Orientamento universitario: dove, come, quando e perché scegliere la facoltà universitaria

Di Marta Ferrucci.

La scelta del percorso universitario è un momento importante e delicato perchè deciderà molto della futura vita della persona. Lo strumento per fare la scelta giusta è l'orientamento: attraverso test, incontri con altri studenti, negli atenei, il confronto con chi ha già svolto o sta svolgendo il percorso che si vorrebbe intraprendere. Sei pronto a decidere del tuo futuro?

Scegliere il percorso formativo che si vuole intraprendere dopo l'esame di maturità è un passo importante. Se è vero che si può sempre cambiare idea, tornare sui propri passi cambiando facoltà o addirittura prendere un percorso lavorativo diverso da quello che ci si era immaginati in un primo momento, perché perdere tempo con decisioni di cui non si è sicuri?

TEST: PER QUALE FACOLTA' SEI PIU' PORTATO? >>

Oggi gli strumenti per fare la scelta giusta sono tanti e vanno tutti sfruttati al meglio : la parola d'ordine per evitare di fare scelte sbagliate è ORIENTAMENTO e questo si può fare solo con il confronto: innanzitutto con se stessi, cercando di capire davvero cosa si vuole e quali sono le proprie aspettative, e poi con gli altri, con le università, con gli studenti, con chi fa già il lavoro che si vorrebbe fare "da grande" ma anche con i professori a scuola, persone che ti conoscono bene e sanno darti i giusti consigli.

TUTTI I TEST DI ORIENTAMENTO >>

DISORIENTATO? FAI COSI'

1 - Conosci te stesso
La prima cosa da fare è capire cosa si vuole. Individuate le vostre abilità, le vostre passioni, i settori in cui siete forti e quelli in cui lo siete di meno. Cercate di capire dove riuscireste a dare davvero il massimo e scartate il resto. Oltre a piacervi, il percorso di studi che sceglierete dovrà essere percorribile. Se volete a tutti i costi fare il medico, ad esempio, ma le discipline scientifiche non sono esattamente quelle in cui eccellete... pensateci bene!

GUARDA IL VIDEO: COME FARE CHIAREZZA IN SE STESSI >>

2 - Chiedi a chi ti conosce
I tuoi prof ti sono stati accanto -nel bene e nel male!- per 5 anni e ti conoscono come le loro tasche. Sanno in cosa sei forte e in cosa meno, i tuoi punti di forza e quelli di debolezza e sono dentro al mondo della formazione da molti anni. Una chiaccherata con loro sul tuo futuro, le tue ambizioni ed i tuoi sogni non potrà che aiutarti a fare chiarezza.

I 10 LAVORI PIU' PAGATI >>

4 - Conosci cosa e dove andrai a studiare
Si possono leggere fiumi di inchiostro su un argomento, ma alla fine bisogna toccare con mano per rendersi davvero conto di cosa stiamo parlando. Da qualche tempo, anche l'orientamento universitario è diventato "concreto" grazie alle giornate per l'orientamento che ormai tutti gli atenei propongono alle aspiranti matricole in diversi periodi dell'anno. In queste occasioni le università offrono presentazioni dei diversi corsi di laurea, aree di consulenza dove incontrare studenti e docenti, simulazioni dei test laddove previsti, visite guidate del campus, desk informativi su ammissione, tasse, borse di studio, alloggi...

COME MEMORIZZARE 150 PAGINE IN 40 MINUTI >>

5 - Un occhio di riguardo alle prospettive lavorative
Scegliere un percorso per passione o in base agli sbocchi che offre? L'ideale ovviamente sarebbe riuscire a conciliare entrambi questi aspetti ma non sempre è possibile. Scegliere con il cuore è auspicabile, ma in tempi di crisi anche la testa deve fare la sua parte ed ostinarsi ad optare per una facoltà che in questo momento non offre sbocchi è rischioso. Altro discorso va fatto se siete intenzionati ad andare a lavorare in un altro paese: in questo caso dovrete valutare quanto sia spendibile all'estero il titolo di studio che volete prendere (ci sono percorsi che più di altri guardano all'internazionalizzazione) e al primo posto dovrete anche mettere lo studio delle lingue.

I MIGLIORI ATENEI IN BASE ALLE FACOLTA' >>


VIDEO MOTIVAZIONALI DELLA PSICOLOGA >>