Specializzazioni Medicina: prove valide, niente test

Di Valeria Roscioni.

Errore Specializzazioni di Medicina: solo due domande invalidate, salve le altre prove. Il Miur cambia idea

SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: PROVE VALIDE, NIENTE TEST. Il Miur, alla fine, ha fatto marcia indietro e con un comunicato ha annunciato che non annullerà le prove relative alla selezione per le Scuole per la Specializzazione di Medicina. Non ci sarà un nuovo test il 7 di questo mese, così come era stato annunciato il primo novembre, verranno semplicemente invalidate le uniche due domande che, effettivamente, erano di specifica competenza dell’Area Medica e di quella dei Servizi Clinici e di cui, quindi, non si dovrà tenere conto dato lo scambio.

AGGIORNAMENTI del Question Time col Ministro (pomeriggio del 5 novembre): Specializzazioni medicina: la Giannini su punteggi e graduatoria

Specializzazioni Medicina: graduatorie in arrivo?

TEST SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: INVALIDATE SOLO DUE DOMANDE. Ecco cosa si legge nel comunicato stampa del Ministero intitolato "Specializzazioni Medicina, Giannini: 'Trovata soluzione, salve le prove del 29 e 31 ottobre' ":
“Le prove per l’accesso alle Scuole di specializzazione in Medicina del 29 e 31 ottobre non dovranno essere ripetute. Abbiamo trovato una soluzione che ci consente di salvare i test”. Lo annuncia il Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Stefania Giannini che oggi ha riunito a Roma la Commissione nazionale incaricata questa estate di validare le domande del quiz. La Commissione ha vagliato i quesiti proposti ai candidati per l’Area Medica (29 ottobre) e quella dei Servizi Clinici (31 ottobre) stabilendo che, sia per l’una che per l’altra Area, 28 domande su 30 sono comunque valide ai fini della selezione. I settori scientifico-disciplinari di ciascuna Area sono infatti in larga parte comuni. A seguito di un confronto avuto con l’Avvocatura dello Stato e del verbale della Commissione si è deciso di procedere, dunque, con il ricalcolo del punteggio dei candidati neutralizzando le due domande per Area che sono state considerate non pertinenti dal gruppo di esperti. “Questa soluzione - spiega Giannini - è il frutto di un approfondimento che ho richiesto da sabato convocando la Commissione nazionale e interpellando l’Avvocatura dello Stato per tutelare gli sforzi personali e anche economici dei candidati e delle loro famiglie a seguito del grave errore materiale commesso dal Cineca”, conclude il Ministro”.

Specializzazioni Medicina 2014, parte il ricorso

SPECIALIZZAZIONI MEDICINA: PROVE NON ANNULLATE. LA SOLUZIONE CONVINCE DAVVERO? Tutto risolto dunque? Basetrà ricalcolcare i punteggi escludendo le due domande incriminate e il caso dei Test per le Scuole di Specializzazione di Medicina potrà ritenersi archiviato? Per molti aspiranti specializzandi la risposta a questa domanda è tutt'altro che affermativa. Il pasticcio c'è stato e adesso, comunque, la soluzione della Giannini scontenterà più di qualcuno.

Rimani sempre aggiornato grazie al Gruppo FB numero chiuso Medicina - Iscriviti per ricevere gli aggiornamenti su numero chiuso e ricorsi