Tesine e percorsi per la maturità 2015, i dubbi degli studenti

Di Valeria Roscioni.

Collegamenti, argomenti, titoli e materie mancanti. Ecco quali sono le risposte alle domande sulle tesine per la maturità che ci fate più spesso

S.O.S. TESINE MATURITA’ - Come collego filosofia? Il mio percorso è banale? I miei amici mi hanno detto di lasciar perdere, hanno ragione? Come intitolo la mia tesina? Queste sono solo alcune delle centinaia di domande che ci avete rivolto nelle ultime settimane nei messaggi di Facebook o utilizzando il servizio SOS Tesina e percorsi e a cui noi stiamo cercando di rispondere più in fretta che possiamo.

Hai una domanda per sos tesina e percorsi? - Clicca qui

I DUBBI PIU’ FREQUENTI - Senza nulla togliere all’assistenza che stiamo dando ad ognuno di voi singolarmente, ci siamo permessi di raccogliere le domande che ci fate più spesso e di rispondere in modo da chiarirvi almeno un po’ le idee.

Mi manca il collegamento per…

I collegamenti per la tesina sono come lo macchie della pubblicità dei detersivi: non esistono materie impossibili! Almeno che non si tratti di un argomento così specifico da essere totalmente settoriale (ma in quel caso vale la pena di domandarsi se, effettivamente, vale la pena di scegliere quel tema centrale), infatti, ciò che cercate è già sotto i vostri occhi. Il trucco sta nell’allargare un po’ gli orizzonti cercando anche argomenti che abbiano a che fare con le materie che avete già fissato. Per esempio, se avete scelto una tesina sulla velocità e ad arte portate il futurismo, in storia potete portare il fascismo anche se non è direttamente collegato al cuore pulsante del vostro percorso.

Maturità 2015: Tutto quello di cui hai bisogno per superare l'esame

Mi hanno detto di lasciar perdere…

Chi ve lo ha detto? Se la risposta è: “l’intera commissione” allora, a meno che non abbiate in mente un progetto davvero strabiliante in grado di far cambiare idea a tutti, vi conviene effettivamente desistere. In qualunque altro caso l’unica soluzione è lasciarsi ispirare dal dantesco “non ti curar di loro, ma guarda e passa”. Vai dritto per la tua strada e fidati di te stesso.

Come scrivere una tesina originale in otto mosse

Ho già collegato quattro materie e me ne mancano tre…

Il tempo dedicato alla tesina nel corso dell’orale oscilla tra i dieci e i quindici minuti, siete sicuri che portare sette materie sia l’ideale? Ricordati che del percorso si valutano la coerenza, l’originalità e la capacità di approfondimento e non il numero di collegamenti

Cosa dico nell’introduzione?

La risposta a questa domanda è più semplice di quanto pensiate: l’introduzione deve semplicemente essere il motore si avviamento della vostra esposizione e quindi dovrà essere breve, incisiva e dare delle informazioni sul vostro tema centrale come, per esempio, il perché lo avete scelto o quale specifica accezione avete deciso di prendere in considerazione.

Come intitolo il percorso/ la tesina?

Esistono due tipologie di titolo: quello chiaro e conciso che già contiene l’argomento (per esempio: Il mito della guerra attraverso i secoli) oppure a effetto. Se optate per quest’ultima soluzione utilizzare una bella citazione può essere un ottimo stratagemma per far colpo sulla commissione senza impazzire troppo.