 2007, ma al momento è soprattutto importante chiarire che con quest’ultima sentenza il Tar Lazio non ha fatto altro che confermare il proprio orientamento dato che già prima del 17 luglio si è pronunciato in via definitiva con importanti sentenze emesse proprio sui nostri ricorsi".

Tutto sulla sentenza: Test Medicina 2014 illegittimo: salta il numero chiuso

RICORSO COLLETTIVO TEST MEDICINA 2014: CHE COS’E’, COME FUNZIONA, LE SCADENZE.
Studenti: Perché il ricorso collettivo è stato suddiviso in diversi ricorsi?
Bonetti: "I coraggiosi provvedimenti del Tar Lazio sono appellabili da parte del MIUR e da parte delle Università. Proprio per difendere il più possibile il risultato vincente, ho scelto di “spacchettare” il ricorso collettivo in più tranches facendo in modo che gli eventuali appelli futuri non coinvolgessero tutte le sentenze per noi vincenti. Per rompere la breccia del numero chiuso bisognava partire dalle sedi più forti dove sono state registrate le violazioni più gravi dell’anonimato. Per questo siamo partiti con l’aula 3 di Bari, in cui l’assenza del plico e dei tre questionari, unita all’identificabilità del codice “segreto”, ha ripetuto la possibilità dell’alterazione delle prove, già verificatasi a Tor Vergata. Il Ministero potrà appellare questi provvedimenti e i gruppi più fondati che cercheranno di resistere nell’interesse di tutti e del collettivo nazionale."
(n.d.r: l’avvocato ci ha infatti spiegato che sono previste altre Camere di Consiglio per il 4 agosto, il 9 settembre e il 24/25 settembre e il provvedimento verrà emesso dopo qualche giorno)

Non hai fatto ricorso e vuoi sapere se sei ancora in tempo? Test medicina 2014: tutto sui ricorsi straordinari

Studenti: Come sono stati suddivisi i ricorsi collettivi?
Bonetti: "Il ricorso collettivo è stato spacchettato in più tranches, a loro volta suddivise a seconda che i ricorrenti fossero diplomati o diplomandi alla data dell’8 aprile. Sono poi partito dalla Federico II e da Bari (i ricorrenti di Bari sono stati suddivisi ulteriormente con il criterio dell’appartenenza all’aula in cui era scomparso il plico) e da alcuni ricorsi “pilota”, come quello su Tor Vergata, sulla Cattolica, per poi depositare il ricorso collettivo della SUN, di Pisa, di Milano, della Sapienza, di Tor Vergata, di Salerno, Messina e Catania, tutti ricorsi per sedi, a loro volta suddivisi in sottocategorie, a cui segue il collettivo per le sedi non citate prima".

I problemi non sono finiti: Ricorso numero chiuso 2014: Medicina è a rischio

SENTENZA DEL TAR SUL NUMERO CHIUSO A MEDICINA: IL RUOLO DEL MIUR.

Studenti: Mi faccia capire, ma questi provvedimenti sono definitivi?
Bonetti: "No, sono ancora provvedimenti provvisori e ancora appellabili sia dalle singole Università che dal Miur. Ma il problema non è tanto la fase successiva di merito che porterà alla sentenza definitiva, quanto resistere all’appello".

Studenti: Il Ministero dunque farà appello contro la sentenza del Tar?
Bonetti: "Ancora non si sa e spero di no. Difatti l’UDU proverà a risolvere la questione anche politicamente"

Per saperne di più: Ricorso Medicina: la sentenza sul numero chiuso non è definitiva