Catullo: il pensiero

Di Micaela Bonito.

Il pensiero di Catullo descritto dai nostri tutor. Le novità, i poetae novi e le caratteristiche del suo pensiero

Catullo: Indice
Vita - Contesto Storico - Opere - Approfondimenti

Pensiero

Catullo insieme algli altri poeti neoterici si fa portavoce di valori nuovi e di uno stile di vita diverso da quello tradizionale, poichè lontano dalla vita pubblica e politica.
Questo comunque non significa che il poeta fosse indifferente alla politica: egli infatti compose carmi contro Cesare e il suo favorito Mamurra, contro Cicerone, contro i disonesti Nonio e Vatinio.

L’avversione per Cesare non deve sembrare in contrasto con l’adesione del poeta ai valori avversi alla morale tradizionale.
Non dimentichiamo che Catullo e i suoi sodales rappresentavano pur sempre la classe dirigente e i ricchi proprietari.
Le loro simpatie di conseguenze andavano alla fazione filosenatoria, di cui condividevano interessi, anche se non i valori, e la loro ostilità si rivolge ai populares, di cui Cesare era rapresentante.

La novità costituita dall’esperienza poetica di Catullo e degli altri poetae novi non sta dunque in una particolare scelta ideologica, quanto in ciò che essi rappresentarono all’interno della società romana.

Il loro ideale di vita era nuovo, come insolito il rilievo che assumeva in loro l’esperienza amorosa: a ciò si deve aggiungere il modo più moderno di considerare la donna, la concenzione non tradizionale della famiglia, il diverso modo di porsi con gli amici, il peso grandissiomo che assume la pratica letteraria nei confronti delle occupazioni tradizionali dell’aristocratico romano.