Seconda prova fisica maturità: news sulla traccia

Di Chiara Casalin.

Guida alla traccia della seconda prova di maturità di fisica, consigli per lo svolgimento e simulazioni ufficiali per allenarsi

SECONDA PROVA FISICA MATURITA' 2017

A fine gennaio 2017 il Miur ha comunicato le materie scelte per il secondo scritto dell'esame di Stato e ha dato una bellissima notizia ai maturandi: nemmeno alla maturità 2017 ci sarà una seconda prova di fisica! Il debutto di questa materia all'esame è stato rimandato ancora una volta, quindi, e gli studenti che faranno la maturità 2018 stanno già iniziando a pensare che toccherà a loro cimentarsi per la prima volta con una traccia di fisica.
Nel caso vogliate sapere di più sulla seconda prova del liceo scientifico per il 2017 vi rimandiamo alla nostra guida sulla traccia della seconda prova di matematica. Se invece volete comunque sapere di più su com'è fatta una seconda prova di fisica, in questa guida troverete tutto quello che vi occorre!

La traccia della seconda prova di fisica per il liceo scientifico

Seconda prova maturità di fisica
Seconda prova maturità di fisica — Fonte: istock

Partiamo col capire com’è fatta una traccia di fisica del Miur. Così come per matematica, anche in questo caso il compito d’esame sarà suddiviso in due sezioni: una con i problemi e una con il questionario. A differenza della prova di matematica, però – nella quale vengono proposti due problemi e 10 quesiti e gli studenti devono risolvere un problema e 5 quesiti a scelta – la traccia della seconda prova di fisica propone due problemi e solo sei domande.  Per completare la prova ogni studente deve risolvere un problema e tre quesiti a scelta in un massimo di sei ore di tempo.

Come prepararsi per la prova di fisica della maturità

Per prepararsi ad affrontare i problemi e il questionario della seconda prova di fisica occorre organizzarsi in modo ottimale. Prima di tutto dovrai cercare di capire su quali argomenti del programma di fisica hai delle lacune, in modo da correre ai ripari prima che sia troppo tardi.
Ti consigliamo di iniziare la preparazione già durante l’anno scolastico: con pochi semplici passaggi e un po’ di costanza potrai crearti il materiale necessario per ripassare più velocemente durante i giorni che precedono la maturità. Ecco cosa fare durante i mesi di scuola:

  1. Ogni volta che in classe affronti un nuovo argomento accertati di aver capito bene tutto e sfrutta l’aiuto del prof, o di qualche compagno di classe più ferrato di te, per farti chiarire eventuali dubbi. Evita di imparare tutto a memoria e cerca di comprendere la teoria.
  2. Fai esercizio: dopo che hai ripassato un argomento allenati facendo qualche esercizio. Ti aiuterà ad “assorbire” meglio i concetti e a far emergere dubbi che potrai farti chiarire in classe.
  3. Ogni volta che ripassi un argomento, che sia per un compito o un’interrogazione, crea degli schemi e un piccolo formulario: diventeranno utilissimi prima dell’esame.

Una volta terminato l’anno scolastico si entrerà nella fase più intensa della preparazione: in pochi giorni dovrai ripassare il programma di fisica. Crea una tabella di marcia per lo studio riservando ogni giorno un po’ di tempo a questa materia.
Quando mancano pochi giorni alla seconda prova prenditi una mattinata per fare una simulazione: utilizza uno degli esempi di traccia di fisica forniti dal Miur (che trovi più sotto in questa guida) e, con l’uso della calcolatrice, allenati a risolvere un problema e tre quesiti in sei ore. In questo modo ti allenerai a gestire il tempo a disposizione.

Gli argomenti per la traccia della maturità

Fisica è stata introdotta tra le possibili materie della seconda prova dello scientifico solo da pochi anni. Vista questa novità abbastanza recente, il Ministero ha pubblicato un documento, utile sia per gli studenti sia per i professori, in cui indica quali sono gli argomenti da conoscere e le competenze minime per affrontare una seconda prova di maturità di fisica. Siete curiosi? Allora leggete il documento del Miur con il “Quadro di Riferimento della II prova di Fisica dell’ esame di Stato per i Licei Scientifici”. Sarà ottimo per organizzare il vostro ripasso.

Come svolgere la traccia di fisica

Il giorno dell’esame di maturità ti troverai di fronte alla traccia della seconda prova di fisica del Miur (sempre nel caso che scelga questa materia). La tensione sarà tanta, quindi fai un bel respiro e cerca di mantenere i nervi saldi. Poi inizia ad affrontare la traccia:

  • Leggi attentamente e non avere fretta. Prenditi alcuni minuti per leggere con calma tutti i problemi e i quesiti e per capire quali compiti ti chiedono di svolgere. Questo ti permetterà di capire quali sono quelli su cui ti senti più preparato. Dopodiché seleziona il problema e i tre quesiti che andrai a risolvere.
  • Risolvi i quesiti: datti una o due ore di tempo per trovare le soluzioni alle tre domande che hai scelto dal questionario. Sfrutta l’aiuto della calcolatrice e alla fine rivedi con attenzione i passaggi che hai affrontato per verificare che sia tutto corretto.
  • Risolvi il problema: ora è il momento di affrontare il problema. Rileggi attentamente il testo e le indicazioni della consegna e inizia a risolverlo un punto alla volta. Cerca di scrivere i passaggi e i ragionamenti in modo chiaro e accertati che numeri e simboli siano ben comprensibili.
  • Ricopia e controlla: una volta terminato prenditi cinque minuti di pausa per dare un po’ di riposo alla tua mente, dopodiché rileggi tutto e, se non hai trovato errori, riporta il compito in bella copia facendo molta attenzione non commettere sbagli. Controlla un’ultima volta e poi puoi consegnare.

Simulazioni seconda prova di fisica

Negli ultimi anni il Miur ha pubblicato alcuni esempi di traccia di fisica per permettere ai maturandi di fare un po’ di pratica con problemi e quesiti su una materia che non è mai stata proposta prima all’esame di Stato dello scientifico. Per vedere le tracce ufficiali proposte dal Ministero leggete la nostra guida: Simulazioni seconda prova di fisica per lo scientifico.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle news della maturità 2017? Seguici sulla pagina Facebook di Studenti.it!