Sistema scolastico in Gran Bretagna

Viaggio nel mondo della scuola inglese. Come è organizzata? Quali tipi di scuola superiore ci sono? Come vengono scelti gli insegnanti? Quando si fanno le vacanze? Quali esami bisogna sostenere per potersi iscrivere all'università? Ecco la scuola d'oltremanica!

di andrea maggiolo 15 dicembre 2009
classeCome è organizzato il sistema scolastico del Regno Unito? Innanzitutto, l'istruzione pubblica è gratuita. Le scuole inglesi si dividono in maintained (scuole statali) e independent (scuole private). Sin dal XIX secolo il sistema scolastico del Regno Unito crede fortemente nella decentralizzazione delle decisioni. Sono infatti le Local Education Authorities (LEAs), 96 in tutto il paese, che amministrano tutto il sistema e si occupano di garantire che l'istruzione pubblica gratuita venga fornita in modo adeguato.

Non è quindi il Ministero della Pubblica Istruzione (Department for Education & Skills, fondato soltanto nel 1964) a occuparsi in maniera diretta delle scuole, nonostante esegua costantemente controlli. Fino agli anni ottanta il Ministero aveva solo un ruolo di coordinamento e le decisioni venivano prese su scala locale. Le scuole private sono in totale più di 2500 e si sostengono con il  pagamento delle rette scolastiche o con aiuti provenienti da enti privati.

LE FASI DELL'ISTRUZIONE SCOLASTICA

Le fasi dell'istruzione scolastica sono tre:

1) Primary Education (Istruzione primaria): riguarda la fascia di età che va dai 4/5 agli 11 anni. L'obbligo scolastico parte dai cinque anni, ed è suddivisa in tre tipi: infant (5 -7 anni), junior (7- 11 anni) e junior e infant (5 -11 anni)

2) Secondary Education (Istruzione Secondaria): l'istruzione secondaria copre la fascia dagli 11 ai 16 anni, età a cui termina l'obbligo scolastico

3) Tertiary Education (Istruzione Terziaria): l'istruzione superiore non è obbligatoria, ma una percentuale vicina al 90% del totale degli studenti continua a frequentare la scuola fino ai 18 anni, quando si consegue il diploma, necessario per iscriversi all'università.

Più di vent'anni fa, nel 1988, l'Education Reform Act ha introdotto un programma comune a tutte le scuole per quel che concerne le materie fondamentali; a 7 e 11 anni gli studenti sostengono esami di inglese, matematica e scienze. Sono le singole scuole a decidere metodologie e libri da adottare. Le scuole private sono esentate dal seguire le direttive della scuola pubblica, ma solitamente adottano anch'esse quello che viene definito il National Curriculum.

Il National Curriculum è formato da diverse fasi chiave (key stages) e 10 materie: 3 materie chiave (inglese, matematica e scienze) e 7 materie propedeutiche (informatica, storia, geografia, musica, arte, educazione motoria, lingua straniera). Altre informazioni sul National Curriculum sono a questo indirizzo e sul sito dell'ente governativo QCA - Qualifications and Curriculum Authority, www.qca.org.uk.

A 11 anni c'è il passaggio dalla scuola primaria alla scuola secondaria, ma non si sostengono esami in questa occasione, perchè lo Standard Assessment Task (SAT) stabilito dal National Curriculum prevede che gli studenti vengano valutati nel corso del loro percorso scolastico. a 7,11 e 14 anni. I SAT sono esami nazionali che vogliono stabilire la preparazione degli studenti con parametri standard per tutta la nazione, e vengono stilate annualmente classifiche per confrontare voti, media, miglioramenti e variazioni tra le diverse scuole.

SCUOLA SUPERIORE


L'istruzione superiore è strutturata secondo un sistema stabilito nel 1938, e poi ovviamente migliorato e perfezionato nei decenni successivi. Si tratta di un sistema tripartito: ci sono le Grammar School (i nostri licei), le Technical School (gli istituti tecnici) e le Modern School (gli isitituti professionali). Quelle che invece sono chiamate Public School di pubblico hanno ben poco, perchè sono scuole private solitamente destinate solo a un'elite. Nel 1944 venne confermata questa divisione. Le LEA territoriali nel secondo dopoguerra proposero di estendere la Grammar School alla totalità degli studenti. Poichè le Grammar School non potevano accogliere tutti gli studenti, si decise di creare le Comprehensive School, che si occuperanno dell'istruzione del 90% dei giovani.

Non esistono in Inghilterra le classi così come le intendiamo noi. Come vedremo, gli studenti sostengono esami diversi a seconda del percorso post-diploma che intendono seguire. Non si studiano, né si hanno pertanto esami su tutte le materie (anche se ci sono alcune materie fisse). Un sistema flessibile quindi, al punto che non si ha tutti i giorni lo stesso orario. A differenza del nostro paese, dove le dinamiche dell'immigrazione e della conseguente società multietnica sono un fenomeno recente, la scuola inglese è caratterizzata da un elevato livello di integrazione multiculturale. Solitamente nella scuola inglese non esistono interrogazioni orali e la valutazione degli studenti si basa su test scritti e compiti in classe. Nella scuola secondaria i libri di testo sono solitamente scelti dal capo di ogni dipartimento dopo aver consultato tutti i colleghi.

INSEGNANTI


Sono le scuole che singolarmente decidono quanti insegnanti tenere nel proprio organico. Il Board of Governors (Consiglio di Amministrazione) si occupa delle procedure selettive: non esiste infatti una graduatoria degli insegnanti. La nomina dei nuovi insegnanti è spesso delegata dal Board ai direttori delle scuole. Per esercitare la professione gli insegnanti sono tenuti a ottenere la qualifica del Department for Education and Skills e a essere registrati al General Teaching Council. L'abilitazione all'insegnamento non garantisce automaticamente un posto di lavoro. Dopo un periodo di prova solitamente gli insegnanti hanno contratti a tempo indeterminato.

E' la scuola stessa che paga i professori. Gli stipendi sono regolati da un contratto nazionale, ma ci sono retribuzioni supplementari in base ai risultati. Le scuole possono dare premi, incentivi e gratifiche per trattenere i professori più bravi. Gli aumenti di stipendio per gli insegnanti vengono decisi dai singoli istituti e dai consigli di amministrazione. Il contratto di base degli insegnanti prevede 1265 ore di servizio annuali, che le varie scuole gestiscono a seconda delle necessità. Le ore settimanali di lavoro sono circa 37. La busta paga annuale di un insegnante del Regno Unito è di circa 32 mila euro, in Italia invece un insegnante guadagna circa 23 mila euro all'anno.

In Inghilterra c'è un sistema di valutazione scolastica molto dettagliato e le valutazioni ricevute dai professori vengono ampiamente pubblicizzate, in modo che le famiglie abbiano in mano il maggior numero possibile di informazioni per decidere in quali istituti iscrivere i propri figli. Il Performance management in base al quale viene valutato il lavoro degli insegnanti è composto da tre fasi: pianificazione degli obiettivi, monitoraggio dei progressi, valutazione finale dell'insegnante.


ORARI, VACANZE E DIVISA

La principale vacanza scolastica dura più o meno sei settimane in estate, dalla metà di luglio al primo settembre, quando si ritorna sui banchi. Solitamente ci sono anche due settimane di vacanza per Natale e Pasqua, più una settimana intera a metà ottobre e metà febbraio (half term). Le date variano a seconda delle scuole. Come abbiamo già visto molte decisioni sull'organizzazione scolastica sono prese in ambito locale.

Il governo ha stabilito delel linee guida per quel che riguarda gli orari e le ore di lezione settimanali: minimo 24 ore per gli alunni con un'età compresa tra gli 11 e i 16 anni. Quasi tutte le scuole superiori garantiscono almeno 25 ore di lezione alla settimana. Le giornate scolastiche sono organizzate in modo autonomo dalle singole scuole, ma la giornata scolastica è solitamente organizzata così: lezione dalle 9 alle 12, pausa pranzo, poi altre due ore di lezione nel pomeriggio. In alcune scuole, soprattutte quelle private, è obbligatoria la divisa, fino al conseguimento del cosiddetto GCSE (cioè fino ai 16 anni). Negli ultimi due anni non è invece obbligatorio indossarla, nemmeno nelle scuole private.

TEST ED ESAMI

General Certificate of Secondary Education (GCSE)

Il GCSE ha sostituito gli esami GCE O-level e Certificate of Secondary Education (CSE). Sempre preparato su criteri nazionali, l'esame si sostiene a 16 anni e sia il numero che la scelta stessa delle materie dipendono dai singoli studenti. C'è un esame per ogni singola materia. Se uno studente supera questi esami può accedere a determinati impieghi e corsi professionali, ma non basta questo esame per accedere all'università. Il programma per preparare i GCSE è online all'indirizzo http://www.edexcel.org.uk/quals/gcse/,  mentre la guida al GCSE su http://www.qca.org.uk/12812.html.

Vocational GCSE (Part One GNVQ)

E' un esame che mira alla preparazione professionale e va dato assieme al GCSE. Può essere sostituiro con due GCSE tradizionali. Info su http://www.qca.org.uk/14-19/qualifications/index_nvqs.htm.

General Certificate of Education: GCE Advanced Level (GCE A level) e GCE Advanced Supplementary (GCE AS level)

Quello che comunemente è chiamato A-level è un esame rivolto a studenti di 18 anni con un buon curriculum scolastico (in pratica è la nostra Maturità). Lo studente a questa età si specializza infatti in determinate materie, solitamente quelle fondamentali per iscriversi al corso di laurea desiderato. In Inghilterra nessuna università prevede il diritto automatico di iscrizione e c'è dappertutto il numero chiuso. Non è quindi facile accedere alle università più prestigiose, come Oxford e Cambridge. Il programma di studio per gli Advanced Levels è disponibile al sito: http://www.edexcelinternational.org/quals/gce/ . Una guida per prepararsi agli AS/A Level è disponibile su http://www.qca.org.uk/7031.html

GCE Advanced Supplementary (GCE AS level)

Gli Advanced Supplementary danno la possibilità agli studenti combinare studi anche divergenti, materie scientifiche e umanistiche, richiedono la metà delle ore di studio rispetto all'Advanced e due AS Level valgono quanto un Advanced per l'iscrizione all'università.

International Baccalaureate

Ci sono alcune scuole che invece che per gli A Levels preparano gli studenti per sostenere un esame noto come International Baccalaureate, che permette l'accesso all'università. Info su www.ibo.org.

L'esame di maturità italiano è solitamente considerato equivalente agli A Levels per gli studenti del nostro paese che vogliono fare domanda di iscrizione in un'università del Regno Unito.

Per altre informazioni sulla scuola e la cultura inglese si può consultare il sito (anche in italiano) del British Council, organizzazione culturale attiva sin dal 1934 che si occupa di diffondere la cultura britannica del mondo: http://www.britishcouncil.org/it/Italy. Le informazioni presenti in questo articolo riguardano nello specifico il sistema scolastico di Inghilterra e Galles. In linea di massima valgono anche per la Scozia e l'Irlanda del Nord, ma informazioni più dettagliate sul sistema scolastico scozzese sono reperibili all'indirizzo http://www.educationukscotland.org.
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Sistema scolastico in Gran Bretagna...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.11.23 alle 10:43:57 sul server IP 10.9.10.101