Scuole Specializzazione medica: più borse e un anno in meno

Di Valeria Roscioni.

Specializzazioni Medicina: tutto pronto per il nuovo percorso e l’aumento delle borse. Ecco gli ultimi sviluppi

SCUOLE SPECIALIZZAZIONE MEDICA: PIU’ BORSE E UN ANNO IN MENO. Per le specializzazioni di Medicina è arrivato il momento di cambiare. Dopo le promesse del Ministro Giannini e i suoi incontri con la Lorenzin adesso sembra che l’ipotesi più accreditata, riportata dalla maggior parte dei quotidiani, sia quella per cui il decreto di riforma delle specializzazioni mediche preveda che il percorso si accorci di un anno e che il numero delle scuole diminuisca in modo da consentire un buon risparmio e, quindi, l’aumento delle borse a disposizione.

Scuole Specializzazione Medica: cosa aspettarsi dopo i ricorsi

SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: COSA CAMBIA. A spiegare nel dettaglio i cambiamenti, che sono già stati approvati dal Consiglio superiore di sanità (Css) e che per diventare ufficiali attendono solo la firma di Giannini e Lorenzin, è Andrea Lenzi, presidente sia del Consiglio universitario nazionale che della V sezione del Css: “Accorciando la durata delle scuole si risponde all'esigenza di realizzare un risparmio in tempi di crisi, ma questa riforma è anche un'operazione di riorganizzazione dell'ordinamento attraverso un'operazione di qualità che ci permette di mantenerci in linea con L'Europa'. Per raggiungere questo scopo le scuole di specializzazione medica subiranno quattro tipologie di cambiamenti:

- Scuole Specializzazione Medica – razionalizzazione dei corsi: si passerà da 57 a 50 scuole

- Scuole Specializzazione Medica – percorsi più brevi: 30 dei 50 corsi attivati dureranno un anno in meno come nel caso di Psichiatria e di Chirurgia.

- Scuole Specializzazione Medica – una nuova prova nazionale: al termine di questo percorso gli specializzandi sosterranno un esame nazionale, diverso a seconda del percorso di studi, che funzionerà come “certificazione di qualità”.

- Scuole Specializzazione Medica – la formazione in corsia: nel corso della specializzazione una parte della formazione si terrà in corsia, come già accade, ma non solo all’interno dei Policlinici, anche negli ospedali del territorio, come previsto dalla bozza del ddl delega ex art.22 del Patto per la salute di cui domani si dovrebbe avere la stesura definitiva.

Aggiornamenti da non perdere: Specializzazioni Medicina: la nuova bozza con i cambiamenti

Per non perdere neanche un aggiornamento iscriviti al gruppo su Facebook!