Test architettura 2015: cosa portare

Di Chiara Casalin.

Test ingresso architettura: quali documenti portare prima del test e quali cose non potete portare in aula durante il test d’ingresso del 10 settembre

Da non perdere: Test architettura 2015: domande e risposte

TEST ARCHITETTURA 2015 – La settimana calda dei test d’ingresso per accedere ai corsi di laurea ad accesso programato nazionale non è ancora finita: oggi, 10 settembre, tocca infatti al test di architettura 2015. La prova di ingresso inizia alle 11.00 e durerà 100 minuti, come è successo anche per gli altri test, ma i candidati dovranno presentarsi presso le sedi della prova qualche ora prima, perché le commissioni dovranno procedere alla loro identificazione e dovranno controllare che i candidati abbiano tutte le carte in regola per partecipare al test. Ogni studente, infatti, deve presentare alcuni documenti, altrimenti non può svolgere la prova d'ingresso.

TEST ARCHITETTURA 2015 BANDO – Nei bandi del test di architettura 2015 pubblicati dalle università viene fatto l’elenco dei documenti da presentare alla commissione la mattina della prova. Eccovi la lista:

- documento d’identità non scaduto (meglio se presentate lo stesso che avete usato per iscrivervi online al test)

- ricevuta del pagamento del contributo per il test

- la ricevuta dell’iscrizione online al test su Universitaly

- i candidati extracomunitari dovranno presentare il permesso di soggiorno o, per quelli non residenti in Italia, il visto d’ingresso e il passaporto

Focus: Test architettura: simulazioni online

TEST ARCHITETTURA 2015 MIUR – Nel bando del test di architettura 2015 il Miur ha specificato invece che le cose che non si possono portare in aula durante il test sono: cellulari, tablet, palmari o altra strumentazione simile. Non sono inoltre accettati zaini, borse, calcolatrici, libri e appunti.

Tutto chiaro? Bene, ora non ci rimane che farvi un grandissimo in bocca al lupo!