Tracce prima prova: l'anniversario dei 50 anni dalla morte di don Milani per la maturità 2017

Di Maria Carola Pisano.

Quest'anno ricorrono i cinquant'anni dalla morte di don Milani e dalla pubblicazione di Lettera a una professoressa. Ecco le risorse per affrontare la prima prova sull'argomento

TRACCIA MATURITA' 2017: DON MILANI E LETTERA A UNA PROFESSORESSA

In rete è un continuo cercare le tracce possibili per l'appuntamento di domani 21 giugno con la prima prova di mnaturità 2017. Negli anni abbiamo capito che il Miur ha un occhio di riguardo per ricorrenze e anniversari per la scelta delle tracce maturità 2017, ed è per questo utile tenere a mente tutti gli eventi storici che si ricordano durante l'anno scolastico. Quest'anno, a proposito di ricorrenze, è il 50esimo anniversario della morte di don Lorenzo Milano, educatore e maestro che, con il suo operato e i suoi scritti, mise in discussione tutto il sistema scolastico italiano. Don Milani si spense il 26 giugno 1967 a Firenze, dopo aver lavorato per anni nella scuola di Barbiana, una piccola comunità in cui si avvicinò fortemente agli studenti "ai margini della società".  

PRIMA PROVA MATURITA' 2017: DON MILANI E IL TEMA DELL'INCLUSIONE

Don Lorenzo Milani
Don Lorenzo Milani — Fonte: ansa

Considerati gli indizi, l'anniversario della morte di don Milani è tra le tracce favorite per la prima prova della maturità 2017. Potrai scegliere se affrontare l'argomento nella modalità del saggio breve storico-politico o come tema di attualità. In entrambi in casi ti verrà chiesto uno sforzo riflessivo: probabilmente l'argomento sarà collegato al tema dell'integrazione e del diritto all'istruzione dei ragazzi ai margini della società.

DON MILANI E LA SCUOLA DI BARBIANA

Nella piccola scuola di Barbiana, nella comunità toscana di Vicchio, don Milani promosse nuovi metodi di insegnamento (la scrittura collettiva e il tempo pieno) tra i bambini più poveri. Con il suo operato e il libro Lettera a una professoressa scritto con i suoi alunni, l'educatore denunciava il sistema scolastico italiano, colpevole di non occuparsi "degli ultimi", ma solo delle classi più agiate.

LA PEDAGOGIA DI DON MILANI

Don Milani promosse un nuovo tipo di insegnamento, che vedeva il professore nei panni di un docente-amico, in contrapposizione con il ruolo dell'insegnante distaccato e autoritario che poteva usare anche le punizioni corporali contro i propri alunni. Per la prima prova dell'esame di Stato, le principali riflessioni a cui l'argomento potrà legarsi sono due:

  • una riflessione storica sull'evoluzione del sistema scolastico italiano e come è cambiato dopo la pubblicazione del libro Lettera a una professoressa, in cui potresti citare il movimento studentesco italiano del 1968, che adottò l'opera come manifesto ideale della battaglia per il diritto allo studio;
  • una riflessione più attuale sul problema dell'integrazione a livello scolastico: la scuola è in grado di dare a tutti - e soprattutto ai più deboli - gli strumenti per affrontare il futuro?

Una volta consultati i documenti della traccia, rifletti e cerca di capire qual è la tua posizione nei confronti dell'argomento. In un secondo momento potrai riordinare le idee e i concetti che vuoi esprimere in una scaletta - che ti consentità di non uscire fuori tema -. Dopo la scaletta, dedicati allo svolgimento non dimenticandoti di fornire le tue conclusioni. Nel caso scegliessi questo argomento, ecco le risorse da consultare per arrivare preparato alla prima prova di maturità 2017: