Test d'ingresso, i più difficili? Quelli dell'accademia militare

Di Redazione Studenti.

Ma la carriera nelle forze armate è da provare

Test d'ingresso, sono in arrivo: l'8 aprile test di ammissione a medicina, 9 aprile veterinaria,10 aprile architettura; farmacia, giurisprudenza, chimica, psicologia, e chissà quante altre facoltà ancora si potrebbero dire. E se invece si provasse altro? qualcosa di diverso dalle solite università … qualcosa tipo la carriera militare! Una scelta un po’ diversa dal solito, ma a mio parere assolutamente da provare. Molte sono le possibilità che ci si presentano: Marina, Aereonautica, Esercito e Finanza per quanto riguarda le accademie con corsi di laurea, e poi Carabinieri e Polizia per quanto riguarda semplici concorsi, ma sempre nelle forze armate.

IL TEST D'INGRESSO - Diverse sono le motivazioni che portano ad una scelta del genere: c’è chi lo fa per avere uno stipendio fisso, chi per passione, e chi per provare qualcosa di nuovo, e alla fine, molto spesso ci si resta. Tutto inizia come un normale test di ingresso: cultura generale, matematica e italiano. Se poi si passano le prime selezioni, si arriva alla prova fisica e lì, per chi è meno portato per l’educazione fisica, iniziano i primi intoppi. Passato anche il “problema” atletico, si arriva alla visita medica: visita medica generale,esami delle urine ed ematochimici, visita neurologica, visita cardiologica con elettrocardiogramma, visita psichiatrica con test psico-clinici e, per le ragazze anche il test di gravidanza.

LA PROVA IN ACCADEMIA- Risultati idonei si è pronti all’ingresso in accademia per i 15 giorni di prova, la prima vera prova di sopravvivenza! Qui l’ultima selezione dei candidati : se non si cede alla pesante vita e si rispettano per bene tutte le norme di comportamento allora si è finalmente dentro! Una volta entrati si ha la possibilità o di scegliere un corso di laurea o di seguire l’indirizzo unico del concorso. I corsi di laurea che si possono prendere sono diversi: da medicina al’interno della Marina , ad esempio, sino ad arrivare alla laurea in economia per quanto riguarda la Finanza, sia con la triennale che con la magistrale.

VALE LA PENA PROVARCI - Vivere in accademia non è sicuramente facile, soprattutto se non si è convinti al 100% della scelta che si è fatta, ma se si è veramente sicuri del proprio futuro e consapevoli delle proprie intenzioni, allora sarà , per chi si troverà ad affrontare questo tipo di vita, un gioco da ragazzi. Servono voglia, impegno, e soprattutto tanta tanta passione. Se possedete tutti questi requisiti , oltre ovviamente a quelli richiesti, allora siete pronti a tutto quello che la caserma proporrà e uscirete alla fine dei 3 o dei 5 anni con un lavoro sicuro, uno stipendio fisso,pronti ad affrontare la vita nel migliore dei modi! E se invece non ne siete convinti al massimo, provateci comunque : alla fine fate sempre in tempo a ritiravi e però, allo stesso tempo , non avrete sprecato un occasione!

Carmen Paciotti studia presso

il liceo scientifico Galeazzo Alessi di Perugia.