Seconda prova latino 2017: la versione della maturità per il liceo classico

Di Chiara Casalin.

Alla maturità 2017 ci sarà una seconda prova di latino per il liceo classico: ecco tutte le risorse per tradurre la versione dell'esame di Stato

Giovedì 22 giugno gli studenti del liceo classico dovranno affrontare la versione di latino prevista per la seconda prova di maturità 2017.

LEGGI ANCHE: Ecco la versione di Seneca uscita alla seconda prova della maturità 2017: il valore della filosofia, con traduzione

Il Miur, infatti, ha scelto il Latino quest'anno come materia del secondo scritto, rispettando così la regola non scritta dell'alternanza, secondo cui le versioni di greco e di latino si vanno ad alternare di anno in anno. Un'alternanza che sembra ormai scontata mentre quello che non è affatto scontato è l'autore della versione che proporrà il Miur ai maturandi del Classico: mentre un tempo si potevano fare previsioni sull'autore, negli ultimi anni il Miur ha sorpreso i maturandi con autori e testi minori per rendere più complicato il reperimento delle informazioni e la consultazione della traduzione sul web. L'obbiettivo? Rendere più difficile la vita a chi conta sull' "aiutino esterno".

In questa guida troverai tutte le informazioni necessarie per scoprire di più sulla struttura della seconda prova di latino 2017, nonché i consigli su come prepararti al meglio ad affrontare la versione e su come fare la traduzione il giorno dell'esame. Inoltre metteremo a tua disposizione tanti approfondimenti e appunti per esercitarti.

  1. Seconda prova di Maturità: tutto sulla versione di latino per il Liceo Classico
  2. Seconda prova latino Maturità: le statistiche e le tracce svolte della versione
  3. Liceo Classico: come prepararsi per la versione di latino alla seconda prova di Maturità
  4. Come prepararsi per la versione di latino alla seconda prova di Maturità
  5. Seconda prova Liceo Classico: risorse per la traccia di latino
Seconda prova maturità 2017: la versione di latino
Seconda prova maturità 2017: la versione di latino — Fonte: istock

1. SECONDA PROVA DI MATURITÀ: TUTTO SULLA VERSIONE DI LATINO PER IL LICEO CLASSICO

Gli studenti del quinto anno del Liceo Classico, nella seconda prova di Maturità, devono confrontarsi ogni anno con una diversa versione in una delle due lingue classiche pertinenti al loro percorso di studi, ovvero il greco e il latino: 4 ore a disposizione e l’aiuto del vocabolario bilingue (latino-italiano o greco-italiano, a seconda della materia scelta dal Ministero) sono gli unici ingredienti a disposizione dei maturandi che dovranno “sfornare” la migliore traduzione della versione fornita dal Miur.

A decidere in quale lingua – latino o greco – gli studenti del Liceo Classico dovranno affrontare la seconda prova di Maturità è il Miur quando, verso la fine di gennaio, comunica agli studenti qual è la disciplina scelta per quell’anno. Lo scorso anno, per l’Esame di Stato 2016 la materia scelta è stata il greco, mentre per la Maturità 2017 gli studenti del Liceo Classico dovranno confrontarsi con il latino.


2. SECONDA PROVA LATINO MATURITÀ: LE STATISTICHE E LE TRACCE SVOLTE DELLA VERSIONE

Cercare di scoprire in anticipo quale autore il Miur sceglierà per la prossima versione di latino della seconda prova è un compito che lasciamo agli indovini. Noi però possiamo prendere nota di un dato di fatto: ci sono degli autori che negli anni sono usciti più degli altri e che, per questo motivo, meritano un occhio di riguardo.
Al primo posto tra questi c’è sicuramente Cicerone: probabilmente per la mole di scritti che ci ha lasciato, ma anche per l’inconfondibile stile, l’Arpinate è stato scelto dal Miur come autore della versione di latino per la seconda prova scritta per ben 20 volte dal 1969 ad oggi. Seguono Seneca, uscito 15 volte, e Tacito, che con la seconda prova del 2015 (qui la traccia svolta) è giunto a quota 4. Quintiliano è stato oggetto della seconda prova per ben 3 anni, mentre Petronio, Velleio Patercolo e Plinio il Giovane sono stati scelti ciascuno 2 volte. Una sola chiamata infine per Macrobio, Vitruvio, Apuleio, Claudio Mamertino e Aulo Gellio.

Per i più importanti tra questi autori puoi dare un'occhiata qui:

3. LICEO CLASSICO: COME PREPARARSI PER LA VERSIONE DI LATINO DELLA SECONDA PROVA DI MATURITÀ

Come si affronta la versione di latino in seconda prova di Maturità? Se sei uno studente del Liceo Classico saprai benissimo che, la cosa più importante, è prepararti in maniera corretta. Arrivare il giorno della seconda prova conoscendo solo la prima e la seconda declinazione non porta a niente di buono; perciò, soprattutto se non ti sei mai impegnato molto nello studio di questa materia, è arrivato il momento di correre ai ripari!
Ecco alcuni pratici consigli che potrai seguire nei giorni antecedenti alla seconda prova di latino per prepararti al meglio.

  1. La prima cosa da fare è verificare le tue competenze cercando di mettere a fuoco le lacune. Non aver paura di cosa puoi scoprire: ripassa la grammatica con attenzione, argomento per argomento, senza tralasciare nulla.
    Qui trovi degli approfondimenti di grammatica
  2. Una volta certo che casi, declinazioni ed eccezioni varie non ti mettono in difficoltà, inizia a prendere in considerazione un autore per volta e ripassa con attenzione i suoi stilemi (conoscerli ti aiuterà a velocizzarti). Ogni scrittore, infatti, presenta uno stile diverso: potrà tornarti utile creare una mappa concettuale o una tabella in cui appuntare tutte le peculiarità di scrittura di ciascun autore.
    Qui trovi degli approfondimenti sugli autori
  3. Schematizza più che puoi: mappe concettuali, diagrammi, riassunti e persino post-it ti aiuteranno a ripassare più fretta negli ultimi giorni di studio prima della seconda prova.
  4. Mettiti alla prova e impara a gestire il tempo. Il giorno in cui ti troverai di fronte la versione di latino della Maturità da tradurre avrai 4 ore di tempo per farlo e, quindi, è molto importante che tu sia in grado di utilizzarle al meglio.


4. COME AFFRONTARE LA VERSIONE DI LATINO ALLA SECONDA PROVA DI MATURITÀ

Il giorno della seconda prova ci sarete tu, il foglio protocollo, il dizionario e la temutissima traccia della versione di latino. L’ansia farà di tutto per avere la meglio sul tuo autocontrollo e la tua preparazione, ma tu non farla prevalere. Come fare? Respira profondamente e segui passo dopo passo questi consigli.

1. Leggi l’autore e il titolo
Prima di gettarti a capofitto nella lettura della versione di latino, concentrati sul titolo e sull’autore. Cerca di portare a mente tutto ciò che hai, nei giorni precedenti, evidenziato sul suo stile e appuntatelo sul foglio di brutta. Se riesci a ricollegare la traccia a una precisa opera tanto meglio: ti darà qualche ulteriore informazione. In alcune tracce, inoltre, il Miur inserisce una breve spiegazione introduttiva per contestualizzare il brano: leggerla attentamente può aiutarti a tradurre meglio. Leggi anche: Seconda prova 2017: quale autore per la versione di latino sceglierà il Miur?

2. Leggi una prima volta il testo
Leggi il testo con attenzione una prima volta: dopo 5 anni di latino non avrai bisogno del dizionario per comprendere a grandi linee il significato del brano che hai di fronte. Ti servirà giusto per dare un’infarinatura generale al tutto e poter procedere con la versione.

3. Fai l’analisi
Non fiondarti immediatamente sul vocabolario: mettilo da parte e armati soltanto di una matita e di tanta pazienza. Prima di cominciare a tradurre, infatti, è fondamentale procedere con l’analisi del testo e la sua costruzione, ovvero il corretto ordine di soggetto-verbo-complemento. Perciò, frase per frase, individua:

  • Verbi e, soprattutto, verbo principale
  • Il caso che regge ciascuno dei verbi
  • Eventuali congiunzioni che legano insieme i periodi
  • Genere, caso e numero di ognuna delle parti nominali della frase (sostantivi, aggettivi, pronomi e i participi)

Potrai quindi procedere con la suddivisione di ciascuno dei periodi tramite le barre.

4. Traduci
Dopo aver analizzato frase per frase potrai passare alla vera e propria traduzione. Ora – e solo ora – dovrai aprire il dizionario e tradurre parola per parola il brano di cui avrai precedentemente fatto la costruzione.

Per altri consigli vai alla guida sui trucchi per la versione di Latino


5. SECONDA PROVA LICEO CLASSICO: RISORSE PER LA TRACCIA DI LATINO

Per aiutarti a tradurre abbiamo raccolto le risorse utili per la versione di latino: