Il sogno americano

Il secolo diciannovesimo insieme a tutto il '900, appena trascorso, è stato testimone di massicci esodi di italiani negli Stati Uniti d'America. Le ragioni che spingevano uomini e donne a lasciare, il più delle volte per sempre, la propria terra, erano strettamente legate a necessità economiche; a quella voglia di ricominciare in un luogo che, si diceva, offrisse a chiunque un'opportunità

di Sergio Cardella 13 aprile 2007

Il secolo diciannovesimo insieme a tutto il '900, appena trascorso, è stato testimone di massicci esodi di italiani negli Stati Uniti d'America. Le ragioni che spingevano uomini e donne a lasciare, il più delle volte per sempre, la propria terra, erano strettamente legate a necessità economiche; a quella voglia di ricominciare in un luogo che, si diceva, offrisse a chiunque un'opportunità.

 

In tempi più recenti le cause principali delle grosse ondate di emigrazione degli italiani, cioè la povertà e la disoccupazione, hanno cessato di esistere. Tuttavia , l'opportunità di studiare e lavorare in prestigiosi centri universitari e nelle aziende ad alta tecnologia , una maggiore mobilità economica o semplicemente l'attrazione di un altro stile di vita, continuano ad esercitare un affascinante richiamo soprattutto sui giovani.

Va rilevato che mentre i primi emigrati erano principalmente uomini che lasciavano mogli e figli in Italia, un recente sondaggio ha evidenziato che tra i recenti "immigrati" italiani una fortissima percentuale è costituita da giovani indipendenti, dotati il più delle volte di un buon bagaglio culturale.

Lavorare in America , unendo a questo una migliore conoscenza della lingua e la possibilità di visitare luoghi lontani, visti finora solo al cinema o su qualche catalogo di viaggi: sembra una favola per molti , un'idea fantastica ma troppo difficile da realizzare. Eppure ogni anno sono più di quindicimila i giovani (studenti e non) che partono da tutto il mondo per viaggiare negli USA e cercarvi un impiego stagionale (della durata di 2-4 mesi). Questo perchè gli Stati Uniti sono un paese adatto e pronto ad accogliere una tale domanda di occupazione e alloggio. Il mercato del lavoro, così come quello degli affitti, è caratterizzato da una grande mobilità.Piccole e grandi aziende sul tutto il territorio americano, offrono possibilità di Internship a studenti universitari e neo laureati italiani.

I datori di lavoro americani sostengono con entusiasmo l'idea dell'Internship e sono migliaia le aziende che attribuiscono grande valore alle esperienze di stages internazionali, poichè portano idee nuove, prospettive inedite, bagagli culturali diversi e soprattutto tanto entusiasmo.Questo fa sì che trovare una sistemazione sia abbastanza facile, così come diventa facile cambiarla e migliorarla. Di conseguenza, oltreoceano la mentalità di un giovane motivato si deve fare più flessibile e duttile, per trarre vantaggio dall'esuberanza delle offerte.

I vantaggi di un impiego temporaneo negli States sono effettivamente molteplici . Vivere e lavorare all'estero significa immergersi completamente in una cultura diversa dalla propria. Questo vuol dire due cose: imparare da una parte, mettersi alla prova dall'altra. Chi soggiorna all'estero, infatti, deve mettere in conto che dovrà continuamente confrontare le proprie abitudini con stili di vita, ritmi di lavoro e modi di organizzare la quotidianità abbastanza nuovi e magari inconsueti. Il che molto spesso si traduce in un'esperienza molto educativa, oltre che piena di piacevoli sorprese.

Le regole da seguire al fine di evitare spiacevoli sorprese sono molteplici, tante quante le direttive americane e i procedimenti prima e durante il soggiorno negli USA. Tanti studenti, stagisti e professionisti si affidano ai consigli di amici ed altre fonti del genere, però molte volte queste fonti non sono al corrente delle regole viggenti oppure non sono corrette e tutto ciò causa costi superflui. Un soggiorno negli USA deve essere organizzato e programmato bene, perche altrimenti si possono avere grosse delusioni. Le condizioni e i programmi per lo studio, lo stage, il posto di lavoro oppure i corsi di lingua si distinguono da istituzione a istituzione. Le regole per l'entrata e l'immigrazione cambiano continuatamente così che c'è bisogno del consiglio professionale per evitare problemi e per stare sempre sulla giusta strada.
Il Governo Americano ha appositamente designato il Council Exchanges per condurre il programma di Internship USA. Oltre a fornire tutti i documenti necessari per ottenere il visto di lavoro J-1 Exchange Visitor Visa e l' assicurazione medica di responsabilità civile, personale qualificato del Council offre sul posto assistenza 24 ore su 24. I programmi di lavoro gestiti dal Council Exchanges Italia sono due: Summer Jobs USA, che permette di lavorare negli USA durante il periodo estivo in vari settori qualificati e non qualificati, e sempre retribuiti; ed Internship USA, che invece permette di lavorare in un contesto qualificato, obbligatoriamente attinente agli studi universitari, e retribuiti nella maggior parte dei casi.
Per chi fosse semplicemente interessato a migliorare la conoscenza della lingua e della cultura americana , è possibile abbinare ad un corso di lingua un soggiorno alla pari. Per partecipare a questi programmi è necessario avere una età compresa tra i 18 e i 25 anni, avere un titolo di studio superiore, una discreta conoscenza della lingua e la possibilità a soggiornare negli Usa per un periodo di un anno. Sono numerose le agenzie italiane che organizzano soggiorni alla pari. In America è possibile contattare Au Pair in America, American Institute for Foreign Study.
Se siete già oltreoceano e volete cavarvela da soli per quanto riguarda la ricerca di un'occupazione, la Rete è di sicuro la principale fonte d'ispirazione, eventualmente insieme ai moltissimi annunci e alle tante inserzioni sui giornali locali. Qui di seguito vi presentiamo alcuni siti che contengono bacheche aggiornate di domanda e offerta lavorativa.

www.4work.com , www. careerweb.com , www.headhunter.net , www.overseasjobs.com , www.americanjobs.com , www.joboptions.com , www.jobvertise.com

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

16
Commenti

clementa venerdì, 13 maggio 2011

Sognatrice

A me piacerebbe fare un Master in America ma ho una laurea di primo livello in Design e non saprei proprio da dove cominciare (e sono abbastanza rimbambita). Voi potreste aiutarmi?

n° 2
Cinzia martedì, 31 luglio 2007

Studiare in America

Iniziaro' un dottorato in America il prossimo autunno e devo dire che in generale non e' difficile. E' solo faticoso preparare tutto la documentazione richiesta che e' una marea. E poi la parte piu' difficile e' trovare un finanziamento che ti permetta di pagare le tasse dei corsi che sono un salasso. Io ho ottenuto una internship che mi permettera' di lavorare come lettrice e di proseguire i miei studi.
Dico a tutto gli interessati comunque di informarsi bene. E soprattutto avere tanta pazienza.

n° 1
marco lunedì, 28 giugno 2010

R: Studiare in America

ciao cinzia...
mi dici come devo fare , qual'e la prima cosa ??
mi sono laureato ( 29 anni) e vorrei provare un dottorato in america...
potresti darmi qualche info;??
grazie

Cinzia venerdì, 13 maggio 2011

R: R: Studiare in America

> ciao cinzia...mi dici come devo fare , qual'e la prima cosa ??
>
> mi sono laureato ( 29 anni) e vorrei provare un dottorato in america...
>
> potresti darmi qualche info;??grazie

Sì, certo... Va' a rispondere a messaggi scritti 3 anni prima! Cos'hai mangiato, pane e volpe? E "qual è" si scrive SENZA l'apostrofo...

Giovanna lunedì, 28 ottobre 2013

R: R: R: Studiare in America

Mia cara quanto sei acida! Sono stati tutti così cordiali con te. Piuttosto che laurearti vai a fare un po' di galateo. Ciao !

marco giovedì, 17 maggio 2012

R: R: R: Studiare in America

che risposta educata ! meglio scrivere qual è con l'accento piuttosto che rispondere come fai tu. O pensi che fare il dottorato in America ti renda migliore di quello che sei?

Luca martedì, 27 maggio 2008

Re: Studiare in America

Io sono passato da un'agenzia di Milano che aiuta gli studenti che vogliono andare a studiare negli stati uniti http://www.studiare-e-lavorare.net/usa/studiare-negli-stati-uniti.aspx


A presto...

BiondOkkiblu martedì, 11 dicembre 2007

Re: Studiare in America

Ciao Cinzia scusi se la disturbo. Ho 19 anni...mi sono da poco iscritto al corso di laurea di Lingue e Letterature Straniere in quanto l'ho ritenuto adatto al mio principale obbiettivo : lavorare nel campo dell'editoria, meglio se da giornalista, ESCLUSIVAMENTE negli Stati Uniti.........o al massimo in Inghilterra (dove potrei usufruire della cittadinanza in quanto figlio di genitore inglese, con tutti i benefici che ne conseguono e anche dell'appoggio dei miei parenti).

Ora, dopo aver consultato diversi siti di orientamento universitario (www.petersons.com su tutti) e quelli di numerose facoltà statunitensi, ho potuto constatare che per poter chiedere l'ammissione ad una laurea specialistica (la loro Graduate) in giornalismo, io debba aver necessariamente seguito un corso di Laurea pari alla nostra "Scienze della Comunicazione".

Ma non mi sono perso d'animo : ho contattato diversi studenti americani e italiani che hanno studiato negli USA...ma purtroppo anche qui la risposta è stata negativa. Una ragazza di California State mi ha detto che avrei dovuto seguire un Communication Degree (appunto Scienze della Comunicazione......), altri non sanno di preciso se si possa fare o meno, anche se nessuno si è sentito di escludere la possibilità che io possa riuscire nel mio intento...

Se avessi voluto lavorare in Italia magari avrei preso in seria considerazione l'iscrizione a Scienze della Comunicazione o a Lettere....ma siccome ho il desiderio e anche una discreta possibilità di poter vivere e lavorare all'estero (come ho detto prima...gli States sono il sogno, l'Inghilterra una certezza....) pensavo di aver fatto bene ad iscrivermi a questo corso....ma ora mi ritrovo con questo dilemma......

In linea di massima :
Con la mia eventuale laurea, potrei si o no frequentare una laurea specialistica in Giornalismo negli USA ???
Oppure ci sono delle alternative ??? Per esempio...prendere il Master's Degree in english !?!?!?

Anche se non dovesse rispondermi, la ringrazio per il suo tempo e la sua disponibilità


Distinti saluti

darrendj88@yahoo.it

Fabrizio sabato, 22 settembre 2007

Re: Studiare in America

> Iniziaro' un dottorato in America il prossimo
> autunno e devo dire che in generale non e'
> difficile. E' solo faticoso preparare tutto la
> documentazione richiesta che e' una marea. E poi la
> parte piu' difficile e' trovare un finanziamento
> che ti permetta di pagare le tasse dei corsi che
> sono un salasso. Io ho ottenuto una internship che
> mi permettera' di lavorare come lettrice e di
> proseguire i miei studi.
> Dico a tutto gli interessati comunque di informarsi
> bene. E soprattutto avere tanta pazienza.


Cinzia,
potresti elencarmi i passi più importanti da fare x ottenere un dottorato in USA nonché la documentazione base da raccogliere?
Grazie e buon lavoro!
Fabrizio
gaudef@libero.it

francesco giovedì, 16 agosto 2007

Re: Studiare in America

> ciao cinzia, mi francesco e ho 24 anni. anchio andrò negli stati uniti questo autunno(a philadelphia) perchè ho intenzione di finire lì i miei studi. io soggiornerò da alcuni parenti che ho la fortuna di avere sul posto quindi credo che le spese siano dimezzate... volevo sapere cosa fosse questa internship. sarei felice se mi rispondessi. ti ringrzio in anticipo e in bocca al lupo per i tuoi studi. p.s. il mio indirizzo e-mail è magnifico.fr@tiscali.it

stefania martedì, 2 ottobre 2007

Re: Studiare in America

>> ciao cinzia, mi francesco e ho 24 anni. anchio
>andrò negli stati uniti questo autunno(a
>philadelphia) perchè ho intenzione di finire lì i
>miei studi. io soggiornerò da alcuni parenti che ho
>la fortuna di avere sul posto quindi credo che le
>spese siano dimezzate... volevo sapere cosa fosse
>questa internship. sarei felice se mi rispondessi.
>ti ringrzio in anticipo e in bocca al lupo per i
>tuoi studi. p.s. il mio indirizzo e-mail è
>magnifico.fr@tiscali.it


ciao ragazzi, cerco disperatamente informazioni su come fare la specialistica in usa...mi sto per laureare alla triennale di biologia...e vorrei sapere come posso fare ad essere ammessa in un college americano...non ho molto chiare come funzioni, come devo guardare, che media o voto di laurea bisogna avere...eccc....insomma...non ho chiaro niente, ma su internet non trovo molto....mi date una mano???
grazie mille

Chiudi
Aggiungi un commento a Il sogno americano...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.12.21 alle 17:37:23 sul server IP 10.9.10.109