Scuola, si studierà solo sugli e-book. Ecco cosa ne pensano i ragazzi

Di Valentina Vacca.

Basta carta, la scuola diventerà digitale. Gli istituti daranno in prestito i tablet per far risparmiare alle famiglie 649 milioni di €. Cosa pensano gli studenti di questa rivoluzione? Lo abbiamo chiesto all'uscita di scuola.

Già la circolare 18 del 9 febbraio 2012 (scarica l'originale>>) da quest'anno proibiva l'utilizzo dei libri presenti solo in forma cartacea. Ora però il Ministero fa un ulteriore passo avanti per far risparmiare alle famiglie 649 milioni di €, ovvero il 20% dell'ammontare complessivo del mercato editoriale.

Dall'anno prossimo, infatti, i libri scolastici dovranno essere completamente digitali e al centro della riforma ci sarà il tablet, il cui acquisto sarà però a carico delle famiglie.

TEST: SEI UN TIPO PIU' DA IPHONE O DA BLACKBERRY? Clicca qui>>

La spesa complessiva per tablet e testi non dovrà superare il tetto previsto dalla legge per i soli libri. E chi non potrà permettersi un tablet? Potrà chiederlo in prestito alla scuola che sarà obbligata a fornirlo.

STUDIARE SU UN E-BOOK? ECCO COSA NE PENSANO GLI STUDENTI



.
Ti piace la novità? Partecipa al sondaggio >>

TI PUO' INTERESSARE ANCHE:
Ipadizzati a scuola, gli studenti potrebbero usare solo libri digitali
India, in vendita tablet low cost supportato da Android
Appunti di Studenti.it su IPhone. Gratis!
Come trovare la motivazione per fare i compiti
Come si fa un buon tema
Risorse didattiche, tutte le materie