Scopri come la scuola usa i tuoi soldi

Di Tommaso Caldarelli.

Il bilancio partecipato aiuta gli studenti ad influire sulle scelte della scuola. Ecco tutto quello che c'è da sapere

La scuola come utilizza i soldi che attraverso le tasse e attraverso i contributi richiesti alle famiglie sono proprio i cittadini a fornirle? Bisogna diventare un pochino pratici dei documenti ufficiali, amministrativi e burocratici; ma ne può valere davvero la pena perché attraverso i documenti contabili si può riuscire, in qualche modo, a controllare le scelte della scuola. L'Unione degli Studenti ha lanciato una campagna per spiegare agli studenti come inserire la normativa sul Bilancio Partecipato anche nella tua scuola.

SCUOLA, LE NEWS

IL PROGRAMMA ANNUALE - Grazie al bilancio partecipato gli studenti avranno la possibilità di indicare al preside le loro preferenze sull'utilizzo dei fondi assegnati alla scuola. Per capire le scelte economiche che la scuola effettua bisogna richiedere e leggere in amministrazione il programma annuale, che è in sostanza il bilancio previsionale della scuola. Nel programma annuale si può leggere "dove vengono destinate le entrate e provare ad incanalare parte di queste al finanziamento dei progetti studenteschi e in più in generale al miglioramento dell’offerta formativa", dice l'UdS.

CROLLA IL SOFFITTO DI UN LICEO

IL BILANCIO PARTECIPATO - Nei documenti che disciplinano i diritti degli studenti è scritto chiaramente che la scuola deve favorire la partecipazione degli alunni alla vita della scuola. Per questo è utile che insieme ai rappresentanti di istituto si chiedano e si ottengano delle procedure di bilancio partecipato; secondo l'UdS, si tratta di un procedimento in quattro fasi. In primo luogo quando la scuola ha predisposto la bozza del programma annuale deve sottoporla a tutti gli studenti attraverso la pubblicazione della stessa ad esempio sul sito web.

ORIENTAMENTO PER LE SUPERIORI, CAMBIA COSI'

IL REFERENDUM - Successivamente "il Comitato Studentesco, una volta visionato il programma annuale, in collaborazione con il Dirigente Scolastico, organizza un'assemblea d'istituto per presentare la bozza di bilancio"; si tratta di un'assemblea straordinaria, non ricompresa nel numero delle assemblee mensili. In seguito i rappresentanti e il preside preparano un questionario che permetta agli studenti di indicare i progetti sui quali vorrebbero che venissero destinati i fondi, e i risultati di questo referendum devono venir pubblicati. Dopo questa procedura di informazione e consultazione degli studenti, sarà difficile per il preside fare qualcosa di diverso da quanto indicato dagli alunni.