Commissari esterni: ecco perché i nomi sono importanti anche per i docenti interni

Di Maria Carola Pisano.

Per i maturandi è iniziata la caccia ai nomi dei commissari esterni. Ecco perché è un'informazione importante anche per i docenti interni

NOMI COMMISSARI ESTERNI: DOVE TROVARLI

Nomi commissari esterni maturità
Nomi commissari esterni maturità — Fonte: istock

COMMISSARI ESTERNI 2017: RICERCA DEI NOMI LIVE

E' cominciata già da qualche giorno la caccia ai nomi dei commissari esterni per la maturità 2018: secondo alcune indiscrezioni raccolte dai maturandi all'interno delle scuole, era il 30 maggio la data in cui le liste sarebbero dovute approdare nelle segreterie scolastiche. In realtà i nominativi sembrerebbero arrivati in alcune scuole che li hanno comunicati ai maturandi (circa il 5%) mentre in altri istituti dicono di averli ma di non volerli comunicare e altri ancora negano proprio di averli ricevuti. Come staranno davvero le cose? Bisogna comunque tener presente che la pubblicazione presso le segreterie scolastiche e la pubblicazione sul sito del Miur son cose diverse che possono avvenire anche in tempi diversi (sul sito del Miur i link da tenere sotto controllo sono 2 e li trovi qui). Quando succederà potrete cercarli sui gruppi Facebook creati per regioni e province.
Conoscerli in anticipo permetterà ai maturandi di chiedere informazioni sul loro conto, come si comportano con gli studenti e che tipo di atteggiamento hanno in sede di commissione d'esame. Come è noto, infatti, molti sono i professori che durante l'anno scolastico si dimostrano gentili per poi cambiare totalmente comportamento e rendere difficile la vita degli studenti durante l'esame di maturità.

COMMISSARI ESTERNI 2017, NEWS DAL MIUR

Le date a cui ci ha abituato il Miur per i nomi dei commissari esterni non lasciano presagire nulla di buono. L'anno scorso, addirittura, i nomi uscirono solo il 7 giugno, mentre due anni fa il 5 giugno. Non è cambiato molto per il 2017: i nomi sono usciti il 6 giugno, in ritardo rispetto alle ipotesi iniziali. Saperli con anticipo è importante sia per gli studenti che i professori, non solo quelli coinvolti nelle commissioni d'esame, ma anche i docenti interni. Perché è importante che gli insegnanti conoscano i nomi dei commissari esterni con largo anticipo?

I professori hanno più probabilità di conoscere personalmente i commissari esterni, potrebbero aver studiato insieme all'università o aver fatto dei corsi di aggiornamento. Tutte le informazioni sono utili in questa fase. I docenti quindi dovrebbero utilizzare gli ultimi giorni di scuola per preparare gli studenti sugli argomenti preferiti dai commissari esterni, dare loro indicazioni sui comportamenti graditi e su quali no. Anche se è difficile da credere, i professori sono i vostri migliori alleati in questo periodo. Per questo, dopo la caccia ai nomi, fate partire una vera e propria caccia alle informazioni! Qui di seguito trovate i gruppi Fb creati dai maturandi per regioni e province, a cui iscrivervi per chiedere informazioni.
Intanto in questi giorni è stato definito il referente che per ogni scuola dovrà svolgere le operazioni di decodifica del plico telematico, ovvero le tracce ufficiali dal Miur.

COMMISSARI ESTERNI: LE GUIDE PER AFFRONTARE ANCHE I PEGGIORI