Concorso Specializzazioni Medicina al via: cosa portare

Di Valeria Roscioni.

Test Specializzazioni Medicina: tutto pronto per il concorso. Facciamo il punto sul regolamento previsto dal bando per non dimenticare niente a casa

CONCORSO SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: COSA PORTARE. Ci siamo: l’inizio del concorso per l’accesso alle Specializzazioni in Medicina è finalmente arrivato. Manca davvero poco al fischio d’inizio previsto per il 28 luglio e, proprio per questo, è arrivato il momento di fare un recap delle indicazioni previste dal regolamento in modo da evitare di trovarsi in difficoltà ed essere certi di poter svolgere il test d’ingresso senza problemi.

Da non perdere: Specializzazioni Medicina: le irregolarità a cui fare attenzione

TEST SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: INDICAZIONI PER IL CONCORSO. La prima cosa da ricordare è che le date dei test per l’ammissione alle Scuole di Specializzazione in Medicina sono le seguenti:

28 luglio 2015, ore 11:00 – Giorno in cui si svolgerà la parte del concorso comune a tutti
29 luglio 2015, ore 11:00 – Giorno in cui si svolgerà la parte del concorso dedicata alle Scuole di Area Medica
30 luglio 2015, ore 11:00 – Giorno in cui si svolgerà la parte del concorso dedicata alle Scuole di Area Chirurgica
31 luglio 2015, ore 11:00 – Giorno in cui si svolgerà la parte del concorso dedicata alle Scuole dell’Area dei Servizi Clinici

In ognuna di queste occasioni per poter sostenere la prova di ammissione è necessario recarsi presso l’ateneo a cui si è stati assegnati portando con sé la seguente documentazione allo scopo di consentire le procedure di riconoscimento:
- carta d'identità
- codice fiscale (o tessera sanitaria)
- codice identificativo (cioè il codice generato al momento della compilazione della domanda e riportato sulla propria pagina personale sul portale Universitaly e sul bonifico effettuato al momento dell’iscrizione).

Di contro, è assolutamente vietato portare all'interno dell'aula: manuali, testi, appunti di qualsiasi natura, telefoni cellulari, smartphone, palmari e ogni strumento idoneo alla memorizzazione di informazioni o alla trasmissione di dati.

È opportuno ricordare che i candidati che sono stati ammessi al concorso per l’accesso alle Scuole di Specializzazione in Medicina con provvedimento cautelare dovranno prendere appositi accordi passando attraverso il loro legale e recarsi prima in loco.

Infine è importante tenere a mente che per lo svolgimento delle prove di ammissione è assegnato un tempo di 170 minuti così suddivisi.
100 minuti per i 70 quesiti della prima parte della prova;
50 minuti per i 30 quesiti della seconda parte della prova comune per Area;
20 minuti per i 10 quesiti della seconda parte della prova specifica per singola tipologia di Scuola.
20 punti per la seconda parte della prova specifica per tipologia di scuola costituita da 10 quesiti