Ricorso Test Medicina: come funzionano i risarcimenti

Di Valeria Roscioni.

Ammissione Test Medicina: perché si parla di risarcimenti oltre che di ricorsi? È davvero possibile ottenerli? Lo abbiamo chiesto all’Avvocato Bonetti

TEST MEDICINA - RISARCIMENTI E RICORSI: COSA STA SUCCEDENDO? Ammessi in sovrannumero a Medicina e risarciti. Vincere su tutti i fronti come è accaduto poche settimane fa a Messina è possibile? In questo senso come deve essere letta la sentenza del Tar del Lazio riguardante i ricorsi connessi con il Test d’Ingresso di Medicina e l'illegittimità della prova per l'accesso al numero chiuso? Tutto sembra possibile e le voci si rincorrono con insistenza. Il risultato è che la confusione regna sovrana. Proviamo a fare un po’ d’ordine.

Dove eravamo rimasti: Università di Messina: ammissione a Medicina e risarcimento per gli studenti esclusi

Per non avere dubbi: Ricorso test medicina: cosa significa immatricolazione in sovrannumero o con riserva?

RICORSO E RISARCIMENTI TEST MEDICINA: LE DICHIARAZIONI DEL CODACONS. Sentenza di Messina a parte, a parlare con chiarezza di risarcimenti collegati al test di Medicina è stato il presidente del Codacons Carlo Rienzi che, come si legge sul sito del Codacons, ha dichiarato che se il ministro dell’Istruzione non terrà fede all’impegno di eliminare i test di ammissione alle facoltà di medicina delle università italiane a partire dal 2015, partiranno oltre 3.500 cause di risarcimento da parte di coloro che grazie al Codacons hanno evitato il test. Dunque è davvero possibile essere risarciti? Lo abbiamo chiesto all’Avvocato dell’Udu Michele Bonetti che, proprio in questi giorni, si sta occupando del ricorso inerente al numero chiuso a Medicina.

Per approfondire: Numero chiuso Medicina: test abolito o ricorsi per 350 milioni di euro

Studenti: Si parla da tempo di risarcimento del danno per gli esclusi dal test. Secondo Lei è possibile?
Bonetti: "Qualche giorno fa il Consiglio di Stato ha accolto un nostro ricorso con richiesta di risarcimento danni per circa 20.000,00 euro. Sul punto, invito tutti a maggior prudenza. A dirlo è proprio uno degli avvocati di quel Collegio difensivo vittorioso insieme all’Avv. Santi Delia. Se i ragazzi entreranno in sovrannumero, ritengo che non accorderanno alcun risarcimento. Ai miei ricorrenti, tra l’altro, interessa prima di tutto studiare presso la facoltà scelta e questo è il mio obiettivo: difendere il loro diritto allo studio, far sì che possano studiare e realizzare i loro sogni".

L’avvocato ci ha infatti spiegato che la sentenza di Messina costituisce un caso a parte perché in quel caso in precedenza non vi era stata alcuna ammissione in sovrannumero come, invece, potrebbe accadere a breve

Vuoi saperne di più sui ricorsi? Qui sotto trovi tutte le indicazioni di cui hai bisogno

Ricorso test Medicina 2014: tutto sulla sentenza del Tar

Test medicina 2014: tutto sui ricorsi straordinari