Ricorso test medicina 2014, ecco le prime informazioni

Di Tommaso Caldarelli.

Arrivano dallo studio legale Francesco Leone

Ricorso test medicina 2014, sono uscite le prime dettagliate informazioni sul ricorso per impugnare la graduatoria del test. Lo studio legale Francesco Leone di Palermo ha messo online tutte le caratteristiche dei tre ricorsi che questo team di avvocati palermitani sta iniziando a promuovere: ci sono tre tipi di azioni legali e la prima cosa, la più importante, da dire, è che ogni studente può scegliere un solo ricorso da portare avanti. Quello che meglio affronta le irregolarità che si ritiene di aver subito.

PER APPROFONDIRE - Inchiesta, Numero chiuso medicina: è da abolire?

I TRE RICORSI - I ricorsi che lo studio legale sta approndando sono tre.

  • "Ricorso Collettivo Nazionale contro il numero chiuso, con il quale impugneremo bando e graduatoria e contesteremo il sistema illegittimo del numero chiuso ed evidenzieremo le irregolarità, come quelle riscontrate a Bari, che possono avere una ricaduta nazionale. Questo ricorso verrà presentato al Tar Lazio, costa 10 euro e il termine di adesione scade il 30 Aprile"
  • "Ricorso Collettivo Locale, attraverso il quale impugneremo bando e graduatorie e metteremo in evidenza tutte le irregolarità nazionali (ad esempio Bari) e locali (anonimato, mancato rispetto dell'assegnazione dei posti, presenza di smartphone, errori nelle operazioni d'aula, mancato rispetto degli orari, logistica incompatibile con lo svolgimento di un test ecc.).". Questo ricorso potrà essere promosso solo da candidati dello stesso ateneo (Roma La Sapienza, Milano Centrale, etc.). Il costo ammonterà a qualche centinaio di euro (al max 500) e le adesioni sono aperte a partire da oggi
  • "Ricorso Individuale, con il quale impugneremo bando e graduatorie e, attraverso il quale, metteremo in evidenza le irregolarità nazionali, locali e personali (ad esempio il mancato riconoscimento della propria griglia di risposte, errore nell'attribuzione di punteggio, ingiustizie subite personalmente durante la procedura d'esame ecc..)". Sarà questo il ricorso attinente gli errori di correzione che molti studenti lamentano: "Il costo ammonta alla copertura delle spese fiscali e di cancelleria, più un rimborso spese (il preventivo finale lo faremo in privato, ma sarà al di sotto dei prezzi di mercato). Le adesioni sono aperte a partire da oggi".

LEGGI ANCHE - Irregolarità Test Medicina a Bari, tutta la storia

SOLO UN RICORSO - L'avvocato Leone ricorda, come abbiamo già detto, che "chi aderisce ad un tipo di ricorso non potrà aderire a nessun altro"; chi presenta due ricorsi corre il rischio di vederseli annullati. Tutte le informazioni sui ricorsi Leone sono alla pagina predisposta dallo studio legale palermitano.