Lavora nella Pubblica Amministrazione

Di Marta Ferrucci.

Si definiscono lavori nella pubblica istruzione, gli impieghi nei Ministeri, le Regioni, la Sanità, la Ricerca e l'Istruzione. Il pubblico impiego rimane in questi anni di precarietà e di flessibilità estrema una delle poche occupazioni per così dire "sicure".


A cura di Giulia Serventi Longhi

Si definiscono lavori nella pubblica istruzione, gli impieghi nei Ministeri, le Regioni, la Sanità, la Ricerca e l'Istruzione.

Il pubblico impiego rimane in questi anni di precarietà e di flessibilità estrema una delle poche occupazioni per così dire "sicure".

Anche se sempre più in diminuzione, questa "sicurezza" è data da tipologie contrattuali più stabili. La principale tipologia di contratto utilizzata è il tempo indeterminato. Ma sono presenti anche contratti a tempo determinato, part-time e di formazione lavoro.

Essendo inoltre un servizio e non un'azienda, il pubblico impiego inoltre non ha fini di lucro e non è possibile identificare in esso un vero e proprio "padrone".

Di contro il livello di burocrazia che caratterizza la sua organizzazione non permette un grande margine di autonomia per il dipendente, poichè le mansioni sono codificate in maniera molto dettagliata.

Le modalità di accesso alla pubblica amministrazione sono: i concorsi pubblici, la chiamata diretta e attraverso le liste di collocamento. La prima è la principale utilizzata.

Vincere un concorso pubblico però è sempre più difficile tanto che il frequentarli assiduamente è diventata una vera e propria occupazione. Da svolgersi tenendosi ad esempio costantemente aggiornati sulle novità e le competenze richieste.

Sempre di più i posti offerti dal concorso sono molto al di sotto del numero di partecipanti, in costante crescita. La prima operazione da svolgere quindi approcciandosi all'universo del concorso pubblico è leggere bene il bando per capire come e quanto quello che si richiede corrisponda alla nostra preparazione e conoscenza.

Ricapitolando se desideri lavorare nel pubblico impiego devi: 1) tenerti aggiornato sui nuovi concorsi, 2) mantenere un livello di preparazione alto nell'ambito della propria occupazione, 3) scegliere con cura i concorsi a cui partecipare, 4) non scoraggiarti in caso di esclusione e ritentare!

Hai partecipare ad un concorso pubblico? Racconta la tua esperienza!