Telecamere in classe: cosa ne pensano gli studenti?

Di Marta Ferrucci.

Potrebbe essere l'ennesima misura per far fronte agli episodi di bullismo, ma non tutti sono favorevoli. Partecipa al sondaggio e dicci cosa ne pensi

E' una generazione che appare sempre più violenta quella che emerge dalle cronache quotidiane: dopo gli accoltellamenti della scorsa settimana all'interno di istituti scolastici a Bologna e Roma è di oggi la notizia che qualche settimana fa 4 ragazzi tra i 14 ed i 16 anni di una scuola de L'Aquila hanno tentato di stuprare una ragazzina di 12 approfittando del cambio dell'ora. Solo recentemente la ragazza è riuscita a raccontare quanto accaduto e a far partire la denuncia.

Per far fronte all'emergenza bullismo - che anche l'ex Ministro dell'Istruzione Giuseppe Fioroni aveva cercato di contrastare con la campagna Smonta il Bullo- la preside del Liceo Aristotele di Roma dopo l'ennesimo episodio di violenza ha suggerito di introdurre telecamere nelle classi e il Ministro Gelmini si è detto favorevole: "Telecamere in classe per evitare fenomeni di bullismo? Io sono favorevole, ma la strategia migliore sarà quella di far sentire i ragazzi meno soli: oggi la famiglia non basta più e la scuola deve intervenire".

Intanto resta in carcere Rocco Iari, il ventenne accusato di aver accoltellato lo studente minorenne di origine albanese. Il sindaco di Roma Alemanno ha visitato il ragazzo in ospedale e gli ha fatto recapitare un computer portatile come premio al suo gesto di coraggio.

Tra le misure volte a mitigare i comportamenti indisciplinati e aggressivi degli studenti è stato ripristinato il voto in condotta ai fini della promozione. L'introduzione di telecamere nelle classi sarebbe un'ulteriore misura nei confronti della quale l'Unione degli Studenti si dice contraria: "Mettere telecamere sposta semplicemente il problema al di fuori dalla scuola stessa, laddove il giovane è ancor meno tutelato. (...) E' una scuola che non assolve il proprio ruolo quella che si lascia trascinare dalle cronache e si limita a spostare i problemi al di là delle proprie mura."

Sul web intanto gli studenti si organizzano."Senecs" sul forum di Superiori cerca persone che aderiscano alla sua proposta: installare telecamere nelle scuole affiancando a questa misura la nomina di un tutor che vigili ed una politica interna che faccia diventare la classe un gruppo unito.

TELECAMERE A SCUOLA: COSA NE PENSANO GLI STUDENTI? Partecipa al sondaggio

Contro il bullismo
www.smontailbullo.it
Numero verde 800 66 96 96