Bullismo a scuola: fenomeno in costante aumento

Nonostante non se ne parli più tanto nei media, il fenomeno del bullismo all'interno delle scuole non si è per nulla placato. Giunge infatti la notizia di due nuovi fatti avvenuti recentemente a Nuoro e a Spoleto

di Valentina Vacca 28 novembre 2011
Ragazzi che picchiano violentemente i compagni, ma anche giovani teenager che agiscono da estorsori: sono questi i fatti, avvenuti recentemente a Spoleto e Nuoro, che hanno riportato alla luce il grave problema del bullismo all'interno degli istituti scolastici.

In una scuola media nuorese, un alunno era solito chiedere ai suoi compagni un euro circa per permettere loro di entrare a scuola sani a salvi; in caso questi ultimi si fossero rifiutati di accontentarlo, il ragazzino si sarebbe vendicato con male parole e botte.

Sono stati i genitori dei ragazzi a rendersi conto di quanto accadeva all'interno della scuola nuorese: al momento, il bullo è stato sospeso per due settimane ed inoltre il suo nome è finito in un rapporto della Polizia giudiziaria alla Procura dei minori.
(Sei vittima di bullismo? Leggi come difenderti)
bullismo_ragazze
Spoleto invece, ultimamente si è distinta per avere avuto il più alto numero di episodi di violenza all'interno delle aule: un insegnante, disperato poichè non riusciva a tenere a bada la classe, ha dovuto chiamare la polizia. Sempre a Spoleto un ragazzo di 16 anni è in prognosi riservata a causa di un'emorragia cerebrale procurata mentre tentava di dividere due compagni di classe intenti a picchiarsi.

Hai mai vissuto atti di bullismo? Come si potrebbe contrastare questa situazione?

TEST
Sei solidale con i tuoi compagni di classe?
Il tuo compagno di banco è innamorato di te?
Sei il compagno di banco ideale?

ARTICOLI CORRELATI
Bullismo a scuola, come combatterlo
Bullismo, indagine dei ricercatori dell'Università di Bologna
Barack Obama contro omofobia e bullismo

Sondaggio

caricamento in corso...
Caricamento in corso: attendere qualche istante...

2
Commenti

mik martedì, 29 novembre 2011

servono punizioni più severe e insegnanti che non facciano finta di non vedere

Ex vittima di bullismo...Parlo x esperienza personale: ci vuole maggiore severità da parte degli insegnanti, del preside, ecc. x far rispettare le semplici regole di convivenza civile...il problema è che non è mai stato fatto niente x arginare questi fenomeni e il problema si è trasformato in una vera e propria emergenza sociale. Una vittima purtroppo si sente ancora + sola quando nessuno tra i professori offre il suo aiuto oppure come spesso accade fa finta di non vedere "tanto non può farci niente" (mi sono sentito rispondere così...). Se invece i professori si facessero rispettare un pò di più, ricorrendo anche a note e sospensioni, cioè provvedimenti seri, probabilmente otterrebbero maggior rispetto (quando in classe c'erano i professori + severi non volava una mosca...) e di episodi così gravi ce ne sarebbero molti di meno.Inoltre è bene che la scuola dialoghi di + con i genitori, soprattutto con i genitori dei bulli: spesso i bulli hanno alle spalle genitori negligenti, troppo permissivi o menefreghisti, che non educano i figli al rispetto delle persone e gli lasciano fare quello che gli pare e piace...

n° 1
ele martedì, 29 novembre 2011

R: servono punizioni più severe e insegnanti che non facciano finta di non vedere

> Ex vittima di bullismo...Parlo x esperienza personale: ci vuole maggiore severità da parte degli insegnanti, del preside, ecc. x far rispettare le semplici regole di convivenza civile...il problema è che non è mai stato fatto niente x arginare questi fenomeni e il problema si è trasformato in una vera e propria emergenza sociale. Una vittima purtroppo si sente ancora + sola quando nessuno tra i professori offre il suo aiuto oppure come spesso accade fa finta di non vedere "tanto non può farci niente" (mi sono sentito rispondere così...). Se invece i professori si facessero rispettare un pò di più, ricorrendo anche a note e sospensioni, cioè provvedimenti seri, probabilmente otterrebbero maggior rispetto (quando in classe c'erano i professori + severi non volava una mosca...) e di episodi così gravi ce ne sarebbero molti di meno.Inoltre è bene che la scuola dialoghi di + con i genitori, soprattutto con i genitori dei bulli: spesso i bulli hanno alle spalle genitori negligenti, troppo permissivi o menefreghisti, che non educano i figli al rispetto delle persone e gli lasciano fare quello che gli pare e piace...

QUOTO (tranne quel "pò" con accento anziché apostrofo)

Chiudi
Aggiungi un commento a Bullismo a scuola: fenomeno in costante aumento...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.10.31 alle 00:36:12 sul server IP 10.9.10.110