Bullismo: muore un ragazzo a Napoli

Grave episodio di bullismo in una scuola di Torre del Greco: muore un ragazzo, spinto dai compagni sotto un camion mentre tentava di sedare una rissa

di Barbara Leone 11 aprile 2008

bullismoContinuano gli episodi di bullismo nelle scuole italiane: a Torre del Greco (Napoli) un ragazzo di 17 anni, Giovanni D. M., è morto questa mattina davanti al liceo scientifico Nobel. Il ragazzo ha tentato di dividere alcuni compagni che si stavano picchiando, è stato spinto ed ha sbattuto un camion che stava passando in quel momento.
Nel corso di un'altra rissa, un ragazzo di 13 anni, Giuseppe C., è stato ferito ed è stato subito trasportato al pronto soccorso dell'ospedale Maresca di Torre del Greco, dove i medici hanno riscontrato ferite da taglio e un forte trauma cranico dovuto ai colpi inferti con una mazza da baseball.

Marco Vito Cirillo, preside della scuola, non vuole parlare di bullismo: “è un episodio che è ben lontano dal nostro modo di condurre la scuola e anche dal modo in cui i ragazzi stessi vivono la scuola. È stata solo una fatalità, una tragedia dietro la quale non c'è affatto l'ombra del bullismo”.
E sottolinea come nella sua scuola non si siano mai verificati prima episodi di questo genere.
Il preside, parlando del ragazzo rimasto vittima di questo incidente, ha dichiarato: “era un bravo ragazzo, uno studente normale, che non ha mai dato problemi i suoi genitori sono grandi lavoratori, hanno altri tre figli, e ogni giorno lavorano tanto, proprio tanto, per guadagnarsi il pane”.

La realtà è che alcuni ragazzi stavano litigando davanti alla propria scuola. Ed uno studente è stato aggredito da ragazzi che avevano almeno un'arma da taglio ed una mazza da baseball.
Episodi che non dovrebbero accadere.
Non tutti gli episodi hanno un epilogo tragico come quello di Napoli, ma non si può negare che il bullismo nelle scuole è un problema ancora molto grave.
Solo qualche giorno fa a Trento una professoressa è stata schiaffeggiata da una studentessa minorenne e poi aggredita anche dalla madre della ragazza solo perché aveva richiamato la studentessa che stava fumando a scuola. E la professoressa è finita all'ospedale.

Il Ministro Fioroni ha da mesi dichiarato guerra ai bulli italiani per contrastare questi gravi episodi, introducendo inasprimenti delle sanzioni disciplinari nei confronti degli studenti che commettono simili episodi.
Atti di violenza, scherzi pesanti ai danni di studenti e professori e atti di vandalismo possono essere puniti con lunghe sospensioni, anche fino alla fine dell'anno scolastico con inevitabile bocciatura.
Ma a quanto pare questi rimedi così duri ancora non sono sufficienti ad eliminare il fenomeno dalla scuola italiana. 

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

16
Commenti

Pagina 1 di 2:
1 2 > »
mary mercoledì, 28 ottobre 2009

il bullismo

Ma è normale morire a 17 anni per dei cretini che si credono grandi ma che invece non lo sono ?normale?Io penso di no , non si può morire in questo modo .Vi prego risolvete questo problema che sta aumentando sempre più .

n° 8
chiara sabato, 12 aprile 2008

qll ke mi fa piu male..

quello ke mi fa più male e mi indegna è l'indifferenza dei professori..se loro usassero un pò piu di polso cn gli studenti bulli queste cose nn accadrebbero..
in quasi tutte le classi cè "lo sfigato" e il "bulletto" (per modi di dire ovviamente..) e qst cè sempre stato.. ma qnd la cosa degenera e si passa ad insulti e scherzi brutti..fino poi arrivare alle mani la cosa è gravissima.
io alle superiori avevo un compagno che veniva deriso in continuazione..lo chiamavano frocio.. lo picchiavano e gli urlavano sempre dietro qualcosa.. nn gli ahanno mai fatto niente di grave ma cmq lui dentro soffriva molto, nn c'era giorno ke tornava a casa nn piangendo poverino.. ebbene.. sapete cs gli diceva laprof di lettere: entra prima a scuola.. e abbi pazienza.. la scuola finirà e nn gli vedrai piu!!! vi rendete conto?anzi ke punire gli altri quasi quasi sgridava lui.. mentre cn la prof di scienze qst nn accadeva.. nn volava una mosca.. quinid io attribuisco la colpa ai professori

n° 7
Astaroth martedì, 2 settembre 2008

now?

E adesso ??Cosa faranno??Niente scommetto..

CarloFlow_MrFlow domenica, 13 aprile 2008

aiuto..povero mondo

sono un ragazzo di torre annunziata..il paese vicino dove è successo l'accaduto..ho molti amici di quel liceo e un mio caro amico è anke il rappresentate d'istituto,mi disp x quello che è successo..si sperava che almeno in un liceo l'ignoranza si poteva evitare..ma niente..tutto per un paio di occhiali..speriamo che cambi tutto..così nn va..oltre al bullissmo cito gli incidenti stradali ke ultimamente sono successi..un uomo..ke aveva gia investito in passato un uomo e una donna..senza patente..e cn problemi fisici..invece e uccide una donna e una bambina..a scampia prov di napoli..l'uomo sapate ke ha fatto appena è sceso dalla makkina?si è preso prima di tutto lo stereo..per paura che se lo rubassero(anche questo nn va)poi si è preoccupato prima della sua macchina e poi della donna e della bambina..esclamando"che danno alla macchina mo chi me la ripaga?"vi pare normale?NO...per nn finire oggi su tg3 Campania ho sentito che..una macchina invece a SanGiorgio un uomo..direttore della rai campana mentre correva..nessuno ha visto niente..come mai?per nn finire..a scafati un ragazzo investe una donna di 75 anni..e il ragazzo fugge..ok ok..ma dove viviamo?paura..si ho paura anche di scendere a farmi una passeggiata..ho tanto paura..apparte gli incidenti..la camorra che fa paura..la spazzatura che ci invade..ne siamo pieni..basta..NAPOLI è bellissima..e xkè si deve rovinare la reputazione di una città che ha anche valori bellissimi..CAMBIATE LA MENTALITà FATE UNA SCELTA AL DI FUORI DI TUTTO..DEL BULLISMO..DELLA VIOLENZA..DELLA PREPOTENZA..COSì FORSE RIUSCIREMO A CAMBIARE..

carloflow

www.myspace.com/mrflowinlove

Bimba venerdì, 11 aprile 2008

Bullismo su pelle

oramai il problema del bullismo è molto diffuso nelle scuole , purtroppo..
parlo per esperienze che sto provando tutt'ora su pelle... non so come reagire, i professori nn possono fare nulla... la paura si sente.. è una storia che ormai va avanti da parecchi mesi e non sembra cessare.. ora si arriva anche alle minacce di colpi... purtroppo, nel mondo in cui viviamo oggi, finkè la situazione nn precipita così vertiginosamente nn si muove nessuno.. e qnd lo faranno sarà ormai troppo tardi... ='((

n° 6
kia sabato, 12 aprile 2008

Re: Bullismo su pelle

lo so i professori nn fanno nulla..
se tu ti trovi in una forte condizone di disagio:
comunicalo ai tuoi prof..qll piu inteligenti
al preside
al proveditorato
ooppure direttamente cn una bella denuncia..
altrimenti cambia scuola..

BimbaDesperate domenica, 13 aprile 2008

Re: Bullismo su pelle

Non posso cambiare scuola ora... mancano 2 mesi al termine.. e cmq nn risolveei lo stesso.. xk la questione oramai è stata portata anke oltre la classe e la scuola.. chiunque queste persone sentano, parlano di me dicendo cazzate e mi ritrovo parekkie persone contro

> lo so i professori nn fanno nulla..
> se tu ti trovi in una forte condizone di disagio:
> comunicalo ai tuoi prof..qll piu inteligenti
> al preside
> al proveditorato
> ooppure direttamente cn una bella denuncia..
> altrimenti cambia scuola..

Bambolita venerdì, 11 aprile 2008

necessitiamo di un mondo migliore

IL FENOMENO A CUI SI ASSISTE 1 GIORNO ORAMAI SU 7 è FRUTTO DI UN CONTINUO LASCIARE ANDARE LA SITUAZIONE DA PARTE DEI GENITORI,DI UN CONTINUO GIUSTIFICARE INVECE DI PUNIRE I RAGAZZI FIN DAL PRIMO ATTO NN ACCREDITABILE ALLA NN MATURITà.L'ERRORE SE NN VIENE PUNITO O ALMENO FATTO NOTARE INVECE DI GIUSTIFICARLO......SI CREA QUELLA SOCIETà IN CUI NOI TUTTI ORAMAI VIVIAMO IN CUI I RAGAZZI PENSANO CHE TUTTO GLI SIA DOVUTO E CHE SOPRATTUTTO TUTTO CIO KE FANNO è GIUSTIFICATO......QST X QUANTO RIGUARDA L'AMBITO DEI COSIDDETTI ADOLESCENTI PER NN PARLARE DELL'AMBITO DEGLI ADULTI DOVE LA SITUAZIONE è ANCHE PEGGIORE PERCHE ORAMAI è TARDI PER COMPRENDERE DETERMINATI MECCANISMI E VALORI CHE SONO ALLA BASE DI TUTTO E OLTRETUTTO LA GIUSTIZIA NN SEMPRE ANZI QUASI MAI FA IL SUO CORSO.......PERSONE KE UCCIDONO DOPO 5 MESI SON FUORI......"ASSURDO"!!!!!!!!..........be h qst volta a pagarne le conseguenze è stata un altra vittima innocente ke come è stato gia detto ha fatto la cosa giusta nel mondo sbagliato........un mondo difficile da cambiare se nn impossibile.....è difficile anche pensare ke il suo sacrificio sia stato utile per un cambiamento visto ke son sikura ke ki ora ne ha provocato la morte nn è affatto sulla strada giusta per un cambiamento e pensare ke forse una "spintarella" ha delle conseguenze come molte altre delle nostre azioni........mi disp tantissimo spero per te giovanni ke il mondo nel quale ti trovi sia capace di darti quello ke noi nn siamo stati capaci di regalarti....._:una vita migliore!!!!

n° 5
...Valentina... venerdì, 11 aprile 2008

Nn si può morire così...

Sn una studentessa del primo anno di quel liceo...la mattina c'era assemblea d'istituto e nessuno poteva immaginare una cosa del genere...nn ho assistito all'accaduto e nn conoscevo il ragazzo...ma è da stamattina ke stò malissimo...nn mi sembra vero...tutti i telegiornali ne parlano e il nome Giovanni è ovunque...i miei amici,invece hanno visto tutto,e loro hanno quella scena impressa nella mente...quando ho saputo quello ke era successo sn rimasta sconvolta,ma il pomeriggio devo ammettere ke nn ce l'ho più fatto...ho pianto,ho pianto xchè nn riesco ad accettare una cs del genere,nn è possibile,un giovane ragazzo ke muore così!...spero ke dp questo qualcosa cambierà,ma sò ke ciò è davvero impossibile...addio giovanni mi dispiace di nn aver avuto l'opportunità di conoscerti,xchè qui i tuoi amici ti ritraggono cm una ragazzo magnifico...e sò ke lo sei davvero...ti ammiro x quello ke hai fatto...addio...

n° 4
Chiudi
Aggiungi un commento a Bullismo: muore un ragazzo a Napoli...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori
Pagina 1 di 2:
1 2 > »

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.07.30 alle 07:00:14 sul server IP 10.9.10.179