Prima prova Maturità 2015: cambiamenti in arrivo? Forse no

Di Valeria Roscioni.

Prima prova Maturità: lil primo scritto perderà un tipologia e diremo addio definitivamente all’analisi del testo? Al momento no!

PRIMA PROVA MATURITA’ 2015: I CAMBIAMENTI MAI UFFICIALIZZATI. L’Esame di Maturità 2015 sarà il primo secondo i canoni previsti dalla riforma Gelmini e, quindi, porterà con sé diversi cambiamenti alcuni dei quali potrebbero riguardare anche la prima prova. A dicembre, infatti, sembrava che la tipologia A del primo scritto fosse destinata ad andare definitivamente in pensione. Niente più analisi del testo, dunque: la prima prova più classica risultava a rischio cancellazione perché, stando a quanto riportato da Controcampus, accusata di dare troppo vantaggio agli studenti dei licei. In realtà, però, di questa presunta modifica il Ministro Giannini non ha più fatto parola e dal Miur non sono arrivate indicazioni in merito. Al momento, dunque, sembra che la prima prova sia rimasta esattamente la stessa.

Tutto sul primo scritto: Prima prova Maturità 2015: guida allo svolgimento delle tracce

ESAME DI MATURITA’ 2015: ADDIO TESINA. Non solo: anche all’orale le cose probabilmente cambieranno e il concetto di tesina potrebbe subire un vero e proprio stravolgimento. Sembra infatti che il caro, vecchio, percorso multidisciplinare con cui si è dato inizio all’esame orale fino a quest’anno, sia destinato ad essere sostituito in via definitiva da una mappa concettuale, molto più sintetica e da presentare su un supporto elettronico. I maturandi avranno meno tempo per esporre i loro argomenti a piacere o si tratta solamente di una innovazione riguardante la forma e non la sostanza dell’incipit del colloquio?

Da non perdere: Maturità 2015: tutte le novità

MATURITA’ 2015: UN ESAME TUTTO NUOVO.
Al momento l’interrogativo rimane decisamente aperto così come quelli riguardanti la terza prova che potrebbe essere sostituita dal temutissimo e criticatissimo test Invalsi qualora questo non fosse introdotto come prova aggiuntiva o, addirittura, il Quizzone non fosse spostato a metà anno scolastico. L’Esame di Maturità 2015 è ancora lontanissimo, ma la strada per arrivare fino alla meta sembra lastricata di dubbi e rivoluzioni. Noi vi terremo informati!

Non perdere neanche una novità: iscriviti al gruppo su FB per conoscere tutte le news sul nuovo esame