Ricorso test medicina e test ingresso 2015: scadenze e chiarimenti

Di Chiara Casalin.

Ricorsi test medicina 2015 e test ingresso: chiarimenti dall’Avvocato Bonetti su scadenze, violazione dell’anonimato, applicazione delle etichette. Leggi l’intervista di Studenti.it

RICORSO TEST MEDICINA E TEST INGRESSO 2015 – Anche quest’anno gli studenti hanno segnalato irregolarità durante lo svolgimento del test di medicina e degli altri test d’ingresso, e queste segnalazioni sono state raccolte da UDU e dal loro Avvocato Michele Bonetti, che negli anni scorsi ha portato avanti i ricorsi collettivi. Già molti studenti hanno dichiarato di voler presentare ricorso proprio a causa di queste irregolarità, ma sul web si trova molta confusione: spesso risulta difficile capire se ci sono motivi effettivi per presentarlo e, nel caso ci siano, quali sono le scadenze da rispettare. Per questo Studenti.it ha posto qualche domanda all’Avvocato Bonetti sui ricorsi per il test di medicina, veterinaria e architettura Ecco cosa ci ha raccontato!

Ultime news: Ricorso test medicina 2015 e test ingresso: ricorsi collettivi al via

RICORSO MEDICINA 2015 E TEST INGRESSO - Studenti.it: “La sensazione è che quest’anno ci siano meno appigli per il ricorso. Non sono stati segnalati molti episodi di irregolarità e quelli emersi sembrano deboli: è così?”
Avv. Bonetti: “Le indagini dell’UDU sono ancora in corso per tutte le sedi universitarie e non solo per le più note alle cronache. Comprendo la volontà dei ragazzi di voler agire, ma come Avvocato dell’UdU, anche contro i miei interessi, ritengo che siano necessari approfondimenti sul corso di laurea di Medicina ove vi è il maggior numero dei ricorrenti e su cui ci saranno le maggiori resistenze. Ciò lo riporto con rammarico, visto che nella vicenda si stanno inserendo azioni giudiziarie mosse da intenti partitici ed economici poco chiari, che si inseriscono in un disagio giovanile, dove le notizie che circolano sui social sono poco verificabili e quasi mai attribuibili a studenti. Si rischia così di delegittimare i successi giurisprudenziali ottenuti sino ad oggi, depotenziando la battaglia culturale che l’UDU svolge a favore degli studenti.”

Test medicina 2015: i risultati

RICORSO TEST MEDICINA, VETERINARIA, ARCHITETTURA 2015 - SCADENZE - Studenti.it: “Ricorso 2015: molti studenti sono confusi sui tempi. A partire da quale data si può presentare e con quali modalità?”
Avv. Bonetti: “I termini per presentare ricorso al T.A.R. del Lazio sono di 60 giorni dalla pubblicazione delle graduatorie, o 120 per il ricorso straordinario; considerando che vi sono anche punteggi inferiori alla soglia minima di 20 punti consiglio di prendere come riferimento la data del 2 ottobre. Per medicina e odontoiatria quindi il termine per inoltrare il ricorso scadrà del 1 dicembre 2015 al TAR e 30 gennaio 2016 per il ricorso straordinario. Siamo partiti con le preadesioni al corso di veterinaria, ove per un numero inferiore di persone e di università è stato più facile ottenere informazioni. Lo stesso dicasi per il ricorso per gli extra comunitari, che avendo preso meno di 20 punti hanno già un interesse giuridico ad agire. Partiremo da questa categoria per aprire il varco e creare il precedente per forzare, per far entrare gli altri anche con punteggi superiori e i ricorsi per quanto mi riguarda saranno da me inoltrati solo se ci saranno i presupposti. Alla fine renderò pubbliche, nei limiti delle strategie processuali, le mie intenzioni e vedremo chi aveva ragione.”

RICORSI TEST MEDICINA E TEST INGRESSO 2015 - IL CODICE ETICHETTA - Studenti.it: “Una delle polemiche di quest’anno riguarda la apposizione delle etichette sui fogli dei test che molti studenti dichiarano di aver messo in modo sbagliato. E’ ipotizzabile un ricorso sulla base del fatto che la procedura poteva non essere chiara e confondere? Mettere male le etichette poteva essere penalizzante? Si può pensare ad un ricorso sulla base di questo?”
Avv. Bonetti: “Centinaia e centinaia di studenti si vedranno esclusi per problemi formali in merito alla posizione delle etichette sui test. Purtroppo temo che sul punto vi sarà un’interpretazione restrittiva da parte del Ministero che non valuterà le prove di tanti studenti, differentemente da quel che dice la giurisprudenza che è particolarmente garantista sull’argomento. Solo nei casi in cui non sarà rintracciabile il proprio compito ritengo in salita la strada dell’ammissione sovrannumeraria. Ritengo non impossibile in tali casi una ripetizione della singola prova.

Da non perdere: Test Medicina 2015: come funziona la graduatoria nazionale

RICORSI TEST INGRESSO 2015 – VIOLAZIONE DELL’ANONIMATO - Studenti.it: “Lo scorso anno molti ricorsi sono stati vinti perché si è dimostrato che era stato violato l’anonimato dei test. Ci sono dei casi anche quest’anno?”
Avv. Bonetti: “Lo scorso anno abbiamo dimostrato la violazione del principio della segretezza delle prove concorsuali. Sui banchi, sul “materiale del test”, vi era il codice segreto e l’attestazione dell’identità del singolo candidato. Pertanto tutti potevano abbinare il codice segreto al nome del candidato.
Quest’anno, invece, vi è un sistema di due “pecette” contenenti il codice segreto che il candidato al termine della prova doveva apporre sulla scheda anagrafica e sul test. Semplificando, se questa procedura fosse stata svolta dinanzi ai commissari è intervenuta la violazione dell’anonimato.”

RICORSI TEST MEDICINA, CHIARIMENTI SULL’ASSEGNAZIONE DEI POSTI - Studenti.it: “Tra gli studenti c’è confusione anche in merito ad alcune procedure. Uno studente chiede: “se un candidato ottiene un punteggio tale da essere entro i primi 9000, ma quel punteggio non lo fa entrare in nessuna delle sue scelte, viene automaticamente buttato fuori dalla graduatoria o vi è modo di entrare in quelle sedi non scelte al momento dell’iscrizione al test?”
Avv. Bonetti: “Purtroppo le sedi scelte al momento del test non sono modificabili. Lo ritengo un formalismo privo di senso che deve cadere in virtù dei principi costituzionali sul diritto allo studio. Sul punto siamo in attesa dell’esito di un ricorso pilota.”

RICORSO TEST MEDICINA E TEST INGRESSO – POSSIBILI MANOMISSIONI? - Studenti.it: “E’ possibile che ci siano manomissione dopo lo svolgimento del test? Uno studente ci ha mandato la foto della porta che chiude la stanza in cui vengono custoditi i test. Ci sono dei casi anche quest’anno?”
Avv. Bonetti: “A mio avviso non è impossibile che vi siano state manomissioni dopo lo svolgimento del test. Basterebbe una sola mossa per azzerare la discutibile galassia dei ricorsi. Bisognerebbe eliminare il codice alfanumerico lasciando solo un codice a barre identificabile con semplici macchinette a infrarossi che hanno anche nei supermercati. Con l’UDU lo diciamo dal 2007, anno in cui vincemmo il primo maxiricorso. Il nostro suggerimento fu recepito anche dall’alto commissario per l’anticorruzione. Ora faccio io una domanda, perché nessuno ad oggi vi ha mai provveduto?”