Pulizie a scuola? Spettano ai bidelli

Il Ministero dell'Istruzione spende ogni anno un miliardo e 300 mila euro per pagare le ditte di pulizia esterne che devono tenere pulite le scuole, ma Mariastella Gelmini non ci sta: devono essere gli operatori scolastici a svolgere questo tipo di lavori

di Barbara Leone 8 ottobre 2009
bidellaMariastella Gelmini, Ministro dell'Istruzione, è stata chiara: le pulizie nelle scuole dovrebbero essere svolte dai bidelli e non da ditte esterne. In riferimento alle spese che ogni anno il ministero deve affrontare per pagale le ditte incaricate di tenere pulite le scuole italiane, il ministro ha dichiarato: "Sono contraria al fatto che i bidelli non puliscano le scuole e si appaltino le puli­zie all’esterno. È uno spreco di risorse pubbliche". Tutto nasce dal fatto che Mariastella Gelmini ha incaricato i suoi collaboratori di analizzare le spese annuali del ministero.

E tra le varie voci è risultato che il Ministero dell'Istruzione spende ogni anno un miliardo e 300 mila euro per pagare le ditte di pulizia esterne. Da qui le affermazioni del ministro. Secondo i dati raccolti dal Ministero infatti dei 200.000 operatori scolastici solo 15/20.000 sono esentati per motivi di salute dai lavori pesanti. Poco meno del 10%. Gli altri quindi dovrebbero dedicarsi anche alle pulizie delle scuole. Operazione che fa parte del "mansionario" degli operatori scolastici. Ma ciò non avviene e la maggior parte delle scuole si affida a ditte esterne per questo tipo di lavoro.

Nella sua politica di riorganizzazione delle spese destinate alle scuole, Mariastella Gelmini ritiene che si possa risparmiare sulla "pulizia delle aule", facendo appunto compiere questa operazione ai "bidelli": "Abbiamo un sistema istru­zione nel quale vanno indivi­duati gli sprechi e le sacche di inefficienza. Ci sono dirigenti scolastici capaci di fare il proprio mestie­re, e quindi anche di garantire scuole pulite, e altri che non so­no capaci. È arrivato il momen­to dunque di affrontare il tema del reclutamento e della valuta­zione per vedere chi vale e chi no.

Giorgio Rembado, pre­sidente dell’Associazione Nazio­nale Presidi, ritiene che "indubitabilmente la so­vrapposizione tra imprese ester­ne di pulizia e bidelli esiste", ma è dovuta principalmente al fatto che in genere i collaboratori scolastici lavorano tra 7:30 e le 13:30. Nello stesso orario in cui gli studenti sono a scuola. Mentre le pulizie vanno fatte fuori dall'orario scolastico, quando cioè i collaboratori scolastici hanno già terminato il proprio lavoro. un ora­rio che grosso modo coincide con quello delle lezioni. Ma nelle scuole che non si affidano a ditte esterne, il tempo per pulire aule e corridoi è molto ridotto, dato che deve comunque avvenire quando gli studenti non sono in giro.

Secondo Antonello Lacchei della Uil Scuola, "relegare il ruolo del collabo­ratori alle pulizie è anacronisti­co. In realtà svolgono anche mansioni di sorveglianza e assistenza che vanno ben oltre le mansioni tra­dizionali. Dove operano imprese esterne l’organico è stato proporzionalmente ridotto: so­no circa 12.000 i posti tagliati per compensare gli appalti esterni".
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

30
Commenti

Pagina 1 di 2:
1 2 > »
Gennaro Calabrese mercoledì, 20 novembre 2013

I collaboratori sono uno sprego.

Secondo me il vero spreco à lo stipendio di tutti i politici che stanno a fare solo guai agli italiani.

n° 6
mamy67 giovedì, 21 marzo 2013

Perplessità

Giudizio comodo cari ministri, piu di 15 anni di lavoro nella scuola pubblica come coll.scolastico,e di ditte appaltatrici che fanno pulizie al posto mio non ne ho mai viste,meno di 1.000 euro al mese per36 ore settimanali,non mi lamento,ma dire che i bidelli sono uno spreco per il ministero e una grande BUGIA la mia categoria oltre a fare le pulizie di tutti gli ambienti scolastici provvede l'accoglienza degli alunni con una marcata sorveglianza,poi ci sono circolari, fotocopie e vari servizi che sia per il corpo insegnanti sia per gli alunni segreteria compresa,bambini che entrano tardi che escono prima che hanno bisognio di un bidello per essere accompagnati, vorrei sottoliniare che le scuole italiane nella maggiorparte sono aperte 12 ore al giorno e per tanto i bidelli ci sono e come anche nel pomeriggio pulizie e attività extrascolastiche di tutti i tipi, per non parlare dei tempi pieni che normalmente finiscono alle 16.30. Credo inoltre che forse a voi non interessi ma i bidelli sono diminuiti in ogni struttura scolastica( dimezzati )con un carico di lavoro notevole e pesante. Credo fermamente che non siate informati adeguatamento di tutto quello che nelle scuole pubbliche si faccia ogni giorno,con non pochi sforzi da parte di tutti.

n° 5
papy76 lunedì, 3 giugno 2013

R: Perplessità

La Gelmini, grazie a Dio, non è più Ministro da 2 anni!!!

genny giovedì, 10 febbraio 2011

giudizio

io lavoro da diversi anni nella scuola ma non ho ancora trovato ditte che appaltate lavorino per me. Ogni giorno torno a casa stanca nervosa e con i male ai piedi esattamente come chi lavora in una impresa di pulizie

n° 4
Wilma domenica, 16 febbraio 2014

R: giudizio

io lavoro da 30 e me le sono sempre FATTEEEEEE

Betty domenica, 16 febbraio 2014

R: R: giudizio

> io lavoro da 30 e me le sono sempre FATTEEEEEE

E 3 anni (e 6 giorni) sono passati fra il suo post e la tua risposta...

collaboratrice scolastica-Lisa lunedì, 3 giugno 2013

R: giudizio

non credo,si siamo stanche, ma n solo stanche per aver pulito, ma anche morlamente, perche' se si pensa cheuna come me, con patologia grave respirazione asmatica,piu' diabetica, piu' depressa, piu' artrotica all'anca dx, piu' adesso, con un ischemia facciale, be0 ci saranno anche altre persone che stanno molto peggio di me, sicuramente, ma loro stanno in portineria, io no, io devo fare,ma e' il fatto che n sempre si viene trattati bene, dai colleghi e dai plessi, ma si viene anche minacciati se n si fa il proprio lavoro bene,ma come si fa,ma xke' n mettonoa disposizione altre persone che puliscono e che fanno anche i bidelli,un personale adempiamente soddisfacente, e quelle persone che hanno dei problemi di salute, n le danno le mansioni ridotte o le mandano in pensione?Aquesto nessuno lo dice al ministro gelmini,Ci son tanti disoccupati ancora in lista per aver un posto, invece di prendere le ditte di pulizie,prendiamo piu' personale A.TA no'? E che sia in salute e possa''scusate, n ci vedo bebe''da un occhio''se faccio qualche errore, n me ne vogliate----

collaboratore scolastico-Bart lunedì, 3 giugno 2013

R: R: giudizio

> non credo,si siamo stanche, ma n solo stanche per aver pulito, ma anche morlamente, perche' se si pensa cheuna come me, con patologia grave respirazione asmatica,piu' diabetica, piu' depressa, piu' artrotica all'anca dx, piu' adesso, con un ischemia facciale, be0 ci saranno anche altre persone che stanno molto peggio di me, sicuramente, ma loro stanno in portineria, io no, io devo fare,ma e' il fatto che n sempre si viene trattati bene, dai colleghi e dai plessi, ma si viene anche minacciati se n si fa il proprio lavoro bene,ma come si fa,ma xke' n mettonoa disposizione altre persone che puliscono e che fanno anche i bidelli,un personale adempiamente soddisfacente, e quelle persone che hanno dei problemi di salute, n le danno le mansioni ridotte o le mandano in pensione?Aquesto nessuno lo dice al ministro gelmini,Ci son tanti disoccupati ancora in lista per aver un posto, invece di prendere le ditte di pulizie,prendiamo piu' personale A.TA no'? E che sia in salute e possa''scusate, n ci vedo bebe''da un occhio''se faccio qualche errore, n me ne vogliate----

...ma impara a scrivere in Italiano invece di rispondere a 4 messaggi di 4 anni fa...

Maria mercoledì, 17 aprile 2013

R: giudizio

cambiamo lavoro? io le concedo il mio di disoccupata e lei quella di collaboratrice...vuole???

Gennaro Calabrese mercoledì, 20 novembre 2013

R: R: giudizio

Grazie ma ci sono stato gia fino adesso.

Febbraro Pugliese mercoledì, 20 novembre 2013

R: R: R: giudizio

> Grazie ma ci sono stato gia fino adesso.

E non ne ha approfittato per farsi dare ripetizioni di lingua italiana da suo figlio, vedo...

genny mercoledì, 17 aprile 2013

R: R: giudizio

> cambiamo lavoro? io le concedo il mio di disoccupata e lei quella di collaboratrice...vuole???

2 anni fa questa risposta avrebbe avuto un senso ;-)

CARMEN sabato, 9 gennaio 2010

L'ingiustizia

e noi dove ANDIAMO???????????
a pranzo veniamo a casa sua???cara ministro?????????
noi siamo gli APPALTI percvhe voi ci avete trasformato in appalto, altrimenti dal 1994 ad oggi avremmo potuto essere bidelli .o no???????
io e altre 64 persone da 14 anni nel dubbio e trattati sempre come gli ultimi.grazie a voi!!!!

n° 3
sabi martedì, 22 luglio 2014

R: L'ingiustizia

carmen

muffa martedì, 22 luglio 2014

R: R: L'ingiustizia

> carmen

CREPA

adriano venerdì, 30 ottobre 2009

li sprechi sono ben altri

perchè c'è l'hai a morte con i bidelli??? se tu credi che lo spreco di denaropubblico siano loro, secondo me sei fuori. visto che ti diletti con internet vedi quanto spreco c'è in tutti i comuni in tutte le provincie, in tutte le regioni per non parlare poi dei nostri super salvatori del sistema economico dei nostri ministri? lavorano di più i bidelli con una misera paga poco più di 900 euro( al confronto di certi dirigenti di treniitali di alitalia ect.. e die nostri indispensabili ministri), non credere a tutto ciò che la televisione vuole farci credere per sviarci dei grandi problemi italiani che sono ben altri, che disprezzare il bidello.

n° 2
collaboratrice scolastica-Lisa lunedì, 3 giugno 2013

R: li sprechi sono ben altri

ben detto ha ragione-E se uno ha una patologia grave,....che non puo' pulire che fa, deve pulire lo stesso? Ma perche' non ritornare ad essere in piu' di bidelli, invece che sempre tagliare tagliare?

collaboratore scolastico-Bart lunedì, 3 giugno 2013

R: R: li sprechi sono ben altri

> ben detto ha ragione-E se uno ha una patologia grave,....che non puo' pulire che fa, deve pulire lo stesso? Ma perche' non ritornare ad essere in piu' di bidelli, invece che sempre tagliare tagliare?

...ma impara a scrivere in Italiano invece di rispondere a 4 messaggi di 4 anni fa...

tatiano venerdì, 30 ottobre 2009

R: li sprechi sono ben altri

"perchè c'è l'hai" "denaropubblico" "provincie" "treniitali" "die"??? ASD!!!

RIK lunedì, 30 dicembre 2013

R: R: li sprechi sono ben altri

questi politici ladri andrebbero tutti messi in galera!!!!!!

RIK lunedì, 30 dicembre 2013

R: R: R: li sprechi sono ben altri

> questi politici ladri andrebbero tutti messi in galera!!!!!!
E PURE GLI ANALFABETI!!!!!!

Chiudi
Aggiungi un commento a Pulizie a scuola? Spettano ai bidelli...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Pagina 1 di 2:
1 2 > »

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.10.21 alle 04:11:06 sul server IP 10.9.10.106