Test medicina 2013, non sei passato? Ecco il piano B

Di Tommaso Caldarelli.

Ancora qualche giorno per iscriversi ai corsi dell'Università Cattolica di Tirana: corsi in italiano e laurea valida in Italia. Ma quanto costa?

Test di medicina 2013, come sono andati i test? Sei riuscito a passare, o è andata male? Nel secondo caso, c'è per te un "piano B" abbastanza allettante, sempre che tu sia disposto a cambiare radicalmente sistemazione e stile di vita, e abbia un po' di soldi da spendere. Parliamo dell'università Cattolica Nostra Signora del Buonconsiglio a Tirana, in Albania, che grazie a partnership con alcune università italiane rilascia titoli in medicina e professioni sanitarie dalla doppia dicitura, italiana ed albanese, così da renderli immediatamente validi anche per il nostro paese senza bisogno di alcuna procedura burocratica.

MEDICINA IN ALBANIA: IL RACCONTO

DOPPI TITOLI - Il caso dell'ateneo del Buonconsiglio di Tirana è già salito all'onore delle cronache. L'università è nata negli anni '90 addirittura per volere di Madre Teresa di Calcutta, religiosa di origine albanese che negli ultimi anni della sua vita esortò alcuni confratelli a rimettere in sesto una struttura ospedaliera presso Tirana. Oggi, i Figli dell'Immacolata gestiscono quest'università privata che parla, per dirla con Avvenire, un italiano perfetto. In essa insegnano moltissimi medici italiani e il rettore, Paolo Ruatti, è anch'esso italiano. L'università rilascia titoli di laurea in Medicina firmati dall'UniZkm e dall'università di Roma Tor Vergata, e titoli in Farmacia firmati da UniZkm e dall'Università di Milano. La doppia attestazione evita qualsiasi trafila burocratica di riconoscimento.

GUARDA IL BANDO 2013 >>

IL TEST - Per iscriversi ai corsi dell'UniZkm c'è tempo fino ai primi di ottobre, i test si terranno fra il 10 e il 16 ottobre e l'ateneo ha recentemente pubblicato il bando per i posti riservati agli studenti provenienti da paesi dell'Unione Europea (leggi: Italia); la prova di selezione consiste in un test basato, scrive il documento ufficiale, "su domande in Italiano per valutare le conoscienze dei concorrenti nelle materie scientifiche" che vale per i due terzi della prova; per il restante terzo, invece, è pienamente operativo un bonus maturità in versione potenziata, che vale per un terzo del voto di ammissione (fino a 30 punti): insomma, mentre in Italia il bonus viene abolito, nell'università italo-albanese è pienamente operativo. Su Facebook siamo riusciti a contattare una studentessa italiana che ha pensato, quest'anno, di trasferirsi a Tirana, e che ci ha spiegato però quale problema le ha impedito di portare a termine il suo intento.

FORUM MEDICINA: IL PIANO "B"

IL RACCONTO - Puoi leggere qui quello che ci ha raccontato (link disponibile a breve): come funziona l'università albanese, perché ha pensato di trasferirsi, quale era la sua situazione. Ma in sintesi, il problema è stato quello dei costi: non tanto per la vita a Tirana, che secondo la ragazza è ampiamente compatibile con quella di altre città italiane, quanto per quelli delle rette universitarie. E qui, in effetti, casca l'asino: perché il completissimo bando non riporta in nessun modo l'importo delle rette annuali; secondo la ragazza che abbiamo intervistato per studiare a Tirana c'è bisogno di "7mila euro all'anno" e non sono disponibili borse di studio - anche se su altri forum su Facebook c'è invece chi commenta la possibilità per gli studenti di ottenere un finanziamento per merito, dopo l'immatricolazione. Gli importi dell'UniZkm dovrebbero essere disponibili sul regolamento tariffe, che però non è disponibile in nessun modo online e realisticamente verrà consegnato agli studenti prima dell'immatricolazione. I corsi dell'UniZkm per medicina e farmacia sono completamente in Italiano, e sono in massima parte sovrapponibili a quelli di qualsiasi università italiana.