Borse di studio per l'estero: a chi rivolgersi

Nella formazione di ciascuno un aiuto economico può fare la differenza. Con questa guida ci proponiamo di fornire qualche indicazione a chi vuole migliorarsi sfruttando le facilitazioni messe a disposizioni da governi, fondazioni, università... per volare lontano!

di 1 dicembre 2006

Studiare all'estero è estremamente costoso e farlo per frequentare un master postlaurea o un MBA lo è ancora di più. Molti si scoraggiano in partenza, quando non riescono ad orientarsi nelle scelte o non sanno a chi rivolgersi per ottenere un aiuto economico. Ma trovare una borsa di studio è tutt'altro che impossibile: secondo la Banca Mondiale, infatti, circa il 70% degli studenti stranieri che studiano in U.S.A. hanno aiuti economici che gli consentono di non pagare gli alti costi delle rette. A chi rivolgersi, dunque? Qui di seguito segnaliamo una serie di strutture da contattare, a seconda di quale sia la destinazione finale scelta.

Studiare negli U.S.A., "mission impossible"? No, se vi rivolgete qui
La Rotary Foundation è una delle più importanti fondazioni erogatrici di borse di studio a livello mondiale. Da 1947, infatti, circa 37.000 tra uomini e donne provenienti da 100 nazioni hanno studiato all'estero grazie all'aiuto dell'Ambassadorial Scholarship Programme. Solo nell'anno accademico 2005/2006 sono state concesse circa 800 borse di studio per un totale di 500 milioni di $.
La Ford Foundation conferisce aiuti allo studio grazie al suo International Fellowship Programme per PhDS così come la Bill and Melinda Gates Foundation, che eroga borse di studio in accordo con diverse università.
Oltre a queste importanti istituzioni che garantiscono un aiuto agli studenti a livello internazionale, borse di studio sono disponibili in quasi tutti gli atenei.
La Fondazione Fulbright finanzia programmi di scambio da decenni: la selezione degli studenti che possono accedere alle borse di studio avviene direttamente nel paese di origine dello studente.
La Adobe Multi-National Scholarship Programe offre borse di studio e premi agli studenti più meritevoli, che aspirino a frequentare corsi di business, design, ingegneria, arti grafiche, matematica o scienze.
La CISCO invece finanzia borse di studio in materie tecnologiche per donne.

Uno dei motivi che spinge tanti studenti a scegliere gli U.S.A. come paese in cui studiare è rappresentato dal gran numero di borse di studio a disposizione di tutti. Alcuni atenei chiedono ai propri iscritti un certificato con la situazione economica della famiglia e se la disponibilità di questa non è elevata lo studente pagherà in funzione del reddito familiare. Ad esempio, se la situazione è tale per cui uno studente potrebbe contribuire ai propri studi solo con una retta di 2000$ l'anno, sarà questo che gli verrà chiesto di pagare (se l'ateneo è interessato ad avere quello studente).

Per chi preferisce rimanere in ambito europeo... l'Inghilterra!
Il British Council informa sulle borse di studio offerte dagli atenei britannici. L'Università di Oxford ne ha a disposizione molte così come Cambridge, che riceve ingenti contributi dalla Fondazione Bill e Melinda Gates. Il Chevening Programme ogni anno mette a disposizione circa 2.300 borse di studio o di ricerca in UK.

E nell'Unione Europea?
Anche qui sono molte le fonti da cui attingere visto che i paesi fanno a gara per aggiudicarsi i migliori studenti ed incoraggiare le iscrizioni presso i propri atenei. Il Politecnico di Milano è uno di quelli più generosi da questo punto di vista.

In Germania è il DAAD la struttura che cura questo aspetto, in Francia Edu France, Nuffic in Olanda...
Borse di studio vengono inoltre offerte ogni anno da Governi e fondazioni agli studenti di paesi stranieri. Gli italiani possono consultare quelle messe a disposizione del nostro paese sul sito del Ministero degli Esteri.

L'Unione Europea contribuisce in modo sostanziale a fornire borse di studio agli studenti dei paesi membri. Con il programma "Alban" il sostegno allo studio acquisisce un aspetto extraeuropeo in quanto si propone di rafforzare i rapporti con i paesi dell'America Latina nel settore della formazione.

Vuoi studiare in Australia? Qui le borse di studio riservate a studenti stranieri non sono molte e la concorrenza è agguerrita. Chi fosse comunque intenzionato a provare può andare sul sito www.dest.gov.au.

L'Asia negli ultimi anni si è imposta anche nel settore della formazione universitaria e post laurea. Qui è Singapore ad avere il primato del più ampio programma di borse di studio insieme al Giappone che ha una delle più ampie comunità di studenti stranieri: circa 62.000 provenienti da 160 paesi.
Borse di studio sono disponibili anche per chi ha come meta la Malasia o la Korea.


Link utili

> I migliori atenei al mondo, per orientare le vostre scelte
La "200 Top Universities" stilata da Times Higher Education Supplement e QS

 

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato?

Seguici su Facebook Seguici su Twitter
Pagina generata il 2016.09.29 alle 03:35:27 sul server IP 10.9.10.101