Riforma Gelmini della scuola: il Liceo musicale e coreutico

Guida al nuovo liceo musicale e coreutico della Riforma scolastica in vigore dall'anno 2010/2011 con l'orario annuale delle varie materie per l'intero corso di studio e gli obiettivi finali

di Barbara Leone 2 gennaio 2014
Con l'introduzione dall'anno scolastico 2010/2011 della riforma scolastica del Ministro Gelmini, una delle novità è caratterizzata dal nuovo Liceo musicale e coreutico. Questo liceo è indirizzato all'apprendimento tecnico-pratico della musica e della danza e allo studio del loro ruolo nella storia e nella cultura. Il liceo è articolato nelle due sezioni: musicale e coreutica. La sezione coreutica prevede non solo lo studio ma anche la pratica delle diverse tecniche della danza. Per accedere al liceo musicale e coreutico è richiesto il superamento di una prova per verificare il possesso di specifiche competenze musicali o coreutiche. Il Liceo ha come obiettivo quello di offrire una preparazione adeguata sia agli studenti che vogliono continuare gli studi dopo la maturità che agli studenti che vogliono entrare nel mondo del lavoro subito dopo la fine della scuola.


PENSI DI SCEGLIERE UN LICEO? TUTTE LE INFO PER ORIENTARTI AL MEGLIO


Liceo musciale e coreutico: le informazioni per orientarsiPer la sezione musicale, alla fine del percorso scolastico, gli studenti devono essere in grado di:
- eseguire ed interpretare opere di epoche, generi e stili diversi, con autonomia nello studio e capacità di autovalutazione;
- partecipare ad insiemi vocali e strumentali, con adeguata capacità di interazione con il gruppo;
- utilizzare, a integrazione dello strumento principale e monodico ovvero polifonico, un secondo strumento, polifonico ovvero monodico;
- conoscere i fondamenti della corretta emissione vocale;
- usare le principali tecnologie elettroacustiche e informatiche relative alla musica;
- conoscere e utilizzare i principali codici della scrittura musicale;
- individuare le tradizioni e i contesti relativi ad opere, generi, autori, artisti, movimenti, riferiti alla musica e alla danza, anche in relazione agli sviluppi storici, culturali e sociali;
- cogliere i valori estetici in opere musicali di vario genere ed epoca;
- conoscere e analizzare opere significative del repertorio musicale;
- conoscere l’evoluzione morfologica e tecnologica degli strumenti musicali.

Per la sezione coreutica, alla fine del percorso scolastico, gli studenti devono essere in grado di:
- eseguire ed interpretare opere di epoche, generi e stili diversi, con autonomia nello studio e capacità di autovalutazione;
- analizzare il movimento e le forme coreutiche nei loro principi costitutivi e padroneggiare la rispettiva terminologia;
- utilizzare a integrazione della tecnica principale, classica ovvero contemporanea, una seconda tecnica, contemporanea ovvero classica;
- saper interagire in modo costruttivo nell’ambito di esecuzioni collettive;
- focalizzare gli elementi costitutivi di linguaggi e stili differenti e saperne approntare un’analisi strutturale;
- conoscere il profilo storico della danza d’arte, anche nelle sue interazioni con la musica, e utilizzare categorie pertinenti nell’analisi delle differenti espressioni in campo coreutico;
- individuare le tradizioni e i contesti relativi ad opere, generi, autori, artisti, movimenti, riferiti alla danza, anche in relazione agli sviluppi storici, culturali e sociali;
- cogliere i valori estetici in opere coreutiche di vario genere ed epoca;
- conoscere e analizzare opere significative del repertorio coreutico.


Vuoi saperne di più? Sfoglia la nostra guida






Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Pagina generata il 2016.08.27 alle 17:19:53 sul server IP 10.9.10.102