Corsi di laurea a numero chiuso: più di 2.600 posti in meno. I dati sono ancora provvisori

Di Marta Ferrucci.

Per l'anno accademico 2014-2015 sono migliaia i posti disponibili in meno per i corsi di laurea a numero programmato. Per le aspiranti matricole sarà ancora più difficile entrare

NUMERO CHIUSO: IL 20% DI POSTI IN MENO - Migliaia di posti in meno per i corsi di laurea a numero programmato.

Sono questi i numeri che si desumono dal confronto tra i decreti del luglio 2013 con le cifre dei posti disponibili per Medicina, Odontoiatria e Veterinaria e quelli indicati nelle tabelle del decreto n° 85 del 5 febbraio 2014.

CORSI DI LAUREA A NUMERO CHIUSO: I POSTI DISPONIBILI 2014 - 2015

I 2.600 posti in meno per l'anno accademico 2014 - 2015 sono ancora provvisori e riguardano solamente queste 3 facoltà. Per le cifre definitive bisognerà aspettare l'11 marzo ma questi numeri sono bastati a far insorgere le associazioni studentesche che hanno parlato di ennesima "lotteria a discapito degli studenti" verso la quale già si preparano i ricorsi.

TEST 2014 - 2015: LE DATE PER ISCRIVERSI

PERCHE' QUESTI TAGLI? - Contro i test del 2013 ed il bonus maturità lo scorso anno sono partiti migliaia di ricorsi e qualche giorno fa l'UDU e l'avvocato Bonetti hanno comunicato una prima vittoria storica: una nuova sentenza del Tar che stabilisce l'iscrizione in sovrannumero per 1.000 studenti (VAI ALLA NOTIZIA).

Altre sentenze arriveranno nelle prossime settimane e con loro altre migliia di studenti potranno iscriversi al corso di laurea dal quale inizialmente erano stati esclusi. Senza contare coloro che non avevano fatto ricorso ma che, dopo questa sentenza, potranno farlo entro il 18 febbraio 2014.

TEST PER ALLENARSI ONLINE: test di Studenti.it - test di Alphatest

Con questi tagli il Miur è probabilmente corso ai ripari e a fronte di un numero altissimo di studenti del 2013 che riusciranno ad entrare grazie ai ricorsi, l'anno accademico 2014 - 2015 sarà probabilmente quello delle penalizzazioni.

COSA DICE IL MINISTRO? Il Ministro Carrozza intervistata oggi da Unomattina ha dichiarato che il bando è stato fatto perchè quest'anno i test sono ad aprile, tuttavia si attendono i dati definitivi su quelle che sono le esigenze delle regioni. I dati forniti dal Miur, quindi, sono provvisori e potrebbero essere integrati.

TEST DI APRILE A RISCHIO - L'UDU e l'avvocato Bonetti quest'anno mettono le mani avanti e contro i test di aprile faranno un ricorso preventivo. I test, quindi, quindi potrebbero essere a rischio (VAI ALLA NOTIZIA). "Alzeremo le barricate dei ricorsi, un maxi ricorso per l'UDU e la RETE dove studenti del liceo e universitari diranno no al numero chiuso, impugnando e bloccando il decreto Carrozza prima del test" riferisce il legale dei due sindacati studenteschi, l'Avv. Michele Bonetti.