Gelmini: la Fondazione Ebri non chiuderà

Il Ministro dell'Istruzione, Mariastella Gelmini, ha difeso il lavoro della Fondazione Ebri di Rita Levi Montalcini, che rischiava di dover chiudere a fine settembre per un'ingiunzione di sfratto ed il Ministero stanzia 485.000 euro

di Barbara Leone 4 settembre 2009

ricercaLa Fondazione Ebri (European Brain Research Institute), istituita da Rita Levi Montalcini nel 2001, rischiava di chiudere entro la fine del mese di settembre a causa dello sfratto. La Fondazione, senza scopo di lucro, ha come obiettivo principale quello di studiare il sistema nervoso centrale per arrivare a "capire le basi delle malattie neurologiche e neurodegenerative". In questi 8 anni, la Fondazione ha formato un gruppo di 40 ricercatori, alcuni dei quali si erano trasferiti all'estero, perché in Italia non c'era abbastanza spazio per la ricerca. In questi anni la Fondazione ha avuto come base operativa alcuni locali di Roma che appartengono ad una società immobiliare, che "controlla anche la Fondazione Santa Lucia, un Istituto di ricovero e cura a carattere scientifico".

Lo scorso 22 luglio la Fondazione di Rita Levi Montalcini ha ricevuto dalla Fondazione Santa Lucia un'ingiunzione di sfratto, in quanto, a causa di alcune difficoltà economiche, la Fondazione Ebri "avevano ritardato alcuni pagamenti nei servizi". Dalla Fondazione Ebri è arrivata la conferma che era stato tutto regolarizzato, ma la Fondazione ha rischiato veramente di trovarsi senza una sede e di dover interrompere le ricerche. Rita Levi Montalcini, nei giorni scorsi, ha dichiarato: "L'ultimo capitolo della mia vita si sta rivelando il più importante dal punto di vista scientifico con i formidabili risultati che l'impiego del fattore di crescita delle cellule nervose sta dando nelle applicazioni cliniche e anche nelle altre ricerche condotte dall'Ebri sul funzionamento del cervello per affrontare la grande sfida per prevenire e curare le malattie che lo colpiscono". La Fondazione Ebri, che porta avanti le proprie ricerche grazie alle donazioni, ha sempre avuto "buoni rapporti di collaborazione scientifica" con la Fondazione Santa Lucia.

Ma il rischio di chiusura era alto. E così oggi è intervenuta Mariastella Gelmini, Ministro dell'Istruzione. Il ministro Gelmini ha assicurato che la Fondazione Ebri non chiuderà, dichiarando: "Ritengo troppo importante il lavoro dell'Ebri e del premio Nobel Rita Levi Montalcini per poter pensare che le attività svolte da questo centro di ricerca possano interrompersi. L'Ebri è un centro di eccellenza che va tutelato in qualsiasi modo". Per evitare la chiusura del centro di ricerca "sono in atto tre azioni: la creazione di un tavolo tecnico tra il ministero, l'Ebri e la proprietà per verificare la possibilità che l'istituto possa continuare a lavorare nelle strutture che attualmente utilizza; il trasferimento in una sede alternativa e infine è in via di erogazione il finanziamento del ministero da 485.000 euro", che il ministro ha già firmato e che "attende il parere delle commissioni parlamentari, per consentire all'Ebri di proseguire gli studi e le attività di ricerca".

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Gelmini: la Fondazione Ebri non chiuderà...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.11.27 alle 18:04:26 sul server IP 10.9.10.108