Orientamento al lavoro: ecco competenze richieste ai giovani dalle aziende

Di Marta Ferrucci.

Orientamento al lavoro: qual è il bagaglio di saperi che un giovane neolaureato deve avere secondo le aziende? Ce lo svela uno studio condotto da AlmaLaurea e Centromarca

ORIENTAMENTO LAVORO GIOVANI
Quali sono le competenze che le imprese ricercano tra i giovani neolaureati? Con lo scopo di agevolare sia i giovani nell'orientamento al lavoro che le aziende nel processo di assunzione, AlmaLaurea in collaborazione con Centromarca (l'Associazione Italiana dell’Industria di Marca) ha condotto uno studio nel quale sono stati messi in evidenza i canali di placement e i criteri di selezione utilizzati nella ricerca di risorse da inserire all'interno di un'impresa. L'indagine - dal titolo “I neolaureati nel mondo del lavoro e nell’Industria di Marca: Canali di reclutamento, profili, esigenze delle imprese” - è stata condotta nel 2014 ed ha coinvolto 256 aziende operanti in diversi settori: uno studio ben articolato e utile al fine di dare un concreto aiuto ai giovani nell'orientamento professionale.
Orientamento lavoro: 10 figure indispensabili nei prossimi anni

Lavoro: quali sono le competenze più richieste ai giovani
Lavoro: quali sono le competenze più richieste ai giovani

I CRITERI
Il primo dato emerso dallo studio si colloca nell'ambito dell'orientamento universitario: è stato infatti messo in luce come le lauree più richieste siano quelle di secondo livello, possibilmente di ambito economico-statistico e ingegneristico. Ma non è sufficiente: nel bagaglio di saperi dei neo-laureati sono richiesti anche la conoscenza delle lingue, una certa padronanza degli strumenti informatici di base e un buon punteggio negli esami e nel voto di laurea.
Lungi dal voler rappresentare l'intero panorama nazionale in ambito lavorativo, lo studio ci offre un interessante spaccato dei criteri di selezione utilizzati dalle aziende e contiene inoltre altre indicazioni utili nell'ambito dell'orientamento al lavoro per i giovani: apprezzati sarebbero infatti anche una certa rapidità nel percorso universitario, pregresse esperienze di lavoro, possibilmente all'estero e la disponibilità a trasferte di lavoro.

Da non perdere: Come trovare lavoro e studio all'estero

DOVE I GIOVANI TROVANO LAVORO
Oltre a stilare una lista delle competenze richieste dalle aziende ai giovani neolaureati, lo studio condotto da Almalaurea con Centromarca ha dato risalto anche ai canali di ricerca più utilizzati dalle aziende. Si tratta sicuramente di un'indagine molto utile nell'ambito dell'orientamento al lavoro e dalla quale è emerso che la maggior parte dei reclutamenti avvengono per mezzo del placement universitario, seguito dai servizi di selezione di AlmaLaurea, i siti internet per il recruiting, i job meeting e i social network, tra i quali un ruolo di primo piano spetta a LinkedIn.
Si tratta, insomma, di uno studio molto accurato e dettagliato, utile non solo ai neolaureati in cerca di lavoro, ma anche a tutti i giovani che si apprestano a finire la scuola secondaria e hanno bisogno di un criterio di selezione valido nell'ambito dell'orientamento universitario.
Linkedin: il social network per trovare lavoro