Test Invalsi 2015: prove delle superiori concluse. Parte la presa in giro

Di Valeria Roscioni.

Prove Invalsi 2015: le risposte più assurde alle domande delle superiori, le proteste e tutta la cronaca della giornata di oggi

TEST INVALSI 2015: IL LIVE DELLE PROVE DI ITALIANO E MATEMATICA ALLE SUPERIORI. Nonostante le polemiche e le proteste anche quest’anno gli studenti delle superiori si sono confrontati con le prove Invalsi. Noi della redazione di Stuenti.it abbiamo seguito in diretta lo svolgimento dei Test Invalsi 2015. Ecco com'è andata la giornata.

TEST INVALSI 2015: SU TWITTER E' IL MOMENTO DELLA PARODIA DEL QUESTIONARIO. La conclusione giornata dei Test Invalsi 2015 è più che mai all'insegna della presa in giro. Dopo una mattinata semi-seria, fatta soprattutto di proteste e di critiche alla Buona Scuola e a questo sistema di valutazione, nel pomeriggio i ragazzi hanno dato libero sfogo alla loro voglia di scherzare prendendo di mira il questionario che gli chiedeva, tra l'altro, di spiegare con un paragone che cosa significhi per loro studiare. Le risposte sono tutte un programma... eccole:

TEST INVALSI 2015: NEL POMERIGGIO SI CONTINUA A PARLARE DELLE PROVE. Anche se i Test Invalsi 2015 si sono ormai conclusi da alcune ore, le prese in giro e le polemiche non mancano, così come non mancano le reazioni allo sciopero, tra cui quella di alcuni dirigenti della provincia di Catania che abbiamo riportato nella news qui sotto.

Leggi: Test Invalsi 2015: le prove possono essere fatte recuperare?

TEST INVALSI 2015: PROVE CONCLUSE. Alla fine anche quest'anno le prove Invalsi sono giunte al termine. C'è chi le ha trovate semplici, chi più complicate; c'è chi ha risposto a caso e chi ha copiato; c'è chi è rimasto a casa a dormire o a studiare e chi è sceso in piazza a protestare. Docenti e studenti hanno cercato di dire la loro seguendo strade a volte diverse e a volte comuni. Qualcuno ascolterà queste critiche o l'anno prossimo si ricomincerà daccapo come se non fosse successo niente? Non resta che aspettare e, intanto, per ingannare l'attesa, dare uno sguardo alle risposte più divertenti!

TEST INVALSI 2015: TENSIONI DURANTE LA MANIFESTAZIONE DI NAPOLI. Alcuni, però, non si sono limitati a far sentire online la propria voce. A Napoli, per esempio, si è scesi in piazza per protestare. La polizia è intervenuta.

TEST INVALSI 2015: CHI ASCOLTA LE PROTESTE? Si avvicina mezzogiorno, le proteste non scemano e la mattinata dei Test Invalsi 2015 si può dire terminata. Lo stesso non vale per le polemiche che impazzano sempre più. I social sono pieni di foto e di motti contro le prove, eppure nessuno risponde. Renzi e Giannini non hanno ancora detto la loro. Prima o poi si esporranno?

TEST INVALSI 2015: ONLINE SI PARLA SOLO DELLO SCIOPERO. Le prove Invalsi 2015 non s'hanno da fare. Se coloro che sono contro il Test avessero potuto esprimersi come all'interno del noto romanzo di Manzoni, di certo avrebbero usato queste parole. In ogni caso, però, motti letterari o meno, sembra che la protesta stia avendo la meglio: gli status degli studenti preoccupati per come hanno risposto alle domande sono davvero pochi, mentre prevalgono quelli di coloro che contestano le prove perché non vogliono essere valutati da codici e crocette e di coloro che ammettono di essere rimasti a casa.

TEST INVALSI 2015: LE FOTO PIU' DIVERTENTI. Il Tempo passa e la mattinata dedicata alle prove Invalsi 2015 si sta avviando verso la conclusione. Ancora non è possibile capire come sono andati i test, quel che è certo è alcuni studenti hanno deciso di non prendere le domande sul serio. Ecco come hanno risposto.

Guarda qui: Test Invalsi 2015 le risposte più divertenti

TEST INVALSI 2015: SU TWITTER INIZIANO A SCATENARSI GLI STUDENTI. Come ogni anno anche nel corso dei Test Invalsi 2015 non stanno mancando i commenti in diretta su Twitter. Gli studenti, armati di telefono e tanta ironia stanno postando le loro personalissime risposte alle prove. Ecco una panoramica in diretta:



TEST INVALSI 2015, ORE 10:00: LE PROVE PROSEGUONO. Quel che è fatto, è fatto: la somministrazione di una parte del test Invalsi 2015 è terminata.C'è chi dice che è stato semplice, chi, invece, ha ancora la prova tra le mani e la sta svolgendo con l'aiuto del cellulare. Stando ai primi commenti a mettere in difficoltà gli studenti è stata soprattutto matematica e, in particolar modo, si parla di un esercizio avente a che fare con un serbatoio.

TEST INVALSI 2015: NON TUTTI GLI STUDENTI ADERISCONO ALLA PROTESTA. Passa il tempo, sono quasi le dieci e le prove sono sui banchi degli studenti da poco meno di due ore. Su Twitter iniziano a comparire le prime risposte ironiche, ma anche i primi attacchi a chi sta boicottando le prove Invalsi. A criticare questo atteggiamento sono anche qalcuni studenti, come per esempio Simone D che scrive: "Dio mio vi costa così tanto mettere qualche crocetta su un foglio? Manco facessero media le #invalsi2015, non è mai morto nessuno eh"

TEST INVALSI 2015: ARRIVANO LE PRIME PARODIE. Ovviamente le prese in giro non mancano e, come era già accaduto per lo sciopero del 5 maggio, Matteo Renzi è tra i bersagli preferiti dagli studenti e non solo.

TEST INVALSI 2015: SU TWITTER FIN DAL MATTINO. Non sono neanche le nove e l'hashtag #invalsi2015 è già il toptweet per l'Italia: c'è chi ha fatto tardi a scuola, chi sciopera e chi, invece, si dichiara pronto a non mettere neanche una crocetta. Al momento, però, non c'è traccia delle domande. Presto gli studenti più irriverenti inizieranno a postarle?

TEST INVALSI 2015: PROVE A RISCHIO? La polemica relativa al Test Invalsi 2015, d'altro canto, era già molto accesa fin da ieri. Dopo le proteste del 5 maggio, infatti, Cobas, Unicobas, USI e Autoconvocati Roma hanno indetto per oggi un nuovo sciopero a cui si aggiunge quello di breve mansione dell’Unione Sindacale di Base, per cui i professori potranno decidere di recarsi comunque a scuola senza però somministrare le prove alle classi. Si tratta di un copione che, anno dopo anno, non ha portato all’estinzione del criticatissimo test ma che, comunque, potrebbe ancora riservare qualche sorpresa.