Approfondimento di studio su Leonardo da Vinci

Pittore, scultore, architetto, ingegnere, letterato e inventore italiano, Leonardo da Vinci è considerato uno dei più grandi geni dell'umanità. Non si è limitato ad operare nel campo artistico ma ha spaziato in quasi tutti i campi dello scibile umano ed è stato considerato come colui che, sintetizzando i caratteri della cultura quattrocentesca, ha posto le basi per una nuova impostazione nel Cinquecento. Ecco una serie di approfondimenti di studio sulle sue opere

di Barbara Leone 15 marzo 2010
leonardo_da_vinciLeonardo da Vinci è nato il 15 aprile del 1452 ad Archiano di Vinci. Nel 1469 si è trasferito con il padre a Firenze, dove è diventato allievo del Verrocchio. Leonardo è cresciuto artisticamente in un ambiente dove si insegnava a concepire la figura umana, scolpita o dipinta, non immobile ma inserita nello spazio. Non si è limitato ad operare nel campo artistico ma ha spaziato in quasi tutti i campi dello scibile umano. Ha passato gli ultimi periodi della sua vita in Francia, dove ha portato alcuni quadri dipinti in Italia, tra cui la Gioconda. E' morto ad Amboise il 2 maggio del 1519.

Leonardo ha svolto la sua attività a cavallo di due secoli, il ‘400 e il ‘500, e proprio in questo sta la sua peculiarità: spesso gli è stato riconosciuto il merito di essere colui che, sintetizzando i caratteri della cultura quattrocentesca, ha posto le basi per una nuova impostazione nel Cinquecento, un secolo sconvolto da grandi avvenimenti religiosi e politici. La sua grande curiosità è stata sempre accompagnata da un grande desiderio di concretizzare le sue conoscenze: scienza e pratica erano quindi indissolubili.

Importanti sono stati gli studi di Leonardo sull’urbanistica: durante il periodo della peste a Milano ha elaborato un progetto di città ideale, che teneva conto dei problemi e delle esigenze cittadine. Per primo ha capito la necessità di decentrare la popolazione, che si ritrovava ammassata entro le mura, costretta in lugubri vicoli e abitazioni. Nel suo disegno il popolo risiedeva in campagna, mentre ai nobili era riservata la città, che aveva una pianta a scacchiera, senza mura, con una rete di canali per lo smaltimento dei rifiuti. C’erano inoltre sopraelevate per il passeggio dei pedoni e scale a chiocciola che collegavano i vari piani.

Lo spirito ingegneristico di Leonardo ha portato alla creazione di nuove tecnologie: affascinato dal volo, ha passato interi anni a costruire macchine per volare che, dapprima simili ad uccelli, sono diventate pian piano vere e proprie antenate dei moderni aeroplani.

Di Leonardo scrittore si trova una curiosa testimonianza nelle sue "Favole", una raccolta di brevi componimenti che, mescolando arguzia e dottrina, nascondono un serio ammonimento: la farfalla che attratta dallo splendore del lume si brucia, la scimmia che si innamora dell’uccellino e lo soffoca di baci, l’asino che addormentandosi sul ghiaccio lo fonde e annega. Tutti i componimenti sembrano ricordare la tragedia dell’ignoranza dell’uomo sulle leggi naturali.

Grande importanza ha per Leonardo il rapporto tra scienza e arte: partendo da una concezione quattrocentesca, Leonardo ha fatto della produzione artistica lo specchio della natura, che deve essere studiata e indagata a fondo per essere degnamente rappresentata. Da qui la sua dedizione per gli studi di botanica, anatomia e in particolare ottica, dove l’occhio è considerato come tramite tra l’immagine e l’anima.

Per Leonardo "la pittura è composizione di luci e di tenebre insieme mista con le diverse qualità di tutti i suoi colori semplici e composti". Partendo da questo aspetto si possono analizzare i suoi dipinti: con la tecnica dello sfumato, lo spazio acquista una profondità prospettica che egli stesso definisce "aerea", perché condizionata dal filtro dell’aria. Luci ed ombre si confondono portando ad un’armonia di forme e ad una perfezione che caratterizzeranno tutta la sua produzione artistica.

Approfondimenti di studio

Appunti


- Leonardo da Vinci, vita e opere
- Aforismi, novelle e profezie di Leonardo da Vinci
- Leonardo da Vinci, vita e analisi di opere e disegni
- Leonardo da Vinci, descrizione dettagliata
- Opere principali di Leonardo da Vinci

Tesine

- Vita e opere di Leonardo da Vinci

Opere di Leonardo da Vinci

- La Gioconda (Mona Lisa)
- La Madonna col bambino
- Il Cenacolo (Ultima cena)
- La Dama con l'ermellino

Podcast

- Leonardo da Vinci
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

6
Commenti

ivan zerbini lunedì, 24 agosto 2015

il segreto di "bacco"

Salve, mi chiamo ivan zerbini, sono originario della provincia di Ferrara, ma vivo a Bologna da molti anni. Sono di recente tornato a casa da un viaggio Parigi nel quale ho trascprso una intera giornata al museo del Louvre. Ho ammirato molte opere dove molte delle quali contenevano simboli nobiliari e massonici... che lei conoscerà ampiamente... ma quando mi sono trovato difronte alle opere di Leonardo Da Vinci, mi ha incoriusito l'espressione ironica dei personaggio rappresentato nel dipinto "Bacco", guardandolo bene con la giusta luce ho capito cosa nascondeva... Il dito che punta verso il basso segnala che sotto c'è nascosto un leone, si proprio un leone!!! Leonardo ha utilizzato una doversa tonalità di colori scuri e di colori lucidi opachi per far vedere la figura del leone solo con la giusta luce. Il personaggio rappresentato in Bacco è seduto su un leone!!! Mentre con l'altra mano che punta verso il vertice del suo bastone, e sempre guardando con lagiusta luce si vede che la cima del bastone è in fiamme!!! E per finire unendo i due elementi nascosti, il bastone sembra che sia conficcato dentro al leone. All'inizio pensavo che fosse una cosa nota cio che ho visto, ma ne al Louvre ne su google non ho trovato nessuno che parlasse di cosa nascondeva questa opera. Fatemi sapere, confido in una vostra risposta. Grazie

n° 3
orlando furioso lunedì, 24 agosto 2015

R: il segreto di "bacco"

> Salve, mi chiamo ivan zerbini, sono originario della provincia di Ferrara, ma vivo a Bologna da molti anni. Sono di recente tornato a casa da un viaggio Parigi nel quale ho trascprso una intera giornata al museo del Louvre. Ho ammirato molte opere dove molte delle quali contenevano simboli nobiliari e massonici... che lei conoscerà ampiamente... ma quando mi sono trovato difronte alle opere di Leonardo Da Vinci, mi ha incoriusito l'espressione ironica dei personaggio rappresentato nel dipinto "Bacco", guardandolo bene con la giusta luce ho capito cosa nascondeva... Il dito che punta verso il basso segnala che sotto c'è nascosto un leone, si proprio un leone!!! Leonardo ha utilizzato una doversa tonalità di colori scuri e di colori lucidi opachi per far vedere la figura del leone solo con la giusta luce. Il personaggio rappresentato in Bacco è seduto su un leone!!! Mentre con l'altra mano che punta verso il vertice del suo bastone, e sempre guardando con lagiusta luce si vede che la cima del bastone è in fiamme!!! E per finire unendo i due elementi nascosti, il bastone sembra che sia conficcato dentro al leone. All'inizio pensavo che fosse una cosa nota cio che ho visto, ma ne al Louvre ne su google non ho trovato nessuno che parlasse di cosa nascondeva questa opera. Fatemi sapere, confido in una vostra risposta. Grazie

Prego... Di cosa? A chi è rivolto questo messaggio? All'autrice dell'articolo scritto nel 2010? Confida, confida... Ma soprattutto aspetta e spera!!! XD
P.S.: www.youtube.com/watch?v=oywGv0uC4uY&list=RDoywGv0uC4uY

denis lunedì, 9 marzo 2015

leonard

grazie mille ma quando e morto?

n° 2
sined lunedì, 9 marzo 2015

R: leonard

> grazie mille ma quando e morto?

...Google?

ringrazi venerdì, 24 agosto 2012

ciao

grazie

n° 1
rimpreghi venerdì, 24 agosto 2012

R: ciao

> grazie

PREGO

Chiudi
Aggiungi un commento a Approfondimento di studio su Leonardo da Vinci...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2015.09.03 alle 21:12:33 sul server IP 10.9.10.107