Studente copia la tesi da internet: bocciato alla laurea

Di Chiara Casalin.

Un laureando dell’università di Catania è stato bocciato per aver copiato la sua tesi da Wikipedia

BOCCIATO ALLA LAUREA – Uno studente sarebbe stato bocciato in seduta di laurea con l’accusa di aver copiato gran parte della sua tesi da internet, e in particolare da Wikipedia. Questo è quanto è successo, secondo il giornale di inchiesta Sud, presso il dipartimento di scienze umanistiche dell’Università di Catania durante la sessione di laurea di marzo, ma non sarebbe la prima volta che succede in Italia. Nel 2011 infatti era già capitato a due studenti perugini.

COME SCEGLIERE L’ARGOMENTO PER LA TESI DI LAUREA

COPIA INCOLLA – Lo studente avrebbe copiato e incollato molte parti della sua tesi dall’enciclopedia online senza riportare le fonti o modificare il testo. La regola vuole infatti che quando in tesi e tesine si inseriscono brani di altri autori o ricavati da internet si devono sempre rendere note le fonti. Il laureando in questione però non lo avrebbe fatto e sarebbe anche stato avvisato dall’amministrazione dell’università, che lo avrebbe invitato a non presentarsi in sede di laurea. Lo studente però si è presentato lo stesso e ha ricevuto la notizia davanti agli altri laureandi.

COME FARE LA PRESENTAZIONE DELLA TESI DI LAUREA

LE CONSEGUENZE – Le scopiazzature sarebbero state individuate grazie ad una serie di controlli antiplagio, che ormai avvengono in tutte le università italiane grazie a software specifici che rendono quasi impossibile copiare senza essere scoperti! Mentre resta da valutare la responsabilità del relatore del laureando, ora lo studente dovrà riscrivere la tesi daccapo, e stavolta creando un suo lavoro originale.

COME SI SCRIVE UNA TESI DI LAUREA

BOCCIATURA – Essere bocciati alla laurea quindi è possibile. Infatti, come riporta Sud, i professori dell’ateneo catanese hanno specificato che l’esame di laurea è un esame come gli altri, che si può superare solo se la commissione ritiene che siate sufficientemente preparati.