Test Invalsi terza media 2015: come funziona il risultato

Di Marta Ferrucci.

Come viene valutata la prova di italiano in ogni sua parte e come viene valutata la prova di matematica. Le spiegazioni e le tabelle con i risultati

DOMANDE E SOLUZIONI TEST INVALSI ESAME TERZA MEDIA 2015

TEST INVALSI TERZA MEDIA 2015: COME FUNZIONA IL RISULTATO - Esiste un Decreto del Presidente della Repubblica che (il n. 122 del 22/06/09) che all’articolo 3 parla della valutazione degli studenti.

Risultati test Invalsi terza media 2015: come si calcola il voto

RISULTATI TEST INVALSI TERZA MEDIA – Nelle indicazioni sulla valutazione del test Invalsi svolto dagli studenti si dice che il voto finale è costituito dalla media dei voti in decimi ottenuti nelle singole prove e nel giudizio di idoneità, arrotondata all’unità superiore per frazione pari o superiore a 0,5” (comma 6).

Dopo lo scritto, l'Invalsi fornisce, insieme alla griglia per la correzione delle risposte degli studenti in Italiano e Matematica, i criteri per l’attribuzione di un punteggio unitario in centesimi e per la sua conversione in un voto unico espresso in decimi. L’attribuzione del punteggio e del voto può avvenire sia in modo manuale seguendo le indicazioni contenute nel presente documento, che mediante una maschera elettronica.

RISULTATI TEST INVALSI ITALIANO - Il fascicolo di Italiano si compone di tre parti, ovvero della comprensione di un testo letterario di carattere narrativo: costituito da 20 domande, dalla comprensione di un testo di carattere espositivo con 18 domande e dalla parte di grammatica che ha 10 domande.

Le domande sono sia a scelta multipla con quattro alternative di risposta sia a risposta aperta, anche se la prima tipologia prevale nettamente sulle altre. Alla prova di Italiano sono attribuiti al massimo 50 punti.

La sezione di Italiano si articola in tre parti: blocco A (massimo 30 punti), blocco B (massimo 16 punti),
blocco C (massimo 4 punti).

COME FUNZIONANO I RISULTATI DEL TEST INVALSI DI ITALIANO - Per ottenere i 30 punti del blocco A l’alunno deve rispondere correttamente a un sottoinsieme di domande che sono state identificate seguendo i seguenti criteri:

1) relativa “facilità” (il 59% o più degli alunni ha risposto correttamente in sede di pre-test);
2) copertura equilibrata di tutte e tre le parti del fascicolo di Italiano;
3) coerenza sia con le Indicazioni Nazionali sia con le prassi più diffuse a livello d’insegnamento nelle scuole.

TEST INVALSI TERZA MEDIA 2015. LE DOMANDE DI ITALIANO - Le domande che appartengono al blocco A (in tutto 25) sono le seguenti:

1) testo letterario: A3, A5, A7, A8, A10, A12, A13, A14, A18, A19;
2) testo espositivo: B1, B3, B5, B7, B8, B9, B12, B13, B14, B17;
3) grammatica: C1, C3a-h, C5, C7, C8.

Le domande che appartengono al blocco B (in tutto 19) sono le seguenti:

1) testo letterario: A1, A2, A4, A6a-e, A9, A11, A16, A17;
2) testo espositivo: B2, B4, B6, B10, B11, B15, B16a-g;
3) grammatica: C2, C4, C9_1-3, C10.

Le domande che appartengono al blocco C (in tutto 4) sono le seguenti:

1) testo letterario: A15a-b, A20;
2) testo espositivo: B18;
3) grammatica: C6_1-5.

Per le seguenti domande composte da più item1 la domanda è valutata unitariamente secondo quanto indicato nella tabella che segue.

RISULTATI DEL TEST INVALSI DI MATEMATICA - Il test di matematica ha 26 domande e alcune di queste possono essere quesiti elementari composti anche da una sola domanda.

Il punteggio dei vari blocchi: blocco A (massimo 30 punti), blocco B (massimo 14 punti), blocco C (massimo 6 punti). Alla prova di Matematica sono attribuiti al massimo 50 punti. Il blocco A è costituito da domande o item individuati con i seguenti criteri:

1) copertura di tutti e quattro gli ambiti oggetto di valutazione definiti dal Quadro di Riferimento (Numeri; Spazio e figure; Relazioni e funzioni; Dati e previsioni);
2) coerenza sia con le Indicazioni Nazionali sia con le prassi didattiche più diffuse nelle scuole;
3) riferimento a obiettivi significativi nell’insegnamento/apprendimento della matematica;
4) relativa “facilità” rispetto alle altre domande dello stesso ambito sulla base delle risposte date dagli alunni in sede di pre-test. Le domande o gli item che appartengono al blocco A sono i seguenti:
D1, D2, D3a, D4a-d, D5a, D5b, D7a, D7b, D8, D10a, D11b, D12a, D13a, D13b, D15, D16a-d, D18, D19a, D23a-d.

Si precisa che:
• i 4 item della domanda D4a-d vanno valutati unitariamente, cioè come un’unica domanda, come indicato nella tavola 3 di pagina 3;
• i 4 item della domanda D16a-d vanno valutati unitariamente, cioè come un’unica domanda, come indicato nella tavola 3 di pagina 3;
• i 4 item della domanda D23a-d vanno valutati unitariamente, cioè come un’unica domanda, come indicato nella tavola 3 di pagina 3.

Le domande o gli item che appartengono al blocco B sono i seguenti: D3b, D9, D10b1-3, D11a, D12b, D13c, D20, D21, D24a, D24b, D25, D26a-d.

Si precisa che:

• i 3 item della domanda D10b1-3 vanno valutati unitariamente, cioè come un’unica domanda, come indicato nella tavola 3 di pagina 4;
• i 4 item della domanda D26a-d vanno valutati unitariamente, cioè come un’unica domanda, come indicato nella tavola 3 di pagina 4.

Le domande o gli item che appartengono al blocco C sono i seguenti: D6, D14, D17a, D17b, D19b, D22.

In tutti gli altri casi i diversi item contenuti in una domanda sono valutati separatamente. Per ottenere i 30 punti del blocco A l’alunno deve fornire almeno 18 risposte corrette su 19. Per ottenere i
14 punti del blocco B l’alunno deve fornire almeno 11 risposte corrette su 12 e, infine, per ottenere i 6 punti del blocco C l’alunno deve fornire almeno 5 risposte corrette su 6.
Il prospetto che segue indica in che modo attribuire i punteggi agli alunni in funzione delle risposte corrette fornite a domande o item. Le domande D4, D10, D16, D23 e D26 vanno considerate unitariamente secondo i criteri indicati nella tavola 3.

Punteggio complessivo della Prova nazionale - Il punteggio della Prova nazionale, comprensivo del punteggio di Matematica e del punteggio di Italiano, corrisponde alla somma dei punti attribuiti alla parte di Matematica e alla parte di Italiano. La seguente tavola indica la trasformazione del predetto punteggio in un voto (unico) espresso in decimi.