Poesie di Natale

Di Micaela Bonito.

Una raccolta di poesie di Natale semplici da imparare e far imparare ai bambini.

POESIE DI NATALE - Per i bimbi piccini è sempre difficile far apprendere e soprattutto ricordare le poesie. Mamma e papà vogliono che il proprio bimbo faccia una bella figura davanti a tutti mentre recita a menadito la poesia imparata a scuola o scuola materna.

le poesie di natale di Gianni Rodari

Di seguito una breve raccolta di poesie tradizionali che suggeriamo alle educatrici ed educatori per i propri alunni.
Utili anche per le mamme, che possono suggerire ai propri piccoli durante l'esibizione ai parenti. il Natale nella letteratura

Notte di Natale

Suonate, squillate,
campane beate
del santo Natale!
E’ tutta splendente
di luce divina
la stella d’oriente.
Cammina, cammina,
s’appressano a frotte,
cantando, i pastori.
La gelida notte
è tutta splendori.

Gesù Bambino

Quando nascesti Tu,
Gesù Bambino
non avevi neppure
un camicino!
Sulla paglia ti mise
la Tua mamma
e un angelo cantò
la ninna nanna.
Eri povero sì,
ma il Tuo sorriso
aveva lo splendor
del Paradiso!

Natale

Dal tronco nasce il ramo,
dal ramo nasce il fiore,
da Dio venne Maria,
da Lei Nostro Signore.
E’ Natale di gelo
e il bimbo non ha panni:
Maria si toglie il velo
che porta sui capelli.
Ha un velo come fascia,
nel presepe, il Messia
ed ha come sua culla
le braccia di Maria.

Presepe

Nato Gesù, Maria se lo guardava
ché così bello non l’immaginava.
Giuseppe accese un fuocherello e disse
che lo scaldava perché non patisse.
La stella d’oro si fermò sul tetto
e si mise a cantare un angioletto
e il pastore si mise a camminare
e tutto il gregge dietro a scampanare.
Dicevan tutti: "Un bimbo così bello
chi non vorrebbe averlo per fratello?".
Maria se lo fasciava con amore
perché era il suo figlio e il suo Signore.

La buona novella

Splendete più belle
dolcissime stelle!
Sull’ali dorate
un angelo santo
ci porta Gesù.
E’ nuovo il suo canto:
“Sia pace quaggiù!”.

Tromba d' argento

Scusate è permesso?
Angioletti dell'altare
mi volete prestare un momento
la vostra tromba d'argento?
Io voglio suonare la ninna nanna di Natale.
E' per lui, sapete, il bambino del presepe
quello che vedete tra un bue e un asinello:
è il bimbo più bello che sia nato,
tutto biondo è il re del mondo.
Io lo voglio cullare con una tromba d'argento
come sarà contento, mi vorrà abbracciare!