Professioni sanitarie, ancora irregolarità a Bari

Di Valentina Vacca.

Non cessano le polemiche e le segnalazioni su presunte irregolarità registratesi all'interno della Facoltà di Medicina di Bari. Ad essere sotto inchiesta questa volta sono i corsi di laurea per le professioni sanitarie

Dopo lo scandalo sui test d'ammissione truccati della Facoltà di Medicina di Bari risalente a qualche anno fa, arriva oggi una nuova ondata di vergogna che percorre i corridoi dell'ateneo pugliese. Ad essere colpita è sempre la stessa Facoltà di Medicina, stavolta però nell'ambito dei test dei corsi di laurea per le professioni sanitarie. Questa mattina hanno avuto luogo le procedure per l'assegnazione dei posti messi a concorso e ora assegnati, sulla base della graduatoria e delle rinunce registrate, a coloro che inizialmente non avevano passato il test.

NUMERO CHIUSO NO PROBLEM, SCOPRI COME LAUREARTI IN UN PAESE DELL'EST>>

Nel corso dell'assegnazione però è iniziato il caos: gli studenti una volta entrati nell'aula magna hanno iniziato a protestare per la mancanza di rispetto da parte delle autorità universitarie, e hanno accusato di superficialità la gestione del bando stesso di assegnazione dal momento che l'aggiudicazione dell'iscrizione si è avuta a partire dal primo candidato della graduatoria generale e non dal primo degli esclusi. In aggiunta a questo, non erano neppure state prese in esame tutte e tre le preferenze espresse dai candidati ma solamente una.

IL FORUM SUL TEST PROFESSIONI SANITARIE 2012-2013, LEGGI QUI PER SAPERNE DI PIU'>>

E' stato quindi proposto di rimandare le procedure di ripescaggio tramite pubblico proclama a lunedì prossimo ma gli studenti, giunti per l'occasione da tutta Italia, non hanno condiviso per niente questa opzione. Nel mentre il Preside della Facoltà di Medicina per stemperare gli animi ha deciso di annullare totalmente la procedura tenutasi e di convocare un'assemblea col Rettore e con alcuni giuristi per interpretare meglio il bando di concorso.

TUTTO SULLA FACOLTA' DI MEDICINA, Clicca qui>>

Dulcis in fundo, durante la procedura contestata dagli studenti, è arrivata anche la Guardia di Finanza che ha raccolto parecchie denunce tra i candidati per le professioni sanitarie. Insomma, una situazione sicuramente non facile e parecchio imbarazzante per l'ateneo di Bari, specialmente perché non è la prima volta che accadono cose di quetso tipo.

Studi a Bari? C'eri anche tu durante le contestazioni degli studenti?