Medicina, il concorso nazionale è realtà

Di Tommaso Caldarelli.

L'ultimo atto di Maria Chiara Carrozza

Medicina, l'ultimo atto di Maria Chiara Carrozza prima di uscire dal suo ufficio di ministro a Viale Trastevere è la firma del decreto ministeriale per il Concorso Nazionale di Specializzazione. In tempo record il Consiglio di Stato ha inviato il parere necessario per far avanzare la procedura e il ministro, poco prima del giuramento del nuovo titolare dell'Istruzione Stefania Giannini, ha firmato i documenti necessari.

NUMERO CHIUSO, LE NEWS

CONCORSO NAZIONALE - Una vittoria dei ragazzi di #ProConcorsoNazionale che da mesi stavano bombardando il ministro grazie ad assedi sui social network (sopratutto su Twitter). "A giorni sarà tutto in Gazzetta ufficiale", scrive Repubblica, riportando anche le parole di esultanza degli interessati.

"La grandissima Maria Chiara Carrozza ci ha fatto un ultimo regalo, ha firmato il Dm. E' finita, abbiamo buttato giù la baronia in medicina". E i Giovani medici (Sigm) hanno subito espresso "immensa soddisfazione per il varo di una riforma storica che mette al centro il merito e rimuove ogni discrezionalità ai fini dell'accesso dei medici alla formazione specialistica post-laurea

Che cosa cambia con il concorso nazionale? Lo spiega il Segretariato Italiano dei Giovani Medici

"UN CONCORSO TRUCCATO? E' FATTO COSI'"

STOP BARONI? - Innanzitutto il concorso nazionale per le specializzazioni in medicina entra in vigore immediatamente, e si dovrebbe svolgere "a luglio o a settembre". Il nuovo concorso sarà composto da "120 quiz, 90 generali uguali per tutte le scuole e 30 differenziati per tipologia" di specializzazione, che saranno corretti automaticamente e in maniera centralizzata. Ci sarà una commissione di controllo, composta da professori sorteggiati che non dovrebbero poter influire sulla scelta finale, e proprio per questo "il peso della prova a quiz sarà determinante ai fini del risultato". Bisognerà comunque attendere i dettagli della nuova modalità per dare un giudizio complessivo sul concorso nazionale.