Vuoi fare il giornalista? Dì la tua su guerre e società civile con il premio Claudio Accardi

Di Redazione Studenti.

Il bando è rivolto a giovani giornalisti (anche free lance e pubblicisti), a coloro che desiderano diventare giornalisti, a studenti di scuole di giornalismo, a studenti universitari di qualsiasi facoltà ma anche agli studenti delle scuole superiori. Il concorso intende sostenere chi ha qualcosa da raccontare, con articoli o servizi radiovisivi, sulla guerra e i suoi effetti nelle società civili

E' stata  indetta una nuova edizione del Premio Claudio Accardi, promosso dall'omonima associazione e dedicato alla memoria del giornalista Rai. E' una bella opportunità per chi vuole introdursi nel variegato mondo del giornalismo e dell'informazione; a questo concorso possono prendere parte tutti coloro che hanno qualcosa di interessante da dire sul tema delle guerre, non solo i giornalisti.

Il concorso intende sostenere chi ha qualcosa da raccontare, con articoli o servizi radiovisivi, sulla guerra e i suoi effetti nelle società civili. I temi del premio sono molteplici: tutte le guerre, a partire dalle così dette guerre dimenticate, a quelle non guerreggiate che si combattono per la sopravvivenza nelle bidonville di tutto il mondo; il dialogo tra popoli e le religioni; l'integrazione e le diversità.

Ai vincitori verrà assegnato un premio di 4.000 euro per la realizzazione di nuove opere sul campo. Un premio di 2.000 euro è previsto per la categoria giovani.

Il bando è rivolto a giovani giornalisti (anche free lance e pubblicisti), a coloro che desiderano diventare giornalisti, a studenti di scuole di giornalismo, a studenti universitari di qualsiasi facoltà ma anche agli studenti delle scuole superiori. L'età massima per partecipare nella categoria senior è di 35 anni, per quella junior è di 23 anni.

La finalità è sostenere i giovani che intendono realizzarsi in campo giornalistico favorendo il dialogo tra i popoli e il rispetto per le diversità. La scadenza del bando è il 10 settembre 2009.

Tutte le  informazioni sul concorso sono disponibili sul sito www.premioclaudioaccardi.it, dove è anche possibile leggere gli articoli che sono stati premiati nelle passate edizioni.