Decameron: struttura dell’opera di Giovanni Boccaccio

Di Valeria Roscioni.

Decameron: struttura dell'opera di Boccaccio: riassunto, tema delle novelle, personaggi e analisi della cornice dell'opera

DECAMERON: LA STRUTTURA E IL RIASSUNTO - La struttura del Decameron è, a primo impatto, non troppo semplice: cento novelle per dieci giornate, raccontate da dieci diversi ragazzi seguendo un tema scelto all'inizio della giornata. Insomma: tutto un po' caotico. Per questo noi di Studenti.it abbiamo deciso di creare per te un comodissimo schema, in modo da aiutarti nella comprensione della struttura dell'opera di Giovanni Boccaccio.
Nel Decameron a fare da filo conduttore tra le varie storie narrate vi è una cornice narrativa, ambientata proprio nella Firenze messa in ginocchio dalla peste, ispirata al modello de Le Mille e una notte. Il racconto che fa da cornice al Decameron è quello di dieci giovani che, per scampare alla pesta che sta affliggendo Firenze, decidono di rifugiarsi fuori città scegliendo di passare il proprio tempo raccontando ogni giorno una novella ciascuno.

Vedi anche: Decameron, riassunto dell'opera di Boccaccio

DECAMERON: STRUTTURA DELL'OPERA DI GIOVANNI BOCCACCIO - Ecco come sono suddivise le cento novelle contenute nel Decameron all'interno delle varie giornate. Uno schema ideale per non perdere di vista il passare del tempo all'interno dell'opera dell'autore e collegare facilmente le tematiche al re o alla reagina e al giorno della settimana, comprendendo così a fondo la struttura del Decameron di Boccaccio.

Decameron: prima giornata, Mercoledì – Tema: Libero - Regina: Pampinea

Decameron: seconda giornata, Giovedì – Tema: la fortuna e il suo potere di cambiare le cose (si ragiona di chi, da diverse cose infestato, sia, oltre alla sua speranza, riuscito a lieto fine) – Regina: Filomena

Venerdì: non ci sono novelle per rispetto alla passione di Cristo

Sabato: questa giornata è dedicata alla cura del corpo, perciò le novelle riprendono la domenica

Decameron: terza giornata, Domenica – Tema: l’ingegno e l’industria hanno il potere di aiutare chi desidera una cosa ad ottenerla. (si ragiona... di chi alcuna cosa molto da lui disiderata con industria acquistasse o la perduta ricoverasse) – Regina: Neifile

Decameron: quarta giornata, Lunedì– Tema: gli amori infelici (si ragiona di coloro li cui amori ebbero infelice fine) – Re: Filostrato

Decameron: quinta giornata, Martedì– Tema: gli amori felici (si ragiona di ciò che ad alcuno amante, dopo alcuni fieri o sventurati accidenti, felicemente avvenisse) – Regina: Fiammetta

Decameron: sesta giornata, Mercoledì – Tema: le risposte argute e la loro efficacia (si ragiona di chi con alcuno leggiadro motto, tentato, si riscosse, o con pronta risposta o avvedimento fuggì perdita o pericolo o scorno) – Regina: Elissa

Decameron: settima giornata, Giovedì – Tema: le beffe delle mogli ai mariti (si ragiona delle beffe, le quali, o per amore o per salvamento di loro, le donne hanno già fatte a’lor mariti, senza essersene avveduti o sì) – Re: Dioneo

Venerdì: non ci sono novelle per rispetto alla passione di Cristo

Sabato: questa giornata è dedicata alla cura del corpo, perciò le novelle riprendono la domenica

Decameron: ottava giornata, Domenica – Tema: le beffe di ogni genere (si ragiona di quelle beffe che tutto il giorno o donna ad uomo, o uomo a donna, o l’uno uomo all’altro si fanno) – Regina: Lauretta

Decameron: nona giornata, Lunedì – Tema libero – Regina Emilia

Decameron: decima giornata, Martedì – Tema: le azioni liberali e magnificenti (si ragiona di chi liberalmente ovvero magnificamente alcuna cosa operasse intorno a fatti d’amore o d’altra cosa) – Re: Panfilo

Da non perdere: Decameron, riassunto delle novelle più importanti