Dieta del maturando: ecco cosa mangiare per favorire concentrazione e studio nei giorni della maturità

Alimentarsi correttamente è sempre importante, ma lo diventa ancora di più quando si affrontano importanti sforzi fisici o mentali. Alcuni alimenti, infatti, regolano l'umore, favoriscono la concentrazione o, viceversa, la compromettono. Per sapere qual'è il giusto comportamento alimentare da seguire nei giorni della maturità, Studenti.it ha chiesto alla sua dietologa di fiducia di dare alcuni consigli ai maturandi

di 18 febbraio 2013
Studenti.it ha fatto 5 domande alla Dott.ssa Viviana Meli, specializzata in “Dietologia e Scienze dell’Alimentazione”. ecco le indicazioni della dietologa per seguire, anche nei giorni di studio più intenso per gli esami di maturità, la dieta alimentare più corretta a sostegno di questo importante sforzo mentale. (NEWS E FOTO SULL'ESAME DI MATURITA' >>)

MATURITA': Tracce e prove svolte dal 1999 ad oggi. CLICCA QUI >>

Quali sono gli alimenti che non devono mancare nella merenda dei giovani alle prese con un periodo di studio intenso?
In questo periodo occorre aumentare il consumo di cibi che contengono triptofano, un amminoacido che non viene sintetizzato dall'organismo e che stimola la sintesi della serotonina, il cosiddetto “neurotrasmettitore del benessere”che a sua volta stimola la regolazione dell’umore e dell’ansia. Il triptofano è contenuto in abbondanza in diversi alimenti: nel cioccolato, nell'avena, nelle banane, nei datteri, nel latte. Mentre, per stimolare la sintesi della serotonina occorre la presenza di vitamine del gruppo B. E’ molto importante, quindi, a merenda utilizzare alimenti ricchi di vitamina B, tra cui i cereali, gli agrumi, e le prugne. Da non dimenticare il miele, ricchissimo di vitamina B,che spalmato su una buona fetta biscottata è l’ideale per far tornare il sorriso. A voi la scelta quindi!

TESINA SVOLTA sull'alimentazione equilibrata. CLICCA QUI >>

libro_mela2. Quale alimentazione (se c'è) facilita la concentrazione?
Un’alimentazione poco equilibrata non influisce solo sulla salute fisica: può avere un impatto disastroso sul comportamento, sulla concentrazione, sulla memoria, sulla coordinazione, sull’umore. Per stimolare la concentrazione è fondamentale una buona prima colazione che evita anche debolezza e stanchezza. Non deve mancare , dunque,una completa colazione, come ho già suggerito, a base di: frutta, latte o yogurt con cereali (muesli con fiocchi di avena) oppure pane (meglio se integrale) e miele o marmellata.

LEGGI: Come essere più sicuri all'esame di maturità. CLICCA QUI >>

3. Cosa non deve mancare nella loro dieta?
Nella dieta degli studenti non devono mancare Sali minerali e vitamine nutrienti per la memoria, come: Magnesio, presente in cereali integrali, legumi, bieta, spinaci, carciofi, zucchine, banane, pollo, tacchino, bresaola, uova.
Zinco presente in tutti i cereali e i legumi, frutta oleosa, carote, cavolo verde, sedano, spinaci, carne e pesce.
Selenio presente in broccoli, cavolo, cetrioli, cereali, funghi, sedano, carne (agnello, anatra, maiale, pollo), pesce (crostacei, frutti di mare, sardine, tonno), tuorlo d’uovo. Omega 3 e DHA presenti in tutti i pesci, in particolare in quelli grassi (non di allevamento) come salmone, tonno, aringhe, sardine, sgombri.
Vitamina A presente in asparagi, broccoli, carote, cavolo, indivia, lattuga, melone, peperoni rossi, pomodori, spinaci, zucca. Vitamina C presente in agrumi, broccoli, cavoli, fragole, kiwi, lamponi, peperoni, pomodori, ribes nero, spinaci. Vitamina E presente in Oli vegetali (girasole, mais, oliva), mandorle, noci, nocciole, pistacchi. Vitamine gruppo B presente in cereali integrali, frutta secca, legumi (soia in particolare), ortaggi (cavoli, radicchio, asparagi, spinaci).

GUARDA IL VIDEO: I consigli dello chef Simone Rugiati per i maturandi >>

4. E come dovrebbe essere la cena la sera prima dell'inizio degli esami di maturità?
È importante non cenare dopo le 20.30 per non affaticare la digestione .
Meglio preferire pietanze che favoriscono il sonno, come: verdure (in particolare lattuga e sedano), banane, pesce o pollo, oppure riso o pasta (meglio se integrali), yogurt e miele. Prima di andare a letto bere un bel bicchiere di latte caldo, che oltre a diminuire l’acidità gastrica che può interrompere il sonno, fa entrare in circolo durante la digestione elementi che favoriscono una buona dormita. Infine un buon dolcetto di incoraggiamento ricco di carboidrati semplici ha una positiva azione antistress, così come infusi e tisane dolcificati con miele che creano un’atmosfera di relax e di piacere che distende la mente e la rende più pronta a rispondere alle sollecitazioni degli esaminatori.

TEST: Come ti rilassi la sera prima della maturità? CLICCA QUI >>

5. The e caffè aiutano oppure no?
No, anzi,the e caffè in dosi eccessive, possono provocare ansia, nervosismo, depressione
e insonnia.

Le ricette di Giallozafferano dedicate ai maturandi
- Quiche svuota frigo >>
- Frappé scaccia fatica >>
- Muffin del buon umore >>

CERCHI ALTRE RISORSE per prepararti alla maturità? CLICCA QUI >>


TUTTO SULLA MATURITA'
:
- Si comincia: tutto sulla prima prova >>
- Seconda prova: caratteristiche e tipologie >>
- Tutto sul quizzone della terza prova >>
- L'esame orale: consigli per superare il colloquio >>

Caricamento in corso: attendere qualche istante...

0
Commenti

Chiudi
Aggiungi un commento a Dieta del maturando: ecco cosa mangiare per favorire concentrazione e studio nei giorni della maturità...
  • * Nome:
  • Indirizzo E-Mail:
  • Notifica automatica:
  • Sito personale:
  • * Titolo:
  • * Avatar:
  • * Commento:
  • * Trascrivi questo codice:
* campi obbligatori

Ti è piaciuto questo articolo? Vuoi rimanere sempre aggiornato? ..

Seguici su Facebook Seguici su Twitter Iscriviti alla newsletter
Pagina generata il 2014.10.21 alle 15:30:01 sul server IP 10.9.10.109