Come si fa una mappa concettuale: consigli e programmi

Cos'è e come si fa una mappa concettuale? Tutti i consigli e i programmi per creare questi strumenti di studio utili per gli studenti di scuola primaria, scuola media, superiori e università

di Valentina Vacca 7 marzo 2016

Le mappe concettuali sono degli strumenti validissimi per agevolare lo studio di ciascuno studente, a prescindere dal contesto scolastico in cui si trovi: dalla scuola elementare, all'università, passando per le medie e le superiori, imparare la giusta tecnica e applicarla ti sarà sempre e comunque di grande aiuto. In questa guida ti spiegheremo cos'è una mappa concettuale, come si usa, come si costruisce e quali programmi mette a disposizione il web per la realizzazione.

 

1. Cos’è una mappa concettuale
2. Mappe concettuali: come usarle
3. Come creare mappe concettuali
4. Suggerimenti per fare una mappa concettuale
5. Programmi per creare mappe concettuali

1. COS’È UNA MAPPA CONCETTUALE


Se hai difficoltà a memorizzare ciò che studi, un valido alleato potrebbero essere per te le mappe concettuali. Si tratta di strumenti di studio veramente utili, che ti permettono – in maniera molto semplice e pratica – di schematizzare gli argomenti che devi studiare e, di conseguenza, di ricordarli meglio.
La loro efficacia è garantita dagli studi di numerosi psicologi e dall’esperienza individuale di migliaia di studenti: riuscire a schematizzare graficamente argomenti molto vasti è veramente una manna dal cielo per la memoria. Così come il territorio può essere rappresentato attraverso le mappe geografiche, anche il pensiero e i concetti che memorizziamo possono essere raffigurati in una semplice mappa...una mappa concettuale, per l'appunto!

Insomma: le mappe concettuali possono veramente rappresentare un'ancora di salvezza nello studio per le interrogazioni, i compiti o gli esami universitari, perché sono in grado di aiutarti ad imprimere meglio le nozioni nella tua mente. Non solo: possono essere molto utili anche per preparare una tesina multidisciplinare per la maturità.

 

2. MAPPE CONCETTUALI: COME USARLE

Come fare una mappa concettualeLe mappe concettuali potranno tornarti utili in ognuna delle diverse fasi del tuo percorso scolastico: che tu sia uno studente della scuola media o del liceo, ma anche nel caso tu sia iscritto all'Università. Esse ti permetteranno infatti di:

1. Memorizzare velocemente
2. Incamerare facilmente nozioni nella tua testa
3. "Registrare" in maniera quasi indelebile i concetti che studi, tanto che anche a distanza di anni potrai facilmente ricordare ciò che avevi memorizzato molto tempo prima.

Ci sono due modi per usufruire di questi validissimi alleati nello studio: potrai scaricare mappe concettuali già pronte (qui, su Studenti.it, ce n'è un'ampia scelta) oppure crearne una tu, partendo da zero. Se hai del tempo a disposizione, non possiamo che consigliarti la seconda strada: essendo tu, in prima persona, ad organizzare e schematizzare il tuo materiale di studio in una mappa concettuale, riuscirai ad avere decisamente più chiaro l'argomento che devi studiare e ad imprimerlo in maniera indelebile nella tua memoria. Questo significa che avrai una marcia in più non solo nella fase dello studio, ma anche in quella del ripasso: ti basterà dare un'occhiata alla mappa concettuale che tu stesso hai costruito per avere una panoramica di tutti i concetti correlati tra loro.

 

3. COME CREARE MAPPE CONCETTUALI

Creare mappe concettuali valide è solo una questione di allenamento: inizialmente troverai il procedimento leggermente ostico (accade a chiunque non sia abituato a riassumere e schematizzare ciò che studia), ma pian piano la strada ti apparirà in discesa. I benefici, però, saranno riscontrabili immediatamente: anche se la tua prima mappa concettuale non sarà perfetta, vedrai che l'argomento trattato si imprimerà nella tua mente in un modo che non credevi possibile.
Da dove cominciare per creare una mappa concettuale? La prima cosa che dovrai fare è (ovviamente!) scegliere l'argomento che desideri schematizzare. Puoi scrivere il titolo bello grande al centro del tuo foglio e, con l'ausilio di frecce e di ramificazioni, dividerlo in concetti di livelli inferiori, cioè meno importanti, che ad esso saranno collegati da nessi logici.

È importante che tu sappia che, in linea generale, ogni mappa concettuale può essere costituita da due diversi elementi:
I nodi concettuali: si tratta delle parole o dei concetti chiave dell'argomento che stai studiando. Graficamente si inscrivono all'interno di una figura geometrica.
Le relazioni associative: sono le frecce che collegano i diversi nodi concettuali e rappresentano i nessi logici che si instaurano tra i concetti. Possono essere accompagnati da una breve etichetta che ha il compito di chiarire che tipo di relazione intercorre tra i diversi nodi concettuali.

 

4. SUGGERIMENTI PER FARE UNA MAPPA CONCETTUALE

Una mappa concettuale è, come abbiamo visto, una schematizzazione grafica di un argomento ben più vasto che vogliamo imprimere nella nostra mente. Ci sono innanzitutto dei "vincoli" da rispettare: il primo è indubbiamente che la mappa sia sintetica. Deve quindi riportare dei concetti chiave, e non il riassunto dell'intera mole di studio. Preoccupati perciò di individuare gli elementi più importanti che credi sia necessario inserire nella tua mappa concettuale, che dovrà costituire una sorta di fotografia della tua mente. Sottolinea dal libro le parole e i concetti chiave: saranno proprio quelli che dovrai utilizzare all’interno del tuo schema.

Potrebbe tornarti utile scrivere su un foglio una legenda, una sorta di vademecum contenente tutti i criteri che vuoi usare per le tue mappe concettuali: il livello di importanza dei concetti a seconda della figura geometrica in cui essi sono contenuti, il significato dei diversi colori utilizzati. Ti consigliamo di utilizzare sempre lo stesso criterio in modo che, nel momento in cui avrai nuovamente tra le mani una mappa concettuale realizzata diverso tempo addietro, tu non debba perdere tempo a cercare di comprenderne i parametri utilizzati.
Per aiutarti a comprendere meglio come è strutturata una mappa concettuale, abbiamo pensato potesse essere utile che ne vedessi una. Ecco un esempio che ha come tema la Prima Guerra Mondiale (clicca qui)

5. CREARE UNA MAPPA CONCETTUALE: QUALE PROGRAMMA USARE?

Sappiamo bene che creare ogni volta una mappa concettuale a mano potrebbe risultarti noioso. Considerati fortunato: viviamo nell'era di internet e il web può offrirti un universo di agevolazioni nello studio. Ebbene sì, può darti una mano anche per la realizzazione di mappe concettuali! Esistono infatti diversi programmi e siti gratuiti che ti permetteranno di creare delle splendide mappe concettuali direttamente dal tuo computer. Eccone alcuni esempi:

1. Mindomo: si tratta di un sito molto utile non solo per creare mappe concettuali, ma anche per condividerle con compagni di classe e colleghi. Oltretutto, il sito mette a disposizione degli utenti un enorme database con le mappe già create, da cui puoi attingere se non avessi voglia di creare una mappa da zero.
2. MindMeister: è un sito che mette a disposizione degli utenti dei modelli già preimpostati di mappa concettuale, che possono tornare sempre utili. Ovviamente si può creare anche una mappa concettuale da zero: è quello che noi di Studenti.it facciamo per i nostri schemi di analisi del testo (qui un esempio). Anche in questo caso potrai condividere i tuoi lavori con amici e colleghi.
3. WiseMapping: presente anche qui la funzione share. Ciò che caratterizza WiseMapping è la possibilità di invitare altre persone per contribuire alla realizzazione della mappa. Può sempre tornarti utile, no?
4. Cmap Tools: realizzato dall'Università della Florida, si tratta di un programma molto semplice ed intuitivo da usare per creare delle valide mappe concettuali. Può essere scaricato su computer e anche su Ipad!
5. XMind: si tratta di un altro sito validissimo, la cui versione base è scaricabile gratuitamente, per creare mappe concettuali di alta qualità!


Vuoi scoprire altri trucchetti per creare delle mappe concettuali perfette? Consulta la guida di Studenti.it!

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Pagina generata il 2016.09.28 alle 20:43:03 sul server IP 10.9.10.101