Terza prova 2017: i tweet degli studenti sulla Maturità

Di Francesca Ferrandi.

Terza prova 2017: i tweet degli studenti sulla Maturità. Ecco come stanno affrontando il terzo scritto dell'esame di Stato, tra ansia e preoccupazione

Maturità 2017: al via la terza prova

Maturità 2017, terza prova: è ansia social
Maturità 2017, terza prova: è ansia social — Fonte: istock

Gli studenti di quinto superiore sono oggi alle prese con la terza prova di Maturità, il cosiddetto quizzone. La differenza rispetto alla prima e alla seconda prova? Semplice: la traccia dello scritto non sarà scelta su base nazionale dal Miur, bensì da ciascuna delle commissioni d’esame che potranno scegliere tipologia, materie, quesiti e durata della terza prova. Diversi saranno anche gli orari di inizio: c’è chi in questo momento sta già affrontando il quizzone, chi comincerà in tarda in mattinata, chi ha ancora diverse ore per ripassare dal momento che lo scritto gli è stato fissato nel pomeriggio e, infine, chi lo affronterà domani causa ballottaggio.

Terza prova 2017: i tweet degli studenti

C’è un qualcosa, però, che accomuna gli studenti alle prese con la terza prova 2017, e che va ben al di là di materie, orari, e domande. Si tratta della paura, dell’ansia di affrontare uno scritto che somiglia più a un terno al lotto e che, a partire dalla Maturità 2019, non ci sarà più.

C’è chi ha iniziato ad avvertire questo senso d’angoscia già da ieri sera, mentre le ore di separazione dalla terza prova di Maturità 2018 cominciavano a diminuire vertiginosamente. E l’ha manifestata sui social network e, in particolare, su Twitter, non senza riferimenti storici che comunque stanno a significare che un briciolo di preparazione c’è.

La preparazione, però, spesso non basta a scacciare le paure. Il consiglio che possiamo dare ai maturandi alle prese con la terza prova 2017? Fatevi coraggio e respirate profondamente: al termine di questa giornata, il più dell’esame di Maturità sarà stato affrontato.