Oxford gayfriendly: gonne e collant per gli studenti transessuali

Di Valentina Vacca.

A quanto pare anche la rigidissima università di Oxford sta cambiando un po' le sue tradizionali vedute a favore di una mentalità un po' più aperta. Le ultime news riguardano il dress code e i cambiamenti toccano anche gli studenti trans. Vediamo come

Nonostante appena il 35% degli studenti maschi di Oxford si sia dichiarato totalmente eterosessuale, lo storico ateneo inglese non aveva mai mostrato una grande apertura nei confronti dei suoi allievi omosessuali. A quanto pare però i tempi anche a Oxford sono cambiati, e arriva così una decisione storica che riguarda il dress code universitario.

EURODEPUTATO DELL'UDC DICE LA SUA SUA MATRIMONI GAY. Clicca qui>>


Quello che dovete sapere è che le norme sul vestiario sono state sempre molto rigide a Oxford: durante gli esami, al di sotto della tradizionale toga, gli studenti maschi dovevano necessariamente indossare un abito scuro, camicia e cravatta bianca mentre per le ragazze era richiesta la

gonna o i pantaloni scuri, camicia bianca e un nastrino nero legato al collo. Chiunque non metteva in atto queste regole veniva sospeso per un periodo di tempo o addirittura espulso.

TEST: SEI BISESSUALE? Clicca qui>>

Le associazioni omosessuali avevano però messo in atto una mozione per la difesa degli studenti transessuali, mozione che oggi è stata approvata dal sindacato studentesco. Dalla settimana prossima infatti anche i maschi potranno indossare la gonna o i collant se lo vorranno e alle ragazze sarà concesso l'abito maschile (LE ULTIME NEWS SULL'UNIVERSITA' DI OXFORD, Clicca qui>>)

LA STORIA DEGLI OMOSESSUALI SI STUDIA A SCUOLA, Clicca qui>>

Nessuna distinzione sarà più presente quindi tra il dress code maschile e quello femminile, in modo tale da poter far sentire a loro agio anche gli studenti transessuali.

Una bella conquista, non trovate?