Domande test di architettura 2015: tutto quello che devi sapere

Di Chiara Casalin.

Tutto sulle domande del test di architettura 2015: quante sono, su quali argomenti vertono e come vengono corrette

TEST ARCHITETTURA 2015 DOMANDE – Quante e come saranno le domande del test di architettura 2015? Se state pensando di cimentarvi con questo test d’ingresso molto probabilmente vi sarete fatti questa domanda esistenziale. Cominciamo subito col dire che non è possibile scoprire in anticipo quali saranno i quesiti del test, tuttavia leggendo con attenzione il decreto del Miur sui test d’ingresso 2015 si può scoprire quante sono, su quali argomenti vertono e su come vengono corrette le domande del test. Siete curiosi di scoprire tutte queste informazioni? Studenti.it ha raccolto in questo articolo tutte le info utili sulle domande del test di architettura 2015.

Focus: Test di architettura 2015: come iscriversi

DOMANDE TEST ARCHITETTURA 2015, COSA SAPERE – Iniziamo col ricordare che il test si svolgerà il 10 settembre alle ore 11.00 e che i candidati avranno a disposizione 100 minuti di tempo per rispondere ai quesiti proposti dal Miur.
Vediamo ora come saranno strutturate le domande e come verranno corrette!

- Numero delle domande del test di Architettura 2015: il test presenterà 60 domande a risposta multipla. Ogni quesito prevede 5 opzioni di risposta e i candidati dovranno indicarne solamente una.

- Argomenti delle domande del test di architettura 2015: il Miur ha stabilito che i quesiti del test saranno suddivisi in questo modo:

- 2 domande di cultura generale
- 20 domande di logica
- 16 domande di storia
- 10 domande di disegno e rappresentazione
- 12 quesiti di fisica e matematica

- Criteri di valutazione delle domande del test di Architettura 2015: ad ogni risposta verrà dato un determinato punteggio. Ecco in che modo:

- Per ogni risposta esatta: 1,5 punti
- Per le risposte non date: 0 punti
- Per ogni risposta sbagliata: meno 0,4 punti (-0,4)

Infine il Miur ha stabilito che per avere la possibilità di entrare in graduatoria i candidati devono ottenere almeno un punteggio minimo di 20 punti.