Scuola di Specializzazione in Diritto Civile

Di Redazione Studenti.

Fino al 31 marzo è ancora possibile iscriversi alla scuola di specializzazione in Diritto Civile dell'Università di Camerino

Fino al 31 marzo sono ancora aperte le iscrizioni alla Scuola di Specializzazione in Diritto Civile dell'Università di Camerino.
La Scuola ha lo scopo di formare specialisti in diritto civile, con particolare riguardo alle professioni forensi e notarili, nonché alle funzioni giudiziarie, al fine comunque di promuovere ed elevare la professionalità degli specializzandi. In connessione con l’attività didattica e al fine di elevare la professionalità degli specializzandi, promuove ricerche scientifiche sugli istituti del diritto civile, organizza convegni di studio, seminari, conferenze, discussioni e cura pubblicazioni.

La durata del corso è di tre anni e non è suscettibile di abbreviazioni.
Il numero massimo degli iscritti è di cento per ogni anno e complessivamente di trecento per l’intero corso di studi.
Possono partecipare all’ammissione coloro che sono in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza, in economia (ex laurea in economia e commercio), in scienze politiche, in economia marittima e in scienze economiche e bancarie. Possono essere iscritti alla Scuola coloro i quali siano in possesso di titoli di studio conseguiti all’estero equivalenti a quelli sopra indicati. I cittadini stranieri debbono provvedere rivolgendosi alle Autorità diplomatiche o consolari italiane nel proprio Paese.

Per l’ammissione alla Scuola è richiesto il superamento di un esame consistente in una prova scritta che potrà svolgersi mediante domande a risposte multiple, integrata eventualmente da un colloquio e da una valutazione, in misura non superiore al 30% del punteggio complessivo a disposizione della commissione, dei seguenti titoli:
- la tesi nella disciplina attinente alla specializzazione;
- il voto di laurea;
- il voto riportato negli esami di profitto del corso di laurea nelle materie concernenti la specializzazione;
- le pubblicazioni nelle predette materie.

Qualora il numero delle domande di partecipazione alla prova sia pari o inferiore a 100, potranno essere ammessi anche coloro che, impossibilitati a partecipare alla prova di ammissione, ne faranno espressa richiesta entro la data prevista per l’iscrizione.
Qualora il numero dei posti non risulti neppure così coperto potranno essere ammessi anche coloro i quali non hanno fatto domanda di ammissione che presentino domanda entro la data prevista per l’iscrizione; le domande saranno prese in considerazione in relazione alla data di presentazione.
In ogni caso potranno essere presi in considerazione ai fini del concorso per l’assegnazione delle borse di studio soltanto coloro i quali avranno partecipato alla prova di ammissione.

Per maggiori informazioni, si può consultare il sito della Scuola di Specializzazione in Diritto Civile.